Posts tagged ‘Windows’

luglio 11, 2017

“Orfani di Windows Phone 8.1, oggi termina il supporto ufficiale”

Le quote di mercato parlano chiaro: ormai da diversi trimestri Windows Phone 8.1 è considerato defunto, Microsoft è assente nel settore smartphone ma il vero funeral party avviene oggi. Infatti nella pagina di supporto Microsoft informa che l’11 luglio 2017 termina il supporto mainstream, questo significa che il sistema operativo mobile non riceverà più aggiornamenti con nuove funzionalità. In preparazione a questo passaggio il colosso del software ha rilasciato Upgrade Advisor, permettendo così agli utenti di dispositivi Windows Phone 8.1 di passare al più recente Windows 10 Mobile. Occorre però ricordare che questa opzione non è risultata disponibile per tutti gli smartphone Windows Phone 8.1 perché dipende dall’operatore telefonico, dal costruttore, dalla regione in cui si trova l’utente e naturalmente dalle specifiche hardware del dispositivo. Si stima così che oltre il 70% degli smartphone Microsoft in circolazione funzioni ancora con Windows Phone 8.1, un parco terminali che ora rimane cristallizzato nel tempo privo di update. Ma non ci sono solo brutte notizie: anche se la piattaforma non riceverà più aggiornamenti con nuove funzioni Microsoft continuerà a rilasciare update per la sicurezza. Questo permetterà agli utenti di poter continuare a usare il proprio terminale in tutta tranquillità, almeno per quanto riguarda le funzioni telefoniche di base e fino a quando app ormai considerate imprescindibili continueranno a girare, una su tutte WhatsApp.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
luglio 4, 2017

“Resta inalterato l’appeal dei Mac su chi ha Windows” 

Lo sviluppo di Apple in campo Mac di recente è apparso rallentato, nonostante le prospettive, e nel frattempo la concorrenza Windows non si può dire che sia rimasta ferma a guardare. Ciononostante l’appeal dei computer con la Mela resta in generale inalterato, almeno a quanto mostra un’indagine condotta negli Stati Uniti da Verto Analytics. Verto ha coinvolto un campione di utenti Windows chiedendo loro se avessero intenzione di comprare un Mac come prossimo computer nel giro di 6-24 mesi. Come termine di confronto hanno fatto una domanda analoga a un campione di utenti Apple, stavolta però indagando la loro intenzione di passare a un PC Windows. Il risultato è in linea con l’immaginario degli utenti Mac. La quasi totalità (98 percento) di chi ha un computer Apple non intende passare a Windows, mentre il 20 percento circa degli utenti Windows vuole passare a un Mac. Per la precisione, intende farlo il 21 percento di chi ha un portatile con il sistema operativo di Microsoft e il 25 percento di chi ha un desktop. Contrariamente all’opinione che si ha degli utenti Mac “spendaccioni”, la propensione a passare a macOS non è proporzionale alla capacità di spesa. Ha un picco tra chi ha la maggiore disponibilità economica e tra chi ha la minore (probabilmente perché studenti aiutati dai genitori) ma resta comunque intorno al 10 percento nelle altre fasce di reddito.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag:
marzo 18, 2015

“Di Windows 10 la spedizione di questa estate, aumentando la presenza in Cina”

Microsoft rilascerà di Windows 10 al pubblico nei prossimi mesi, ha confermato il produttore di software. Uscita suo attuale programma di anteprima di Windows tecnico Insider questa estate, l’ultima versione del sistema operativo spedirà in 190 paesi in tutto il mondo in 111 lingue, con Microsoft anche annunciato una maggiore spinta in Cina.’

Rivelato al Windows Hardware Engineering comunitario (WinHEC) summit da Microsoft vice presidente esecutivo per Windows Terry Myerson, Microsoft lavorerà con Lenovo per offrire di Windows 10 aggiornamenti del servizio presso 2.500 centri di servizio e negozi in Cina, così come l’intenzione di costruire di Windows 10 smartphone entro la metà del 2015.

Tencent sarà anche contribuendo a fornire l’aggiornamento ai propri clienti, con l’azienda anche impegnandosi a portare la sua messaggistica app QQ a Windows 10 come applicazione universale, e porterà una serie di giochi per PC per il Windows Store in futuro. Società di sicurezza Internet Qihu 360 ha firmato per contribuire a distribuire l’aggiornamento, e il produttore di hardware Xiaomi sarà test di Windows 10 sui suoi dispositivi con alcuni dei suoi clienti prima una versione successiva.

Di Windows 10 sarà un aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 e Windows Phone 8.1 per il primo anno della sua uscita. Variazioni di rilievo nel nuovo rilascio includono aggiunte sicurezza biometrica, l’assistente virtuale Cortana, funzioni sociali porting da Xbox One, e il ritorno del menu Start.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

gennaio 22, 2015

“Windows 10 gratuito e con le gesture: come Microsoft ha copiato OS X e dove (forse) lo ha miglioratoWindows 10 gratuito e con le gesture: come Microsoft ha copiato OS X e dove (forse) lo ha migliorato”

Windows 10 sarà un update gratuito per tutti gli utenti Windows 7 e Windows 8.1. Un’importante novità quella annunciata da Microsoft durante l’evento di ieri sera, che non si discosta molto dal modus operandi di Apple che, per diversi anni – ha proposto gli upgrade di OS X a prezzi molto contenuti per poi passare dal 2013 con OS X Mavericks – alla distribuzione dei nuovi sistemi operativi Mac come aggiornamenti gratuiti.Windows

Non si tratta ovviamente di semplici coincidenze: anche diversi altri nuovi servizi mostrati da Microsoft durante l’evento Windows 10 di ieri sembrano ispirati direttamente a quelli dell’azienda di Cupertino anche se in qualche caso, è stato fatto anche di meglio. Vediamoli più da vicino.

«Vogliamo che la gente ami Windows ogni giorno» ha spiegato Satya Nadella in chiusura del Keynote, una frase che scimmiotta l’approccio con il quale Apple sottolinea l’elevata qualità di progettazione dei nuovi servizi e la forte personalizzazione dei prodotti. Simili ad OS X sono anche le nuove gesture per le mail con le quali gli utenti Windows 10 potranno rapidamente riordinare le caselle di posta cancellando o archiviando i messaggi con uno swipe. Tecnicamente, Apple si è ispirata alla gesture presente in Mailbox: in questo caso Microsoft ha soltanto continuato la catena.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

agosto 26, 2014

“Cina indagine antitrust focalizzata su Internet Explorer, Windows”

Mirroring denunce simili negli Stati membri dell’UE e da una decina di anni fa, l’attuale indagine antitrust in Cina è stato confermato di essere sopra il raggruppamento di Internet Explorer e il sistema operativo di Microsoft Windows. L’indagine, e l’obiettivo della Cina antitrust Amministrazione statale per l’Industria e Commercio, è stata confermata in una conferenza stampa dal capo dell’agenzia Zhang Mao prima di oggi.

“L’inchiesta è attualmente in corso, e ci forniranno i risultati al pubblico in modo tempestivo”, ha detto Zhang dello stato di avanzamento delle indagini. Gli analisti si aspettano che la portata dell’azione di espandersi oltre la semplice Internet Explorer e Windows, con l’annuncio di oggi di acquistare il tempo del governo di scavare in prove sequestrate.

Microsoft ha rilasciato una breve dichiarazione circa il luglio incursioni giorni dopo che è accaduto, dicendo che era “felice di rispondere alle domande del governo” circa le pratiche commerciali. Uno studio legale è stato impiegato dal gigante del software dal giorno dopo il raid. Se trovato colpevole, la società può essere multati fino al 10 per cento del suo fatturato in Cina.

Quanto attività l’azienda fa in Cina è in una certa questione. La pirateria nel paese è dilagante, ed ex-CEO Steve Ballmer ha affermato una volta in un mercato di 1,4 miliardi-forte, Microsoft guadagna meno entrate in Cina che nei Paesi Bassi. SAIC sostiene di avere dati di backup sua indagine dalle incursioni, ma dice che non può completare l’inchiesta fino alcuni dirigenti degli Stati Uniti di Microsoft vengono in Cina, che sembra improbabile.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag:
marzo 26, 2014

“Il Mac in azienda è più affidabile, anche per lavorare con Windows”

Non solo i Mac in azienda continuano ad aumentare ma i responsabili di sistema ritengono che i computer della Mela siano più affidabili dei PC, anche per lavorare con Windows e con gli applicativi che funzionano con il sistema operativo di Redmond. Sono alcuni degli interessati dati che emergono da una nuova ricerca, riportata da Electronista, realizzata da Redshift Research e commissionata da Parallels, noto sviluppatore di software di virtualizzazione per Mac. 

La ricerca non è estesa ma risulta in ogni caso significativa: è stata realizzata intervistando i responsabili ICT di oltre 200 società che usano per lo più Windows. Ben il 45% di queste, poco meno della metà quindi, ha dichiarato che il Mac è già proposto come alternativa ai dipendenti che lo desiderano, in sostituzione del PC-Windows. In generale la percezione del Mac in azienda è cambiata: il 77% degli intervistati ritiene infatti che i computer con il logo della Mela sono più affidabili sia per l’uso con OS X che con Windows. Il 65% ritiene inoltre che i Mac semplificano il supporto e ritengono molto probabile che, offrendo Mac come macchina di lavoro, costituisca un incentivo per attirare i dipendenti. Anche se la percezione sui Mac in azienda sta migliorando sensibilmente da qualche anno a questa parte, secondo molti il successo è dovuto all’effetto halo iniziato con iPhone e iPad, resistono ancora diverse credenze errate diffuse. Dalla ricerca di Parallels emerge che il 70% delle società che ancora non usano Mac non intende compiere il passo per la mancanza di esperienza sulla piattaforma e anche perché credono, erroneamente sia impossibile usare Windows su Mac. Ben il 53% di queste società che non usano Mac ritengono che per i computer Apple non siano disponibili soluzioni di gestione centralizzata, un’altra credenza errata. Interessante notare che ben il 95% delle società che usano solo PC-Windows sarebbe disposta ad adottare Mac se esistesse un unico strumento di gestione centralizzato per monitorare, configurare e distribuire gli aggiornamenti sia per Mac che per PC. Da tempo sono disponibili in commercio soluzioni di questo tipo.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
luglio 29, 2013

“Windows Phone Gestisce Mere 1,1% di un anno la quota di mercato crescita del suo mercato domestico”

Microsoft è in gioco smartphone fino a quando il gioco è finito smartphone, e Windows Phone è il suo veicolo. Detto questo, il successo della società finora sembra essere leggermente grumoso e decisamente fiacca sul fronte interno.

Il rilascio di Windows Phone 8, e un raccolto di nuovo smartphone di Nokia e HTC, ha contribuito a incrementare i numeri di vendita della piattaforma. Ad esempio, nel secondo trimestre del 2012, Nokia ha venduto 4 milioni di telefonini Lumia con Windows Phone. Nel secondo trimestre del 2013, che il dato è salito a 7,4 milioni, in crescita del 45 per cento anno su anno.2013-07-29_12h22_00

Questo è un numero forte. Ma Nokia è un giocatore sempre più monopolio nel mondo di Windows Phone, come altri OEM scivolare nel dimenticatoio; solo HTC ha una quota di mercato significativa parte il colosso finlandese smartphone.

Mentre la linea Lumia e Windows Phone nel suo complesso sono in crescita, il mercato statunitense rimane uno più difficile per Microsoft. Dati recenti rilasciati da dettagli Kantar che Windows Phone controlla il 4 per cento del mercato degli smartphone negli Stati Uniti. Questo è solo il 1,1 per cento nell’ultimo anno.

A mio avviso tale delta è morbido e un po ‘preoccupante.

Potreste essere in guardia, visto che la cifra 1,1 per cento è un tasso di crescita del 37 per cento per Windows Phone negli Stati Uniti lo scorso anno. Questo è corretto, ma non è difficile da sopportare grandi guadagni percentuali quando la quota di mercato è così piccolo per cominciare. Anni nella sua vita, Windows Phone è inferiore al 10 per cento delle dimensioni di entrambi iOS o Android al riscontro attuale.

Essa si è cementato come il “terzo giocatore” nel mobile, ma il semplice fatto è che anche con l’urto notevole e benvenuto che Windows Phone 8 previsto, vecchia battuta di Ballmer di andare da molto piccolo a molto piccolo nel mondo mobile rimane un stranamente fastidiosa verità lapalissiana.

La debolezza fondamentale di Windows Phone non è il suo hardware o piattaforma tecnologica, Windows Phone è infatti un piacere da usare, e Nokia ha raggiunto il suo passo per quanto riguarda la qualità del dispositivo. Al contrario, il mercato di applicazione sui telefoni rimane debole, e, come Wired di Alexandra Chang ha sottolineato all’inizio di quest’anno, che la situazione rimane in gran parte non-rimedio.

Perché è così? In breve, perché unità di volume e la quota di mercato degli Stati Uniti restano troppo bassi per molti sviluppatori e aziende a prestare attenzione. Così la figura 4 per cento è a un tempo un segno di progresso, così come un bastone di misurazione sottolineando quanto Microsoft deve andare.

WMPoweruser rende un punto giusto per quanto riguarda i numeri: “Come [Windows Phone capo Joe Microsoft] Belfiore e colleghi hanno tutti dichiarato in passato – è una maratona, non uno sprint.” Questo è vero, ma a che punto otteniamo passato una corsetta lenta?

Questo articolo lo trovate su sito TechCruunch

Tag:
novembre 13, 2012

“Giudizio completo: Microsoft Surface con Windows RT”

La Microsoft Surface con Windows RT arriva ben due anni dopo che Apple ha reinventato il mercato dei tablet. Microsoft ei suoi partner hanno lottato valorosamente insieme con i notebook convertibili che potessero lavorare in modalità tablet, ma erano troppo pesanti e poco pratici. Entro i primi mesi del lancio iPad,

si è rapidamente superò la somma totale di tutti i tablet PC di Windows mai vendute, anche se fossero stati sul mercato per anni. Quindi la domanda è, è Microsoft è riuscita a portare qualcosa di nuovo al tavolo? Leggi la nostra recensione completa della RT superficie per scoprirlo.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

gennaio 7, 2012

“Warner Bros. prepara Out My Window mobili, condivisione di foto TV”

Warner Bros ha fatto la scelta inusuale di andare in una nube di condivisione di foto. Fuori My Window promesse per consentire agli utenti di condividere le foto su piattaforme, tra cui gli smartphone, compresse, televisori e presumibilmente computer. Mentre la piena funzionalità non sono noti, marchi che media studio acquisito nel dicembre suggeriscono che un elemento di “peer-to-peer” e che OMW legheranno nelle reti sociali. Immagini sulla pagina suggeriscono che almeno iPads e altri dispositivi iOS sarà parte del gruppo iniziale con native apps. Il servizio finora esiste solo come un teaser dove potenziali utenti possono registrarsi per essere notificato. 
Warner Bros. non ha svelato OMW ancora, anche se essa potrebbe addurre CES prossima settimana come sede per l’introduzione se la condivisione di foto è pronta ad andare. Foto di nube hanno raccolto in popluarity lo scorso anno attraverso aggiunte recenti come Instagram, percorso e Picplz, ma la maggior parte hanno operata indipendente da qualsiasi servizio di media. Non è evidente in questa fase iniziale che cosa Warner Bros. può o farà per rendere il servizio di distinguersi, poiché tali servizi raramente dipendono avendo esistenti, professionalmente fatto contenuto.
Questo articolo lo trovate su sito Macnn
Tag:
gennaio 4, 2012

“Microsoft per pagare i depositi per raccomandare i telefoni di Windows”

I piani fra AT&T, Microsoft e Nokia,commercializzare molto Nokia Ace sono appenal’inizio, scrittore Windows-messo a fuoco PaulThurrott reclamato dopo la spillatura delle fonti.La chiave alla strategia sarebbe di pagare ilpersonale del deposito per raccomandare itelefoni di Windows, dante li fra $10 – $15 pertelefono secondo la quantità che si muovono. Ilavoratori del deposito finora hanno preferitol’androide e i iPhones e solitamente si giranoverso il telefono di Windows soltanto se il clienteinsiste su.
Mentre la perdita più in anticipo non ènecessariamente inesatta, come Thurrottdiscute, suggerisce dai dati interni di Microsoftche la spesa totale del telefono di Windows siapiù vicino a $200 milioni. Ciò farebbe partecipareSamsung ed altri fornitori del telefono diWindows, secondo la punta. Nokia sarebbe il doppio uno degli spendaccioni e della spesa più aggressivi sull’introduzione sul mercato quantoMicrosoft stessa.  

Nokia ampiamente è conosciuto rivelare Ace,conosciuto fuori del paese come il Lumia 900, alsuo evento del 9 gennaio davanti a CES.L’hardware può essere una più grande versionedel Lumia 800 con uno schermo a 4.3 pollici ead un 4G basato LTE possibile, ma senzacambiamenti fondamentali all’unità di elaborazione o alla macchina fotografica.

Per Microsoft, la necessità di pagare il personaleper raccomandare il telefono di Windows affattoè un riconoscimento che la piattaforma finoranon è riuscito ad ottenere a trazione e che nè inomi di Windows nè di Microsoft sono garanziedi successo. Mentre la prima serie di Nokia ditelefoni è stata criticamente ben ricevuta, è poco chiara se hanno creato egualmente della spintatangibile per Microsoft o Nokia.

La posizione a vendita al dettaglio ancora una volta è considerata ironica per Microsoft, chenegli anni 90 hanno approfittato del personale al minuto che trascura spesso i mackintosh. orafronti che la stessa negligenza per i telefoni e lecompresse basati su Windows. Fra il problema è stato l’hardware che ha ritardato solitamentedietro che partner e Apple di Google può dirigere,un deficit del pacchetto software e partner chestessi dell’hardware preferirebbe venderel’androide.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn