Posts tagged ‘Windows 10’

luglio 26, 2016

“Windows 10 free ancora per pochi giorni”

Ultimi giorni per gli utenti di Windows per passare gratuitamente all’ultima versione – 10 – del sistema operativo di Microsoft. L’offerta scade infatti il 29 luglio, a un anno dal lancio sul mercato del software. Dopo questa data si potrà fruire gratuitamente di Windows 10 sui nuovi dispositivi, oppure la versione completa del software andrà acquistata (la licenza di Windows 10 Home costerà 149 euro).     Installato su oltre 350 milioni di dispositivi, secondo gli ultimi dati diffusi da Microsoft, Windows 10 è disponibile da un anno e si prepara anche a un grosso aggiornamento. Nei giorni scorsi la compagnia di Redmond ha annunciato che dal 2 agosto sarà disponibile l’Anniversary Update. Tra i nuovi strumenti arriverà Windows Ink, software per scrivere su un dispositivo come se fosse un foglio di carta. Cortana, spiega Microsoft, sarà più integrata “per un utilizzo quotidiano e più personale”, mentre il browser Edge per navigare sul web sarà “più veloce ed efficiente”. Sul fronte delle imprese arriveranno due nuove funzioni di sicurezza, chiamate Defender Advanced Threat Protection e Information Protection. L’aggiornamento porta novità anche per Windows Hello, integrato con il browser Edge, per accedere con sistemi biometrici – e quindi senza password tradizionale – ad applicazioni e siti web.

Questo articolo lo trovate su sito ANSA

Tag:
marzo 15, 2016

“Windows 10 si installa da solo senza permesso degli utenti”

Da mesi gli utenti di PC con Windows 8.1 e precedenti lamentano un flusso costante di avvisi che propone loro di aggiornare a Windows 10, ora però diversi utenti segnalano che Windows 10 si installa da solo, senza nemmeno richiedere il permesso. L’ultimo sistema operativo di Redmond è stato ben accolto da utenti e critica: in generale è considerato un miglioramento sostanziale rispetto a Windows 8 e 8.1, anche se nelle aziende e reparti IT rimangono alcune perplessità sulle funzioni di auto-aggiornamento integrate che rischiano di influire sulla compatibilità dei software utilizzati e sulle policy di sicurezza interne. Da parte sua Microsoft spinge quanto più possibile il passaggio a Windows 10, upgrade gratuito per molti utenti, indicato prima come aggiornamento opzionale per poi diventare un aggiornamento raccomandato nelle prime settimane del 2016. Microsoft ha già precisato che il download di Windows 10 può avvenire in automatico, anche all’insaputa dell’utente, in base alle impostazioni di Windows Update, in ogni caso il nuovo sistema operativo avrebbe richiesto il permesso dell’utente prima dell’installazione finale. Questo meccanismo sembra non funzionare per diversi utenti: sulle pagine di Reddit numerosi post lamentano che Windows 10 si installa da solo, senza richiedere alcuna conferma. Al momento non risulta ancora chiaro perché questo avviene: alcuni sostengono potrebbe trattarsi di un problema di Microsoft, forse un malfunzionamento dell’auto update. Secondo altri invece potrebbe anche dipendere dalle impostazioni specifiche di aggiornamento attive sui PC degli utenti. Sembra che Microsoft sia al corrente della situazione e che sia anche stata interpellata da alcune testate USA: una risposta potrebbe arrivare a breve.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 18, 2016

“Windows 10 sarà l’unico OS di Microsoft a supportare i nuovi processori”

Microsoft ha annunciato le nuove policy di supporto per i propri sistemi operativi. Windows 10 sarà l’unico aggiornato per funzionare e sfruttare al meglio i processori di nuova generazione in arrivo costruiti da Intel, AMD e Qualcomm. Questo non avverrà invece per Windows 7 e Windows 8.1, ancora molto diffusi e utilizzati dagli utenti del mondo Windows: chi usa queste due versioni precedenti del sistema operativo di Redmond dovrà continuare a farlo sull’hardware attuale oppure progettare un upgrade completo sia della macchina che del sistema operativo.

windows phone 10Microsoft ha annunciato che in questi giorni pubblicherà un elenco dei PC con processori Intel Skylake di sesta generazione con supporto garantito per Windows 7 e Windows 8.1 garantito fino al 17 luglio del 2017. Si tratta di un grace period di 18 mesi dedicato agli utenti business e aziendali. Al termine di questa fase, in cui Microsoft consiglia di passare a Windows 10, saranno assicurati esclusivamente gli aggiornamenti più critici per la sicurezza.

Così Windows 10 sarà l’unico a sfruttare pienamente i processori di prossima generazione in arrivo come Intel Kaby Lake, Qualcomm serie 8996 e anche AMD Bristol Ridge. Nello stesso post Microsoft ricorda che Windows 7 continuerà a ricevere aggiornamenti per sicurezza, compatibilità e stabilità fino al 14 gennaio 2020, mentre Windows 8.1 fino al 10 gennaio del 2023, informando che in questo modo sono inclusi la maggior parte dei computer e dei dispositivi disponibili per l’acquisto oggi sia per gli utenti consumer che per quelli aziendali. Oggi Windows 10 è installato e funziona su oltre 200 milioni di dispositivi.
Lo start screen di Windows 10Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
novembre 13, 2015

“Windows 10 diventa maggiorenne, rilasciato il primo aggiornamento”

L’ultimo sistema operativo Microsoft è stato lanciato solo questa estate ma con il rilascio del suo primo aggiornamento Windows 10 diventa maggiorenne. Ora include miglioramenti e funzioni che non era stato possibile includere al lancio, una corposa carrellata di novità che lo preparano per la grande sfida: rafforzare l’universo Windows contro il dominio di Android e iOS sui dispositivi mobile e la crescita di Apple nei desktop e nei notebook.

Per farlo Microsoft ha confezionato un primo aggiornamento sostanzioso che tocca tutti gli aspetti principali di Windows 10. Oltre a ritocchi e miglioramenti nell’interfaccia, ora Redmond dichiara che con l’update i tempi di avvio migliorano e si riducono fino al 30% rispetto a quelli possibili con Windows 7 a parità di hardware. Il nuovo browser Edge è ora in grado di visualizzare le anteprime in miniatura delle tab aperte: basta scorrere con il puntatore su una tab per visualizzare l’anteprima della pagina, senza lasciare quella che si sta consultando. Ma soprattutto Edge ottiene la sincronizzazione dei Preferiti e anche delle Liste di lettura, condivise e aggiornate su tutti i dispositivi dell’utente. In USA sono già attive le notifiche in browser per promozioni e sconti dalle grandi catene USA come Best Buy e Staples, mostrate quando l’utente usa Edge per lo shopping online.

windows phone 10Anche l’assistente vocale Cortana è stato migliorato: ora mentre l’utente scrive con lo stilo su Surface o su un convertibile, Cortana è in grado di riconoscere la scrittura manuale identificando indirizzo email, numero di telefono e indirizzi fisici per popolare più rapidamente i contatti. Come annunciato Skype viene integrato in Windows 10 diventando la piattaforma di comunicazione predefinita: le app permettono di accedere al volo alle funzioni più importanti, come messaggi, chiamate voce VoIP e video chat, senza che l’utente debba scaricare e installare l’applicativo completo di Skype.

Che questo primo aggiornamento renda Windows 10 maggiorenne lo dichiara indirettamente anche Microsoft: ora Redmond considera il proprio sistema operativo sufficientemente maturo per poter essere implementato anche nelle grandi società e organizzazioni, per l’impiego nei grandi parchi di PC. Il primo aggiornamento è gratuito ed è stato rilasciato nelle scorse ore: verrà gradualmente reso disponibile per tutti gli utenti che usano un PC con questo sistema operativo che, secondo le stime, si aggira sui 110milioni di dispositivi, tra tablet, convertibili e computer desktop e notebook tradizionali.

Ora non rimane che attendere la risposta di utenti, aziende e mercato: Windows 10 è stato accolto positivamente per l’impiego personale e di lavoro, mentre chi gestisce grandi parchi di PC lamenta una policy di aggiornamento troppo restrittiva, che effettua download e installazione automatici degli update, una mancanza di controllo da parte dei sistemisti che rischia di collidere con l’ecosistema software e le policy di sicurezza esistenti.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Windows 10 su Mac

Tag:
agosto 25, 2015

“VMware Fusion updated to support Windows 10, but with bug in Unity mode”

Una settimana dopo Parallels è stato aggiornato per supportare il vestito di Windows 10, VMware ha seguito con un aggiornamento al suo software Fusion – ma con un bug quando utilizzato in modalità Unity. L’unità è la modalità in cui le applicazioni di Windows vengono eseguiti accanto a quelli Mac.

Fusion è stato oggi aggiornato alla versione 8, con miglioramenti delle prestazioni, nonché di Windows 10 compatibilità, ma la società ha confermato un bug identificato da Arstechnica in cui lo schermo di avvio di Windows volte non è disponibile (in alto a sinistra), e altre volte ha coperto la barra di ricerca dal dock del Mac (in alto a destra). Quando disponibile, l’opzione Toggle Screen Start viene disattivata-out …
VMware ha confermato il bug a noi ieri, e ha detto che non verrà risolto nella versione iniziale di andare a clienti di oggi. Sarà fissato in un punto di sgancio in seguito.

Come con Parallels, Fusion 8 è compatibile con El Capitan e supporta sempre-in materia di accesso alle assistente intelligente di Microsoft, Cortana. Consente inoltre 5K Retina iMac per eseguire macchine virtuali Windows in modalità 5K.

Fusion 8 costa 79,99 $ per i nuovi utenti, o $ 49,99 come aggiornamento da fusione 6 o 7.

Questo articolo lo trovate su sito 9to5Mac

giugno 1, 2015

“Microsoft il rilascio di Windows 10, il 29 luglio per PC, tablet”

Microsoft rilascia Windows 10 aggiornamento il 29 luglio, ha confermato il gigante del software. E ‘anche rivelato che gli utenti di Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1 troveranno avranno un processo leggermente diverso per la libera aggiornamento questa volta rispetto al l’aggiornamento da Windows 8 a Windows 8.1, con Microsoft che offre un prompt aggiornamento a “riserva” il download di aggiornamento invece di costringere gli utenti a passare attraverso il Windows Store.

Gli utenti ammissibili a ricevere l’aggiornamento gratuito scopriranno un nuovo prompt nella loro barra di sistema, consigliando loro che possono riservare l’aggiornamento del sistema operativo in questione, prima della data di lancio. Gli utenti Windows Phone, non riceveranno la stessa notifica di aggiornamento sui propri dispositivi, e non c’è ancora nessuna conferma da Microsoft quando si verificherà Windows 10 Mobile aggiornamento.

Dopo aver fornito una e-mail per confermare la registrazione, l’installazione di Windows esistente gradualmente scaricare l’aggiornamento prima del 29 luglio, per salvare l’utente da aspettare per scaricarlo al momento del rilascio. Quando è il momento di installare l’aggiornamento, gli utenti potranno essere ricordato per e-mail, e sarà data la possibilità di installare subito, un processo detto di prendere circa un’ora, o per impostare un tempo adeguato per l’installazione di prendere posto.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag:
marzo 18, 2015

“Di Windows 10 la spedizione di questa estate, aumentando la presenza in Cina”

Microsoft rilascerà di Windows 10 al pubblico nei prossimi mesi, ha confermato il produttore di software. Uscita suo attuale programma di anteprima di Windows tecnico Insider questa estate, l’ultima versione del sistema operativo spedirà in 190 paesi in tutto il mondo in 111 lingue, con Microsoft anche annunciato una maggiore spinta in Cina.’

Rivelato al Windows Hardware Engineering comunitario (WinHEC) summit da Microsoft vice presidente esecutivo per Windows Terry Myerson, Microsoft lavorerà con Lenovo per offrire di Windows 10 aggiornamenti del servizio presso 2.500 centri di servizio e negozi in Cina, così come l’intenzione di costruire di Windows 10 smartphone entro la metà del 2015.

Tencent sarà anche contribuendo a fornire l’aggiornamento ai propri clienti, con l’azienda anche impegnandosi a portare la sua messaggistica app QQ a Windows 10 come applicazione universale, e porterà una serie di giochi per PC per il Windows Store in futuro. Società di sicurezza Internet Qihu 360 ha firmato per contribuire a distribuire l’aggiornamento, e il produttore di hardware Xiaomi sarà test di Windows 10 sui suoi dispositivi con alcuni dei suoi clienti prima una versione successiva.

Di Windows 10 sarà un aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 7, Windows 8, Windows 8.1 e Windows Phone 8.1 per il primo anno della sua uscita. Variazioni di rilievo nel nuovo rilascio includono aggiunte sicurezza biometrica, l’assistente virtuale Cortana, funzioni sociali porting da Xbox One, e il ritorno del menu Start.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

febbraio 11, 2015

“Windows deposito 365 marchi potrebbe alludere a sottoscrizioni in arrivo”

Microsoft può considerare una futura modifica a una versione su abbonamento Windows, secondo i rapporti. Un marchio deposito per “Windows 365,” rispecchiando l’Ufficio 365 branding, suggerisce fortemente il gigante del software sta cercando di ricarica forse una tassa regolare per i consumatori per il sistema operativo o alcune funzionalità specifiche, piuttosto che utilizzare il sistema di pagamento una tantum corrente utilizzata per importanti aggiornamenti di versione.

Il deposito presso l’US Patent and Trademark Office (USPTO) individuato dal Neowin copre l’uso di Windows in 365 per scopi tipici di elaborazione, tra cui software e sistemi operativi. Esso copre anche una pletora di “come un servizio” elementi, tra cui “software di gestione”, “piattaforma”, “software”, “infrastrutture” e “Desktop come servizio”, oltre a fornire servizi educativi e di formazione, e la “archiviazione elettronica di file e documenti.”

Il mese scorso, Microsoft ha rivelato di Windows 10 sarebbe un aggiornamento gratuito per gli utenti di Windows 7 e versioni successive, definendolo un “upgrade gratuito per il primo anno.” L’ultima parte della dichiarazione in questione alcuni utenti, credendo lì per essere un modello di abbonamento in corso di attuazione. Microsoft in seguito chiarito che significava che non ci sarebbe una tassa per l’aggiornamento a Windows 10, in quell’anno, e gli utenti otterrebbe una licenza perpetua per il software. La registrazione del marchio potrebbe sicuramente puntare a un ripensamento di questa strategia, anche se è possibile Microsoft può solo pagare per piccoli aggiornamenti incrementali invece di andare giù il percorso di carica per mantenere in vita il sistema operativo.

I vari altri casi d’uso del marchio delineate nel deposito suggeriscono altri modi di Microsoft potrebbe essere con il marchio. Si potrebbe offrire un pacchetto complessivo di servizi relativi a Windows, come ad esempio il pacchetto ha lanciato lo scorso anno, o potrebbe potenzialmente usare la “desktop come servizio” scenario di fornire una versione web-based del desktop di Windows, permettendo agli utenti di accedere il loro account e applicazioni da qualsiasi browser.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

novembre 28, 2014

“Windows 10: Microsoft mostrerà interfaccia e funzioni utente a gennaio”

Anche se Microsoft sarà presente al CES di Las Vegas, sembra che la presentazione del nuovo Windows 10 avverrà in un evento dedicato solo alcune settimane più tardi, verso la fine del mese di gennaio 2015.

La multinazionale di Redmond ha già mostrato alcune funzioni del nuovo Windows 10 ma sembra che la prossima presentazione sarà decisamente più corposa e soprattutto riguarderà le novità più importanti, cioè quelle relative a interfaccia utente e le funzioni per gli utenti finali.In precedenza Microsoft aveva già indicato di avere in programma una presentazione a inizio 2015, senza precisare ulteriormente la data. Ora secondo The Verge sembra che Microsoft sia in linea con la propria tabella di marcia per un evento Windows 10 verso la fine di gennaio 2015. L’appuntamento è interessante perché sembra verranno mostrate le novità più importanti del nuovo sistema operativo delle finestre, tra cui l’interfaccia utente e soprattutto le funzioni per gli utenti finali. Tra le novità di cui si prevede la presentazione a fine gennaio anche la nuova interfaccia touch Continuum. L’evento sembra però non sarà incentrato esclusivamente su Windows 10 ma riserverà novità anche per altre linee di prodotto. Tra gli argomenti più gettonati ci sono novità per smartphone, tablet e forse anche per l’interfaccia di Xbox One. In ogni caso non occorrerà attendere molto per sapere cosa verrà presentato a fine gennaio 2015: dettagli e annunci sembra verranno rilasciati entro la fine di quest’anno.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: