Posts tagged ‘Tim Cook’

agosto 2, 2017

“Tim Cook parla di veicoli autonomi, Cina, lavoro in USA e delle voci sui nuovi iPhone”

Annunciati numeri e percentuali dei risultati fiscali Apple per il terzo trimestre 2017, è seguita la tradizionale sessione di domande e risposte con i giornalisti. Qui Tim Cook ha fatto il punto della situazione del business di Cupertino in Cina, delle iniziative di Apple per creare nuovi posti di lavori in USA ma il Ceo ha anche parlato di alcune delle novità in corso in Apple tra cui ARKit, un commento sulle indiscrezioni relative ai nuovi iPhone infine anche sui veicoli autonomi. Nella presentazione dei risultati del trimestre precedente Tim Cook aveva indicato nella quantità esorbitante di indiscrezioni sui nuovi iPhone la ragione della possibile flessione di vendite e aggiornamenti da parte degli utenti per i modelli ora a listino. Negli ultimi tre mesi invece le vendite di iPhone 7 sono leggermente aumentate, un risultato notevole considerando l’approssimarsi del rinnovo e Tim Cook è apparso più ottimista anche per quanto riguarda le indiscrezioni. Secondo Cook “Il numero e il volume delle indiscrezioni” provoca qualche rallentamento nei numeri colpendo Apple nel breve termine, aggiungendo però che tutto questo potrebbe beneficiare Cupertino in un secondo momento. Per quanto riguarda la Cina, Cook dichiara di essere “Molto incoraggiato dai risultati di questo trimestre”. I numeri indicano una situazione senza crescita ma in termini di valuta costanti Apple è cresciuta del 3%. Cook sottolinea l’aumento delle vendite di iPad in Cina, sensibilmente superiore al mercato tablet, mentre per iPhone vendite costanti in linea con il mercato. Il Ceo indica anche il possibile vettore di miglioramento per questo importante mercato “Il fatto che molte persone usano WeChat rende le opportunità di switch ancora più grandi”: Apple punta a collaborare ulteriormente con Tencent. Sempre per quanto riguarda la Cina, Cook spiega che la filosofia di Apple è quella di collaborare con i governi nei paesi in cui opera, anche se non in accordo con idee e principii. La rimozione delle app VPN è stata richiesta dal governo per le app che svolgono queste funzioni senza la licenza necessaria obbligatoria: Cook precisa però che su App Store sono ancora presenti centinaia di app VPN. Tim Cook evita accuratamente di rispondere alla domanda sui tre nuovi stabilimenti Apple promessi da Donald Trump, indirizzando invece la risposta sulla creazione di lavoro in USA. Il Ceo dichiara che Cupertino ha la responsabilità di incrementare l’attività economica in USA perché “Apple potrebbe essere stata creata solo qui”». I due vettori principali per Apple sono gli sviluppatori di App: il 75% dei 2 milioni di posti di lavoro creati da Apple in USA sono programmatori di App, oltre all’acquisto di merci e servizi per 50 miliardi di dollari da società basata in USA, cifre e numeri che Cupertino vuole incrementare ulteriormente. Infine il Ceo di Apple ha risposto brevemente a domande sui contenuti video originali per Apple TV, su ARKit e sistemi autonomi. Per i contenuti video la strategia di Apple è duplice: iniziare a creare contenuti per entrare in un mercato nuovo per Apple allo stesso tempo offrendo contenuti esclusi agli utenti di Apple Music. “Siamo molto concentrati su sistemi autonomi. Abbiamo un grande progetto in corso e stiamo facendo un grande investimento in questo. L’autonomia è la madre di tutti i progetti AI- concludendo – I sistemi autonomi possono essere usati in vari modi e un veicolo è solo uno. Ma non voglio approfondire ulteriormente”. Su ARKit “Penso che ARKit sia grande e profonda. Questa è una delle cose enormi di cui guardaremo indietro meravigliandoci dell’inizio di. C’è anche un grande entusiasmo dalle imprese”. Infine la domanda d’obbligo “Perché la release di iPhone di quest’anno è una delle più grandi?” sui nuovi iPhone in arrivo ma la cui risposta è già scontata “Non abbiamo commenti su tutto ciò che non è stato annunciato”.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Annunci
Tag:
maggio 4, 2017

“Apple investe 1 miliardo di dollari per creare nuovi posti di lavoro in USA”

Il CEO di Apple Tim Cook intervistato da Jim Cramer nel programma TV “Mad Money” della CNBC, ha annunciato che Apple investirà 1 miliardo di dollari per creare un fondo con l’obiettivo di creare nuovi posti di lavoro in USA nella manifattura avanzata. «È un annuncio che faremo oggi e sei la prima persona a saperlo» ha dichiarato Cook a “The Mad Man”, nomignolo con il quale è chiamato il conduttore che irrompe sugli schermi dell’emittente statunitense conducendo uno show che si occupa di contenuti finanziari agitandosi e gesticolando in maniche di camicia. «Beh, in realtà non sei esattamente il primo» ha detto Cook scherzando e spiegando di avere già parlato con un’azienda che ha intenzione di investire nel settore e che dettagli specifici saranno resi noti a fine maggio. Tim Cook Il fondo da 1 miliardo di dollari fa seguito alla pressante richiesta di Donald Trump alle aziende USA di investire in patria, agevolando la produzione manifatturiera. «Facendo questo – ha spiegato Cook – possiamo essere l’onda nello stagno. Se riusciamo a creare molti posti di lavori nel settore manifatturiero, questi creeranno a loro volta altri posti di lavoro perché ci saranno industrie fornitrici di servizi da costruire intorno». Apple spiega di avere già creato due milioni di posto di lavoro negli USA. «Molte persone mi chiedono: pensi sia compito di un’azienda creare lavoro?» ha detto ancora Cook «E la mia risposta è che un’azienda deve avere dei valori perché è un insieme di persone. E le persone devono avere dei principi e dunque, per estensione, un’azienda dovrebbe averli. E una delle cose da fare è restituire ciò che ottieni». Nell’intervista Cook ha spiegato che Apple restituisce al mondo investendo nel rispetto dell’ambiente, nel settore delle energie rinnovabili, anche queste scelte che permettono di creare posti di lavoro, e ora anche con questo nuovo fondo da 1 miliardo di dollari interamente dedeicato a creare nuovi posti di lavoro in USA. L’annuncio di Cook potrebbe essere legato alla recente visita di Terry Gou, il capo di Foxconn, negli USA. Gou ha spiegato che Foxconn vuole investire negli Stati Uniti ed è pronta a fare “massicci investimenti”.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
marzo 17, 2016

“Tim Cook primo piano sulla copertina di Time Magazine nel Nuovo Apple-FBI Intervista”

Il CEO di Apple Tim Cook sarà sulla copertina della 28 ° edizione di marzo di TIME Magazine in relazione al dibattito in corso Apple FBI sopra sbloccare un iPhone appartenente al defunto tiratore San Bernardino Syed Farook.

L’edizione di stampa include una lunga intervista con Cook, che ha parlato per lo più su ampiamente noti i dettagli dello sfondo di pertinenza del caso, pochi giorni prima che Apple e l’FBI sono impostati a comparire in un tribunale degli Stati Uniti il ​​Martedì, 22 marzo.

Cook insiste sul fatto che il rifiuto di Apple di creare una versione modificata, versione meno sicura di iOS, consentendo l’FBI per sbloccare il codice di accesso protetto da iPhone utilizzando la forza bruta di Farook, è stata una “decisione lavorato” sulla base di discussioni interne lunghe.
“Abbiamo avuto lunghe discussioni su che internamente, quando ci hanno chiesto”, dice Cook. “Un sacco di persone sono state coinvolte. Non era solo a me seduto in una stanza da qualche parte di decidere in questo modo, è stata una decisione affannoso. Abbiamo pensato a tutte le cose si potrebbe pensare che avremmo pensare. ”
Cook ha detto che ha scoperto circa l’ordine del tribunale FBI-backed esigenti di Apple aiutare gli investigatori federali accedere ai dati su iPhone del tiratore attraverso la stampa, e ha ammesso di essere “profondamente offeso” dall’agenzia governativa “parlando o sdraiati su [Apple] intenzioni “.
“Mi piace la loro tattica?”, Dice Cook. “No, non lo so. Sto vedendo l’apparato di governo in un modo che non ho mai visto prima. Mi piace scoprire da parte della stampa su di esso? No, non credo che sia professionale. Mi piace parlare di loro o mentire circa le nostre intenzioni? No. Io sono offeso da esso. Profondamente offeso da essa “.
Cook ha paragonato la posizione di Apple di “libertà di parola”, negli Stati Uniti, che è protetto dal Primo Emendamento della Costituzione.
“Quando penso delle libertà civili, penso ai principi fondanti di questo paese”, dice Cook. “Le libertà che sono il Primo Emendamento, ma anche il diritto fondamentale alla privacy. E il modo in cui abbiamo semplicemente vediamo questo è, se questo Writs atto Tutto può essere utilizzato per costringerci a fare qualcosa che avrebbe fatto milioni di persone vulnerabili, allora si può cominciare a chiedersi, se ciò può accadere, cos’altro può succedere? Nel prossimo Senato si potrebbe dire, Beh, forse dovrebbe essere un sistema operativo di sorveglianza. Forse l’applicazione della legge vorrebbe la possibilità di accendere la fotocamera sul vostro Mac. “[…]

Solo che protegge i terroristi così come buoni. “Riceviamo questo,” dice Cook. “Ma non si toglie il bene per quella scheggia di male. Non siamo mai stati a tale proposito come un paese. Facciamo questa decisione ogni giorno, giusto? Ci sono alcuni momenti che la libertà di parola, si potrebbe rabbrividire un po ‘quando si sente dire che persona dire questo e vorrei che non lo sarebbe. Questo, per noi, è così. E ‘al centro di ciò che siamo come un paese “.
Mentre l’FBI ha sostenuto che vuole solo l’accesso a un singolo iPhone, Cook ha sottolineato che “non si tratta di un telefono”, e che la crittografia indebolimento potrebbe costituire un precedente legale pericoloso – che l’FBI si è parzialmente riconosciuto.
“E ‘molto per il futuro. Hai un ragazzo di Manhattan dire, ho 175 telefoni che voglio prendere attraverso questo processo. “(Il tizio in questione è New York County procuratore distrettuale Cyrus Vance, che ha fatto in effetti dire che.)
L’intervista full-length si può leggere sul sito di TIME e nel numero del 28 marzo di stampa.

Nota: A causa della natura politica della discussione su questo argomento, la discussione si trova nella nostra politica, religione, le questioni sociali del forum. Tutti i membri del forum e visitatori del sito sono invitati a leggere e seguire il filo, ma invio è limitato ai membri del forum con almeno 100 posti.

Questo articolo lo trovate su sito MacRumors

Tag:
febbraio 5, 2016

“Tim Cook, nessun iPhone ‘economico’ nel nostro futuro”

Nel futuro di Apple non c’è un iPhone economico, dal prezzo e dalle funzioni ridotte, per i mercati in via di sviluppo, perché le ricerche della Apple hanno mostrato che gli utenti di questi mercati sono disposti a pagare di più per avere smartphone di qualità migliore. E quanto avrebbe detto Tim Cook – secondo il sito 9to5Mac – nell’assemblea generale dei dipendenti della Apple presso il quartier generale di Cupertino, subito dopo l’annuncio dei risultati finanziari del primo trimestre 2016, confermando anche si appresta a lanciare il prossimo mese un nuovo iPad e che i ricavi dei tablet, dopo la recente contrazione, torneranno a crescere entro la fine dell’anno. Secondo quanto riporta 9to5Mac, per Tim Cook l’iPhone è ancora “il grande business del futuro” e ha “spazio di crescita per decenni”, ricordando che solo nell’ultima ‘stagione delle festività’ ne sono stati venduti 74,8 milioni di unità, tanti quanti gli abitanti di New York, Londra, Pechino e Shanghai. Cook ha parlato in particolare dell’India, che ritiene una delle aree di maggior crescita per la Apple nel prossimo decennio, ricordando che è iniziata la preparazione per lo sbarco in quel Paese degli Apple Store. Cook ha anche ribadito che la Cina rimane un paese-chiave per il futuro della Mela morsicata e che la società di Cupertino progetta di aprire il suo 40/mo Apple Store cinese entro la fine della prossima estate. Per quanto riguarda gli altri prodotti, Cook ha ricordato che durante le ultime festività l’Apple Watch è stato uno dei regali più ‘hot’ e che il nuovo Apple Tv ha registrato il suo record assoluto di vendite. E ‘Apple Music for Android’, infine, per il Ceo di Cupertino sta diventando un importante test per “sondare il terreno” sulle possibilità di crescita della divisione servizi, aprendo la strada a future ulteriori esportazioni su altre piattaforme.

Questo articolo lo trovate su sito Ansa

Tag:
gennaio 24, 2016

“Tim Cook a Roma, va dal Papa e poi da Renzi”

Una visita dal Papa e poi a colloquio con il premier Renzi. Questo il programma dell’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, in visita a Roma per discutere con Renzi dell’apertura a Napoli del primo Centro di sviluppo per app d’Europa. L’investimento dell’azienda di Cupertino dovrebbe portare 600 posti di lavoro. La struttura fornirà agli studenti competenze pratiche e formazione sullo sviluppo di applicazioni per iOS, il sistema operativo per dispositivi mobili dell’azienda californiana. Ecco il video della Presidenza del Consiglio dei Ministri (credit: Filippo Attili)    Una “tazzulella” di caffè bevuta tra gli stucchi di Palazzo Chigi, questo il sugello dell’iniziativa. Il premier ha accolto gli ospiti con un pranzo in piedi a base di pasta al pomodoro e ha regalato all’amministratore delegato di Apple un vaso di design italiano e una macchina per il caffè, una classica Moka.  La foto dell’incontro postata su Twitter dal portavoce del presidente del Consiglio: Erano presenti anche l’ambasciatore americano John Phillips e i ministri della Pubblica amministrazione Marianna Madia e della scuola Stefania Giannini. Al pranzo hanno partecipato anche alcuni giovani sviluppatori che hanno illustrato i loro progetti. C’erano Stefano Portu, co-fondatore dell’app Dove conviene (Sardegna); Alessandro Petazzi, Ceo di Musement (Milano); Filippo Veronese, Ceo e co-fondatore di Quokky (Udine); Francesco Marino, co-fondatore di Ganiza (Sicilia); Roberto Macina, Ceo e co-fondatore di Qurami (Roma). Anche Tim Cook ha postato una foto dell’incontro:  “È assolutamente fondamentale che la grande partita di Napoli e del sud esca dai confini del pessimismo, vittimismo rassegnazione, ci sono grandissimi partner globali, come Cisco e Apple, pronti a investire”. Lo ha detto Renzi prima dell’incontro in una intervista a Rtl, definendo Tim Cook, “un leader visionario”. “Il mezzogiorno è ricco di occasioni di crescita e di sviluppo”, ha aggiunto il premier. Prima di Renzi Tim Cook è stato dal Papa, come ha reso noto la sala stampa della Santa Sede. La notizia è stata riportata anche dal sito americano Business Insider.

Questo articolo lo trovate su sito Ansa

Tag:
gennaio 7, 2016

“Apple, Tim Cook prende 10,3 mln di dollari di compensi”

Il compenso di Tim Cook, l’amministratore delegato di Apple, per l’anno fiscale 2015 è stato di 10,3 milioni di dollari, in aumento rispetto ai 9,22 milioni di dollari del 2014. Lo afferma Apple in una nota, sottolineando che il chief financial officer Luca Maestri ha ricevuto un compenso di 25,3 milioni di dollari, l’81% in più rispetto all’anno precedente. Maestri ha ricevuto un salario di un milione di dollari, azioni valutate 20 milioni di dollari e quattro milioni di dollari di bonus. Luca Maestri, l’italiano entrato nel marzo 2013 in Apple e poi promosso a direttore finanziario nel maggio 2014, guadagna quindi più del numero uno di Cupertino. Stando a un documento depositato ieri sera alla Securities and exchange commission (la Consob americana), Maestri ha ricevuto un salario di un milione di dollari. Il manager – che è stato anche direttore finanziario di Xerox, Nokia Siemens networks e che prima ancora trascorse due decenni in General Motors – ha inoltre portato a casa un premio azionario per un valore di circa 20 milioni di dollari e un bonus per 4 milioni di dollari, lo stesso ammontare andato a ognuno dei quattro top manager che rendono conto all’amministratore delegato Tim Cook. Il successore del cofondatore del gruppo, Steve Jobs, ha invece ricevuto compensi complessivi per 10,3 milioni di dollari, più dei 9,2 milioni dell’anno precedente. Del totale, due milioni sono stati in salario (da 1,75 milioni di 12 mesi prima) e otto milioni in bonus. Per lui non c’è stato alcun premio in azioni. Stando ai dati elaborati la scorsa estate da Cfo Journal, Maestri sarebbe diventato così il quarto chief financial officer più pagato tra le aziende che fanno parte dell’S&P 500.

Questo articolo lo trovate su sito La Repubblica

Tag:
novembre 16, 2015

“Cook insiste convergente prodotto iPad, Mac non arrivo”

Apple non sarà combinare insieme le linee di prodotto Mac e iPad in qualunque momento presto, il CEO Tim Cook ha consigliato. Commentando in un’intervista, Cook ritiene che, mentre i due diversi tipi di categoria di prodotti sono sempre più vicini in termini di hardware, Apple ha alcuna intenzione di creare un unico dispositivo di bridging entrambe le piattaforme, in quanto i clienti sono suscettibili di essere deluso in un dispositivo che richiede compromessi nel design.
“Siamo convinti che i clienti non sono realmente in cerca di un convergente Mac e iPad, perché quello sarebbe il vento per fare, o quello che siamo preoccupati che sarebbe successo, è che né esperienza sarebbe buono come il cliente vuole”, ha detto Cook Independent.ie. «Così vogliamo fare il miglior tablet al mondo e il miglior Mac in tutto il mondo. E mettere quei due insieme non raggiungerebbe neanche. Faresti iniziare a compromettere in modo diverso.”

Sulla scia di precedenti commenti su “perché si compra più un PC ?,” Cook ha chiarito che la dichiarazione era su PC basati su Windows, non Mac. “Noi non consideriamo Mac e PC per essere lo stesso.” Cook ammette che lui non ora lavora principalmente sui dispositivi iOS, prendendo un iPhone e iPad Pro con lui per i suoi viaggi.

“E ‘vero che le differenze tra l’X86 e l’A-deries è molto meno di quanto non lo sia mai stato. Detto questo, quello che abbiamo cercato di fare è riconoscere che le persone utilizzano entrambi i dispositivi iOS e Mac. Quindi abbiamo preso certi caratteristiche e li ha resi più senza soluzione di continuità tra i dispositivi. Quindi, con le cose come Handoff abbiamo appena fatto davvero semplice lavorare su uno dei nostri prodotti e raccoglierlo e lavorare sul prossimo prodotto. ”

Mentre Cook ha rifiutato di impegnarsi con voci su una macchina Apple, ha ha commentato la situazione dell’industria automobilistica, con i “cambiamenti significativi”, come l’elettrificazione e la guida autonoma in arrivo nei prossimi anni. Cook suggerisce che c’è una “necessità di un focus sulla user experience”, e pensa un sacco di cambiamenti si svolgerà in quella zona.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag:
aprile 24, 2014

“Cook risponde alle domande degli analisti sulla Cina, vettori, Apple”

Al di là della ” grande storia ” circa i guadagni di Apple – analista battere , i profitti e la sorpresa frazionamento azionario , gli analisti finanziari avuto la possibilità di porre alcune domande di sondaggio durante di Mercoledì di Apple conference call che parlano di risultati Q2 fiscale della società. In una sessione Q & A accompagnano gli annunci , Apple CFO Lucas Maestri e CEO Tim Cook ha rivelato alcuni dettagli e le loro riflessioni su diverse aree di attività , che vanno da specifiche sulla Cina ai cambiamenti Uniti smartphone paesaggio.

Cook ha detto Katy Huberty , analista di Morgan Stanley , che Apple può ” monetizzare più di noi ” , in termini di software e servizi di iTunes di crescita , che copre l’app varie, e- book e dei media negozi . Aveva chiesto perché la crescita iTunes sembrava essere rallentando anche se la società ha raggiunto un record di 800 milioni di titolari di conti . Cook ha ammesso la società potrebbe fare di più , “in settori attuali e nuove aree “, ma ha osservato per contrasto che la crescita dell’impero iTunes in Cina era “nelle cifre triple ” di un anno fa.

Maestri gestito una domanda di un analista di Goldman Sachs sul perché la guida di giugno di $ 32-34000000000 riflette un tale calo dal 45 miliardi dollari solo riportato per il trimestre di marzo , anche in genere un periodo di ” lento ” all’esterno della finestra di solito iOS annuncio dispositivo (caduta ) o il suo quarto vacanza . Maestri ha detto che i fattori inclusi minori aspettative di scambi di valuta favorevole , ” una perdita di leverage ” ( un riferimento per l’incoming Galaxy S5 e altri smartphone della concorrenza degno ) , e ” un mix meno favorevole” – che si riferiscono a un calo altamente – vendite remunerative iPhone e iPad – “Mentre continuiamo più lontano dal quarto lancio,” segnalando che i prossimi grandi annunci iPhone e iPad possono ancora venire in autunno .

Cook è stato chiesto se Apple si sentiva un po ‘di “pressione” sui cicli di aggiornamento di iPhone negli Stati Uniti a causa di cambiamenti nel modo di gestire i vettori upgraders e in termini di sussidi . Mentre ha ammesso di alcune preoccupazioni nel mercato statunitense , ha notato che i cambiamenti vettore – che offrono una sanzione pecuniaria lieve per aggiornamenti frequenti , ma bollette mensili medi inferiori , o permettono aggiornamenti frequenti per grandi up-front costi telefonici – erano per lo più confinati negli Stati Uniti , che non è più mercato in crescita più veloce del iPhone ( che rappresenta circa il 30 per cento del business di Apple iPhone , comunque, e così è ancora il più grande porzione singola ) . Cook ha anche detto che alcuni consumatori americani sarebbero in grado di aggiornare più spesso di prima nell’ambito dei piani modificati , scambiando il modesto aumento del costo complessivo per una maggiore libertà per ottenere i modelli più recenti.

Cook ha anche osservato che le vendite di iPhone di Apple continuerà a crescere , semplicemente perché l’intero mercato degli smartphone è ancora in espansione – è ” solo” a un miliardo di unità in questo momento , ma andrà a sostituire tutti i non – smartphone pure. “Non possiamo ottenere tutti i compratori ai nostri prezzi migliori , ” Cook ha ammesso , ma ha detto che l’azienda offre ” entry- level” vecchi iPhone che ” convincere la gente nel eco- sistema”, che porta a futuri acquisti e altre attività di acquisto del prodotto . Egli ha inoltre snocciolato una serie di paesi e mercati dove le vendite di iPhone sono via , dicendo che le vendite della società in Brasile, Russia , India e Cina ( i cosiddetti ” BRIC ” mercati in via di sviluppo ) tutti avevano visto una crescita record nel trimestre di marzo . Vietnam, ad esempio , ha visto 262 per cento di crescita rispetto al trimestre dell’anno scorso .

Analista di UBS Steven Milunovich chiese se Apple potrebbe continuare la sua recente tendenza di molteplici acquisizioni all’anno , data la quantità di denaro che ha e la sua capacità di progettare prodotti di alta qualità in vari settori. Cuocere ripetuto il mantra dell’era Jobs che la società preferisce concentrarsi su poche cose e farle bene , ma ha ammesso che la società attualmente ” sente a suo agio ” guardando nuove categorie . Ribadendo che Apple porterà nuovi prodotti sul mercato , Cook ha detto che “quando si cura di ogni dettaglio e ottenere nel modo giusto , ci vuole un po ‘ più tempo per farlo.”

Come sempre appassionato , ha continuato a dire che Apple ” non è stato fornito il primo smartphone , lettore musicale o tablet . Abbiamo appena spedito il primo giocatore smartphone , tablet e musica moderna di successo . E ‘ molto importante per noi farlo bene . Clienti non vogliono ‘ prima’ da parte di Apple , vogliono follemente grande “. A tal fine , egli ha detto che Apple è ” a caccia ” per ” persone fantastiche e grande tecnologia che si adatta con noi culturalmente . Non siamo in una corsa a spendere più o acquisire più “, ha detto , ma ha aggiunto “noi vuole fare i migliori prodotti del mondo . ”

Shannon Croce di Cross Research ha chiesto Cook per i suoi pensieri sul panorama competitivo con gli smartphone . Cook ha detto che aveva “un sacco di parti in movimento ” , con “un sacco di [ concorrenti] rinunciando in qualche misura ” – un riferimento alla vendita di Nokia a Microsoft e alla vendita di Motorola Mobility di Google . “E ‘ in gran parte lo stesso a noi , però: vendiamo al mercato di persone che vogliono i migliori smartphone, non solo il mercato premium “, notando che la società porta ancora l’iPhone 4S .

Alla domanda circa il mercato cinese in particolare , Cook ha osservato la crescita del 28 per cento , come le vendite di Mac sono anche in forte crescita , e che quasi tutti gli switcher per iPhone ci sono provenienti da telefoni Android . Egli ha osservato che Apple prevede di triplicare il numero di negozi che ha in Cina nei prossimi due anni , e vuole aumentare notevolmente il numero dei “punti di vendita” lì, che sono circa 40.000 al momento.

Affrontare il modesto calo delle vendite nuovo iPad ( a seguito di una prima spiegazione nella chiamata che ha corretto la falsa impressione generata da sell – in numeri) , Cook ha detto che ” noi continuiamo a credere che il mercato dei tablet supererà il mercato dei PC nel formato all’interno del prossimi anni , e crediamo che Apple sarà uno dei principali beneficiari di questa tendenza “, indicando che non era preoccupato per l’andamento relativamente piatta del iPad nel trimestre di marzo , o che ha segnalato un declino o la saturazione del mercato dei tablet .

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag:
febbraio 7, 2014

“Cook dice Apple di entrare “nuove categorie” con dispositivi futuri”

L’istruzione non è una novità per Cook , né il suo rifiuto di offrire ulteriori dettagli , ma lo fa aggiungere colore alle voci riguardanti ” nuove categorie di prodotti ” come dispositivi indossabili , pagamenti mobili e hardware in circolazione .Tim Cook
“Ci saranno nuove categorie “, ha detto Cook il WSJ in un’intervista di Apple a Cupertino , in California , quartier generale. “Non siamo pronti a parlarne , ma ci stiamo lavorando su alcuni veramente grandi cose . ”
Il brano è stato inserito un rapporto prima di oggi per quanto riguarda il riacquisto di Apple14 miliardi dollari del valore delle azioni AAPL nel corso delle ultime due settimane , una mossa fatta come parte del suo programma di ritorno del capitale .
Cook non ha voluto commentare quando viene premuto se queste nuove categorie sono stati miglioramenti sui prodotti esistenti o completamente nuovo hardware e servizi . Egli ha tuttavia aggiunto che nessuno ” ragionevole ” dovrebbe prendere in considerazione i prodotti siano nuove categorie per Apple .
Il capo di Apple continua a considerare l’impresa una “società della crescita “, rilevando l’opportunità di espandere la quota di mercato con i prodotti esistenti come l’iPhone . Mentre portatile di Apple ha una parte sana del mercato degli smartphone a livello mondiale – per non parlare dominio dell’iPad nel settore dei tablet – c’è ancora spazio per migliorare.
Secondo le ultime statistiche Kantar Worldpanel , la crescita iOS si sta contraendo mentre Android continua ad accumulare più utenti . La società di ricerche Strategy Analytics ha concordato nel suo quarto trimestre 2013 risultati, notando un tuffo 4,4 per cento in quota di mercato a livello mondiale per l’ iPhone di anno in anno le vendite di offerte più economiche da parte degli OEM piccoli crescono .
Cuocere trainato la linea aziendale , sottolineando ancora una volta che Apple si concentra sulla qualità rispetto alla quantità . Ha fatto parlare che precedenti dichiarazioni circa Apple non voler fare il maggior numero di cellulari sono stati frainteso .
“Io non considero che, come accontentarsi di essere piccolo o comunque lo si voglia definire “, ha detto Cook. “Voglio solo dire che la cosa macro per noi sta facendo un ottimo prodotto e dobbiamo farlo . Se non possiamo farlo , non stiamo andando a sforzarci di colpire un prezzo che ci fa produrre un prodotto che non siamo orgogliosi del perché perdiamo quello che siamo in questo. non abbiamo intenzione di farlo . ”

Questo articolo lo trovate su sito Appleinsider

Tag:
ottobre 11, 2013

“L’ex CEO Sculley: Cook fa ‘un ottimo lavoro’ alla Apple”

L’ uomo che era il successore di Steve Jobs ‘ al ruolo di CEO di Apple negli anni ’80 , dice che l’attuale CEO Tim Cook sta facendo ” un ottimo lavoro ” nella gestione di società di maggior valore al mondo , e ha espresso fiducia che Apple continuerà a fare bene perché ” apple fa prodotti di grande qualità ” che continueranno a trovare un pubblico più redditizio . John Sculley ha detto alla CNBC Asia nel corso di una recente intervista che egli sente Cook è stato nella corretta in ” Non cercare di essere Steve Jobs [ perché ] solo una persona potrebbe essere Steve Jobs , e che era Steve . ”

” Steve potrebbe fare grandi salti creativi “, ha detto Sculley , esprimendo il sentimento che il ruolo di capo creativo era stato diviso tra gli altri dirigenti . “Quello che Tim sta facendo sta continuando la filosofia di Apple di alcun compromesso e la qualità dei loro prodotti e di grande stile . ” Pur riconoscendo che i rivali possono venire lungo che sarà più grande della quota di mercato – ” [ Android come piattaforma ] ha già ” – ha detto che pensava che ” [ gli analisti ] stanno dando Apple ha un rap barbone su quello che è ancora un grande azienda con ottimi prodotti ” .

Sculley consigliò Cuocere a ” ignorare i critici ” e continuare a puntare sulla qualità , la soddisfazione del cliente e la redditività . Mentre le azioni Apple è sceso del 23 per cento negli ultimi 12 mesi, ha già cancellato la metà di quella discesa in recenti guadagni , lasciando solo il 10 per cento giù dal suo prezzo di partenza 2013 nel mese di gennaio , e il 25 per cento dalla morte Jobs ‘ nel mese di ottobre di 2011. Le azioni della società globale è il 402 per cento di tutti i ultimi cinque anni , in cui Cook agiva CEO più spesso durante i processi di ‘ foglie mediche , fino a diventare il CEO ufficiale poco prima di Jobs’ morte .

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag: