Posts tagged ‘Rdio’

ottobre 4, 2013

“Rdio, le stazioni radio in streaming sono gratuite su iOS. Non in Italia.”

Rdio, il servizio di musica digitale in streaming concorrente di Spotify e Deezer ha annunciato che le sue nuove stazioni in streaming personalizzate sono ora disponibili gratuitamente via mobile per tutti gli utenti iOS e Android, anche per coloro che sfruttano un account gratuito e non hanno sottoscritto un abbonamento mensile. Il servizio attinge a oltre 20 milioni di canzoni a costo zero tramite l’applicazione per cellulare Rdio, scaricabile da App Store e da Google Play.

rdio

Le nuove stazioni radio gratuite probabilmente nascono dall’esigenza di contrastare iTunes Radio, rilasciato ufficialmente lo scorso mese e capace di offrire musica gratuita a tutti gli utenti iTunes; un concorrente scomodo che potrebbe render più difficile la conquista di porzioni di mercato da parte delle altre società impegnate nel settore, così come sta imparando a sue spese Pandora.

Le stazioni di Rdio vanterebbero la capacità di offrire un ascolto personalizzato, creando un’esperienza di ascolto libera e senza sforzo. Sono disponibili tutti brani del database da riprodurre attraverso le stazioni radio, ma anche stazioni personalizzate sui gusti dell’utente o sui gusti degli amici degli utenti, connessi via Facebook..

Inoltre sono disponibili funzioni di condivisione della stazione personale su Facebook, Twitter, o con qualche amico su Rdio, e la possibilità di creare stazioni radio partendo da un elenco di playlist o di album, per un’offerta più dinamica e variegata. Purtroppo la funzione di ascolto non-stop gratis su stazioni di Rdio è disponibile solo in Stati Uniti, Canada e Australia . Chi vuole comunque scaricare e provare la app su iOS può partire da questo link.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 15, 2012

“Nuova versione dell’applicazione Rdio per OSX lancia”

Una nuova versione del servizio di musica in streaming abbonamento Rdio ha lanciato, portando con sé una applicazione nativa per Mac OS X per la prima volta. Le versioni precedenti erano web-based. La nuova versione è disponibile su browser e le applicazioni Windows, iOS, Android e Windows Phone 7. Tutte le versioni permettonol’ascolto di oltre 15 milioni di brani sul servizio Rdio. 

La nuova versione del browser è stata riprogettata per assomigliare di più l’esperienzadesktop. Altri miglioramenti includono la possibilità di aggiungere interi album di brani,navigazione più veloce, migliore condivisione e il collegamento con la rete socialedell’utente, insieme a privati la creazione di playlist. La domanda Rdio per OS X usato un utilizzo del processore 32 per cento in meno rispetto alla versione browser. Provesimili con Windows ha rivelato l’utilizzo del 22 per cento inferiore, secondoElectronista testing.

Il servizio Rdio è disponibile negli Stati Uniti, Canada, Francia, Germania, Brasile, Australia, Spagna, Portogallo, Regno Unito e Nuova Zelanda. Rdio contiene musicada Sony, EMI, Warner e Universal, così come INgrooves aggregatori, il frutteto,distribuzione IRIS e Catapult. Una radio-like è prevista l’opzione di ascolto. Rdio è stato creato da creatori di Skype Niklas Zennstrom e Janus Friis.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag: ,
marzo 13, 2012

“Rdio completamente rinnova desktop e applicazioni web”

Rdio avvolto il lato tecnologia di South by Southwest, con una riprogettazione del proprio desktop e applicazioni web. La nuova interfaccia è volutamente molto piùunitario e visiva, con le copertine degli album nella parte anteriore e elementi comeplaylist sul lato. Un nuovo drag-and-drop, anche sul web, consente agli utenti diaggiungere album interi elenchi di riproduzione, nonché condividere rapidamente le tracce agli amici attraverso la Sidebar People.

La barra laterale stessa comprende “influenzatori”, sia musicisti stessi ai critici. Ogni album ha ora le foto di amici che ho ascoltato in, sia per aiutare a trovare persone congusti comuni e per aiutare a spiegare perché alcune canzoni sono promossi rispetto agli altri.

Altre modifiche portare elementi più semplici ma ricercati come le playlist privati e un layout web che ora automaticamente rimborsi in base alla dimensione browser.

Le modifiche apportate dovrebbero essere disponibili immediatamente, sia sul webcosì come il Mac e Windows applicazioni desktop. Gli utenti mobili su Android,BlackBerry, iOS e Windows Phone 7 non sono ancora vedendo le eventuali modifiche.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Tag: ,