Posts tagged ‘MacBook Pro’

febbraio 8, 2017

“Apple rimuove la dicitura “Fine” nei MacBook Pro 2016 di ultima generazione” 

Nei MacBook Pro Fine 2016 ora Apple ha rimosso la docitura “Fine”. Da sempre Cupertino ha adottato un preciso schema per identificare i Mac indicando per ogni modello il periodo (“inizio”, “metà”, fine”) e l’anno nel quale è stato prodotto. I Mac con la dicitura “inizio” sono stati finora quelli prodotti tra gennaio e aprile, quelli con la dicitura “metà” sono prodotti tra maggio e agosto e a quelli con la dicitura “fine” si faceva finora riferimento per tutti quelli prodotti tra settembre e dicembre. Apple sembra ora voler cambiare la dicitura che fa riferimento al periodo dell’anno nel quale il computer è stato prodotto. Come rileva il blog Pike’s Universum, ora sul sito web statunitense ai MacBook Pro fine 2016 si fa riferimento come “MacBook Pro (15-inch, 2016)” e “MacBook Pro (13-inch, 2016”) eliminando la dicitura “fine”. Non è chiaro il motivo di questa scelta da parte di Apple ma le diciture “inizio”, “metà” e fine” nell’ultima beta di macOS 10.12.4 sembra siano sparite anche dalla finestra “Informazioni su questo Mac” che mostra dettagli sul computer usato in quel momento. La rimozione della dicitura “Fine” nei MacBook Pro 2016 di ultima generazione è stata rilevata da Pike’s Universum: torneremo sull’argomento non appena ci saranno novità

Questo articolo lo trovate su sito Macity

ottobre 28, 2016

“Craig Federighi: «Grandi potenzialità per gli svilupptori con la Touch Bar dei nuovi MacBook Pro»”

Lo YouTuber Marques Brownlee ha pubblicato un video con una sua intervista esclusiva a Craig Federighi, Senior Vice President Software Engineering di Apple. Nel filmato il dirigente della Mela parla dei nuovi MacBook Pro e della Touch Bar personalizzabile elogiata ovviamente da Federighi e secondo il quale diventerà qualcosa di grandioso evidenziando “enormi potenzialità” per gli sviluppatori. La Touch Bar, lo ricordiamo, è una striscia collocata sulla parte superiore della tastiera dei nuovi MacBook Pro, al posto dei tasti funzione. Le funzioni mostrate variano in base all’applicazione eseguita in quel momento sul computer e possono essere personalizzate in vari modi con controlli, pulsanti, elementi vari. Tra gli esempi di cosa è possibile fare con la Touch Bar, Federighi cita l’applicazione djay Pro ma sono già disponibili vari software ottimizzati per l’interfaccia in questione. Anche Adobe ha preparato aggiornamenti specifici per Photoshop e altri sofwtare della sua suite. Apple ha pubblicato delle linee guida per spiegare agli sviluppatori come interagire e sfruttare la Touch bar nelle loro applicazioni. Cupertino spiega che sul display in questione non devono essere visualizzati messaggi di avviso, contenuti che scorrono verticalmente ma più semplicemente dei riferimenti che ricordano veri e propri pulsati fisici ai quali affidare determinati compiti . “Benché tecnicamente sia uno schermo” ha detto Federighi, “si tratta ad ogni modo di un dispositivo di input e non un display secondario”. “L’utente può dare uno sguardo alla Touch Bar per individuare o usare un controllo ma l’obiettivo primario deve essere lo schermo principale”, “non devono essere visualizzati messaggi di avviso o altri elementi che potrebbero distrarre l’attenzione dell’utente dal lavoro principale sullo schermo”. Nelle linee guida Apple raccomanda di non tenere conto solo e soltanto della Touch Bar ma ovviamente anche dei Mac sui quali questo elemento non è presente. Deve sempre essere possibile eseguire determinati compiti anche senza la Touch Bar e si raccomanda agli utenti di non utilizzarla in sostituzione di comandi noti quali cerca, seleziona tutto, copia, taglia, annulla, stampa, esci, ecc.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

maggio 24, 2016

“KGI: nuovi MacBook Pro, 13-inch MacBook al debutto entro la fine dell’anno”

Hit-or-miss KGI Securities analista Ming-Chi Kuo ha utilizzato la sua ultima nota di ricerca di consigliare gli investitori KGI che crede che Apple sta preparando tutti i nuovi e più sottile 13- e 15-pollici MacBook Pro per un lancio Q4, mentre è anche la pianificazione di un lancio Q3 di una variante da 13 pollici del 12 pollici Retina MacBook recentemente aggiornato. Ming-Chi ha anche detto che si aspetta che la linea di MacBook Air da non riceverà ulteriori aggiornamenti, in quanto Apple sembra di posizionarsi come un livello entry-level, seduti sotto i 12 e 13 pollici Retina MacBook. Secondo l’analista, i lanci dei nuovi MacBook di punta sarà il “punto più chiaro” nel 2016 prodotto di Apple line up, come ha giocato in precedenza le prossime “iPhone 7.”
Come MacNN previsto all’inizio di quest’anno, i nuovi 13 e 15 pollici MacBook Pro sono detto di essere molto più sottili e leggeri, sfruttando le nuove porte sottili e reversibili USB-C, mentre saranno anche integrare più recente standard Thunderbolt 3 di Intel. Essi saranno entrambi anche seguire l’esempio di progettazione del 12-inch MacBook, che Apple ha più volte chiesto la sua “visione del futuro del notebook.” Ming-Chi ritiene inoltre che i nuovi modelli di MacBook Pro sarà caratterizzato la tastiera basso profilo utilizzato nella linea di MacBook, sostenuta da meccanismi farfalla proprietario di Apple. Sembra anche probabile che i nuovi professionisti potranno anche raccogliere altre caratteristiche che ha debuttato con il 12-inch MacBook, tra cui meno display Retina affamati di potere e batterie interne terrazzate.

In quello che potrebbe essere una partenza più radicale da precedenti MacBook Pro disegni, Ming-Chi prevede che i nuovi professionisti sarà caratterizzato da un display touchscreen secondario utilizzando la tecnologia OLED, che sarà caratterizzato come “striscia di controllo,” seduto sopra la tastiera, che sostituirà il tasti funzione. Egli ritiene inoltre che Apple integrerà ID Touch in nuovi modelli di MacBook Pro, anche se è stato suggerito che Apple potrebbe integrare questa funzionalità tramite iPhone di un utente, con supporto ID Remote Touch come un aggiornamento software per OS X e iOS. Secondo Kuo, i nuovi MacBook Pro potrebbe anche caratterizzato da una nuova cerniera stampo metallico-iniezione che facilita ulteriormente la sottigliezza generale del disegno.

Anche se non ulteriori dettagli sono stati forniti circa il 13 pollici Retina MacBook, le dimensioni dello schermo dice sarà un punto di interesse. A 14 pollici Retina MacBook si adatterebbe in più perfettamente con la fila di Apple, in quanto si sarebbe unito da 12 pollici, i modelli da 13 pollici e 15 pollici. Tuttavia, come il 12 pollici Retina MacBook è stato progettato come un notebook ultra-portatile ultra-compatto, Apple può pensare che un modello da 13 pollici offre la sufficiente ulteriore spazio sullo schermo senza compromettere la sua portabilità generale. Questo potrebbe anche aprire la strada per eliminare gradualmente il modello di MacBook Air da 13 pollici fuori tutti insieme, lasciando solo il 11.6 pollici MacBook all’estremità inferiore della line-up di Apple come l’entry-level MacBook offerta.

“Mentre a lungo trascurato, la linea di MacBook è il punto più chiaro per il 2016 implementazioni di Apple,” Kuo scrive nella sua nota di ricerca. “Ciò è particolarmente vero per i due nuovi modelli di MacBook Pro, per essere introdotti nel 4Q16, in quanto avranno un fattore di forma più sottile e leggero, tocco ID, utilizzare OLED barra di visualizzazione touch (per sostituire i tasti funzione fisici, che si trova sopra la tastiera) e adottare USB- C [e] Thunderbolt 3. ”

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

marzo 30, 2016

“Ecco come sarebbe MacBook Pro ultra snello in stile MacBook 12”

Dopo la presentazione dei nuovi dispositivi mobili, iPhone SE e iPad Pro 9,7 pollici, Apple prepara sicuramente le nuove versioni dei Macbook Pro da 13 e da 15 pollici. In rete c’è già chi ha immaginato il nuovo design dei prossimi portatili della Mela, ultrasottili e ispirati a Macbook 12; mostriamo i render in calce in questo articolo. La presentazione dei nuovi portatili, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe avvenire al prossimo  per WWDC, e nell’attesa il designer Martin Hajek ha fornito un possibile volto alle due macchine. Secondo i render Apple potrebbe costruire i prossimi Macbook Pro seguendo le linee guida di Macbook 12. Il designer immagina una tastiera non ampliata nelle dimensioni, ma molto più piccola rispetto all’intero case, così che risulta un po’ dispersa, soprattutto nel modello da 15 pollici: in pratica Hajek ha trasposto anche sui modelli più grandi la stessa tastiera di MacBook 12, in realtà Apple integrerà pulsanti più grandi e distanziati, risultando in una tastiera più pratica da usare e anche di dimensioni più generose, meglio inserita e in linea con il design della macchina. Al di là della tastiera, i Macbook Pro immaginati da Hajek risultano ultra sottili, proprio come la gamma Air ma difficilmente potranno vantare uno spessore ancora più contenuto come MacBook 12, possibile grazie all’eliminazione completa della ventola. Questa soluzione infatti sulle macchine Pro non risulterebbe possibile, a causa del maggior calore prodotto dai processori Intel top di gamma, che richiede sempre e comunque la presenza di una dissipazione attiva. Vale la pena notare le due licenze del designer: la versione in oro rosa e la presenza di ben tre porte USB C su un lato della macchina. Oggi Apple propone solo la versione oro, oltre a quella grigio siderale e grigio chiaro per MacBook 12, mentre l’oro rosa è impiegato in Apple Watch, iPhone e iPad. Senza dubbio con più spazio disponibile saranno disponibili più porte di collegamento e non la singola USB-C come in MacBook 12. Non rimane che attendere gli annunci Apple per scoprire il vero design finale e le opzioni colore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

ottobre 28, 2013

“I proprietari di fine 2013 Retina MacBook Pro Segnalazione tastiera e il trackpad si blocca, Boot Camp Problemi installazione”

Un numero crescente di fine 2013 Retina MacBook Pro proprietari a sostegno discussioni di Apple Comunità forum stanno segnalando i vari problemi sia con il 13 e da 15 pollici modelli del computer portatile , tra cui blocchi con la tastiera e il trackpad sulla versione da 13 pollici , così come difficoltà di installazione di Windows 8 e Windows 8.1 tramite utility Boot Camp di Apple su entrambi i modelli . haswell_mbpfamily_2013
haswell_mbpfamily_2013

Secondo gli utenti in un thread di supporto che dura da oltre 14 pagine , il trackpad e la tastiera sul Retina da 13 pollici MacBook Pro sono riferito di bloccaggio fino a caso durante l’uso, con un hard reset tramite il pulsante di alimentazione della macchina che sembra essere l’unica soluzione presente al problema . Gli utenti sono inoltre segnalando che un reset di gestione System Controller del MacBook ( SMC ), sembra anche essere inefficace , e una piccola indagine di utenti all’interno della mostra la discussione che il problema interessa tutte e tre le configurazioni del modello da 13 pollici . Attualmente , non si sa se ​​le gelate sono un problema hardware o software , come Apple non ha commentato ufficialmente sugli errori .

Nel frattempo , gli utenti in un altro thread di supporto che dura da oltre 8 pagine stanno segnalando errori occasionali quando si tenta di installare Windows 8 e Windows 8.1 sia sul nuovo 13 e 15 pollici MacBook Pro Retina . Gli errori sembrano essere con la partizione Boot Camp crea per poter installare Windows 8 , in quanto gli utenti nel thread hanno segnalato blocca e gli errori di copia con metodi come insallation attraverso un drive USB e l’installazione tramite DVD esterno SuperDrive .

Tuttavia, un post nel thread di supporto indirizzare gli utenti a selezionare le opzioni specifiche all’interno di Boot Camp Assistant è stato contrassegnato come una soluzione al problema , con gli utenti di segnalazione installazioni di successo di Windows 8 e di Windows 8.1 dopo aver usato il metodo . E ‘anche probabile che Apple potrebbe rilasciare un aggiornamento ufficiale EFI per affrontare questi Boot Camp installare gli errori in un prossimo futuro , come uno per la fine del 2013 iMac risolvere il problema è stata rilasciata poco dopo la sua uscita .

Apple ha presentato i nuovi 13 e 15 pollici Retina MacBook Pro al suo evento di media la scorsa settimana , che sono stati aggiornati con i più recenti processori Intel per prestazioni avanzate e notevolmente migliorato la durata della batteria . Apple ha anche ridotto il prezzo dei nuovi Retina MacBook Pro da 200 dollari, che offre la versione entry level da 13 pollici per 1.299 dollari e il livello di ingresso del modello da 15 pollici per 1999 dollari . I MacBook aggiornati sono disponibili presso il negozio online di Apple e presso i vari punti vendita .

Questo articolo lo trovate su sito MacRumors

ottobre 15, 2013

“Rumor: Aggiornamento MacBook Pro di arrivare a fine ottobre, nuovo Mac Pro a metà novembre”

Le presunte date provengono dal sito francese MacG.co , che ritiene i nuovi 13 – e 15 – pollici MacBook Pro saranno disponibili per la vendita o 24 o 25 ottobre E ‘previsto che i nuovi notebook di livello professionale di Apple sarà caratterizzato da processori di ultima generazione Haswell di Intel , che offrono un notevole risparmio nel consumo di energia , migliorando così la durata della batteria .

Per quanto riguarda il nuovo Mac Pro, che Apple ha già dato una sbirciata a inizio anno, il sito sostiene che il nuovo desktop sarà disponibile per la consegna in 15 novembre
Il sito afferma inoltre che iPad di quinta generazione di Apple e di seconda generazione iPad mini sarà in vendita sia 30 ottobre o 31 . Non è chiaro se ciò sia la data di ordini avrebbero cominciato , o se i dispositivi sarebbe disponibile ad avere fisicamente in mano .

Le date di iPad sono un po ‘ sospetto , come Apple lancia tradizionalmente nuovi prodotti iOS il venerdì. Ad esempio , l’anno scorso i Wi – Fi -only versioni del mini iPad di prima generazione e iPad di quarta generazione è in vendita 2 novembre , sul loro modo di vendite totali di 3 milioni di unità totali nei primi tre giorni di disponibilità .

Apple dovrebbe annunciare le date per più nuovi prodotti a un evento mediatico previsto per il 22 ottobre Con quella data solo una settimana di distanza , è probabile che inviti ai membri della stampa saranno inviati entro oggi .

MBP

Mac Pro

Questo articolo lo trovate su sito Appleinsider

giugno 2, 2013

“Analista: più sottile Retina MacBook Pro con fotocamera aggiornato, doppio microfono MacBook Air a debuttare al WWDC”

In un report agli investitori ottenuti da AppleInsider, Kuo, che ha in passato dimostrato affidabile nel prevedere piani di prodotto di Apple, dice che si aspetta modifiche minori al MacBook Pro con display Retina e MacBook linee di prodotto Air sarà un punto culminante hardware del WWDC 2013.rMBP

L’analista nota di Apple da 13 pollici Retina MacBook Pro sarà lo sport un telaio più sottile in quanto la società spinge verso un fattore di forma più portatile per la sua offerta di fascia alta più piccolo. Inoltre, i modelli Pro dovrebbero sport un migliorato videocamera FaceTime HD, che può passare da una corrente risoluzione 720p a 1080p, o “Full HD”.

Per quanto riguarda Apple MacBook Air, l’e leggero sottile manterrà lo stesso design dei modelli esistenti, ma è probabile che adottare una configurazione a doppio microfono simile all’implementazione visto nel MacBook Pro Retina corrente. Kuo afferma l’inserimento di un secondo microfono è il risultato di un feedback positivo per quanto riguarda la qualità della voce del sistema durante le chiamate VoIP e FaceTime.

Come riportato in precedenza, il Retina MacBook Pro e MacBook Air sono attesi per essere alimentato con le CPU di prossima generazione Haswell di Intel, ma Kuo ora crede di Apple non sarà l ‘aggiornamento del livello di entrata non-Retina MacBook Pro alla nuova tecnologia del processore.

“Pensiamo che Apple sarà interrompere l’aggiornamento della CPU del MacBook Pro per Haswell quest’anno, fondamentalmente perché ora né hard disk né unità disco ottico crea una migliore esperienza utente”, ha detto Kuo. “Mentre ci aspettiamo che Apple continui retailing Ivy Bridge-supported MacBook Pro, questa linea di prodotti sarà probabilmente ritirato dai riflettori andare avanti.”

Con il vecchio modello Pro avvicinandosi in fase di esaurimento, Apple è sempre più spesso di drive allo stato solido come una soluzione di archiviazione mainstream per la sua lineup portatile. Nel 2013, l’analista ritiene che la quota di MacBook con SSD mercato per raggiungere il 64 per cento, contro il 45 per cento nel 2012, ben prima della media del settore dal 15 al 20 per cento.

Note Kuo, tuttavia, che la mossa di interrompere non-Retina MacBook Pro aggiornamenti impattino negativamente spedizioni portatili di Apple come il mercato globale PC continua a mostrare debolezza della domanda. Insieme a una linea di transizione di prodotti e cannibalizzazione da iPad, l’analista prevede una spedizione declino MacBook da 10 a 20 per cento nell’anno fiscale 2013.

WWDC 2013 è prevista per il periodo dal 10 giugno al 14 a San Francisco. Apple ha recentemente rivelato che sarà in anteprima le prossime iterazioni di iOS e OS X nel corso della conferenza, di cui tutt’e due sono suscettibili di essere discusse nel corso di un discorso di apertura.

SSD

Questo articolo lo trovate su sito Appleinsider

gennaio 13, 2013

“USA, a Philadelphia un distributore automatico di MacBook Pro”

Una soluzione per gli studenti che non vogliono portarsi appresso uno zaino o una borsa con il MacBook: è questo quanto hanno pensato alla Drexel University di Philadelphia (Pennsylvania) dove è stato installato un distributore automatico di MacBook Pro in funzione 24 ore su 24 che mette a disposizione i computer per gli studenti, il personale della facoltà e lo staff dell’università. Non è la prima soluzione del genere e sembra che la Drexel sia la terza università dell’East Coast ad avere predisposto una vending machine di questo tipo. Quella in questione è in grado di ospitare 12 MacBook e questi possono essere affittati gratuitamente per cinque ore da chiunque abbia un Drexel ID. L’università sta valutando l’andamento dei chioschi in questione e deciderà se predisporre altri con vending machine nelle biblioteche e intorno al campus.

Tra i software inclusi di serie: varie soluzioni Apple e Adobe, Microsoft Office, EndNote, MATLAB, Maple, SAS Viewer e Visual Studio (quest’ultimo può essere avviato avviando Windows dalla partizione con Boot Camp). I Mac possono ovviamente essere connessi a Internet sfruttando senza problemi il WiFi dell’università. Per evitare problemi di privacy, quando la macchina viene restituita, quest’ultima è automaticamente reinizializzata da zero. Gli amministratori stanno anche prendendo in considerazione la creazione di vending machine per l’affitto di iPad.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

dicembre 28, 2012

“Apple MacBook Pro, MacBook Air di mantenere gli attuali progetti in giugno ha riferito di aggiornamento”

Secondo le hit-and-miss DigiTimes pubblicazione, Taiwan fonti della supply chain ha detto che Apple ha recentemente pubblicato le richieste di preventivo (RFQ) per una serie di notebook, compreso il MacBook Pro e MacBook Air, con i nuovi modelli in programma di raggiungere i consumatori a giugno 2013.
MacBook Air

Poche informazioni è stato offerto per quanto riguarda la revisione MacBook Pro come la pubblicazione ha concentrato la sua relazione sugli effetti di Apple MacBook Air avrà sui cosiddetti produttori di Ultrabook prossimo anno. Per il 2013, Apple sottile e leggero si dice che sia il passaggio a una piattaforma nuovo processore, molto probabilmente Intel di nuova generazione di architettura Haswell.

Per quanto riguarda la progettazione, dicono le fonti grandi cambiamenti sono in programma per entrambe le linee di prodotto. Mentre la linea di MacBook Pro è stato il destinatario di una revisione di design con il modello di display Retina, non-Retina versioni ancora lo sport uno chassis unibody in gran parte immutata dal suo debutto nel 2008. Custodia Il MacBook Air è stato rinnovato nel 2010, assumendo un aspetto più angolare Apple spunti di design applicate imparato dal suo sviluppo del iPad.

DigiTimes suggerisce anche Apple potrebbe ridurre i prezzi MacBook Air in vista del lancio di giugno, ma tale mossa è improbabile considerando la società non ha storia recente dei prodotti sconti prima del rilascio di una nuova versione di. La pubblicazione ha crediti analoghi a maggio, quando si erroneamente previsto che Apple avrebbe introdotto una versione 799 $ del portatile nel terzo trimestre del 2012.

Questo articolo lo trovate su sito Appleinsider

settembre 9, 2012

“Speck SmartShell pronto per MacBook Pro con Retina Display”

Speck sta ora prendendo ordini per il suo SmartShell nuovo Apple MacBook Pro con Retina Display. La società sembra aver riconosciuto una lamentela frequente con le versioni precedenti del suo scatto duri coperture di protezione, che, pur efficaci, erano in un po ‘spessa e pesante. Speck dice che la sua SmartShell nuovo per il MacBook Pro con Retina Display è il 30 per cento più sottile rispetto alle versioni precedenti.

Il SmartShell è disponibile in due versioni e tre colori in totale. Uno è chiara e offre lucido ultra-sottile di protezione, mentre il secondo stile è fatto con un raso, finitura soft-touch. E ‘disponibile in Bubblegum Pink, con la versione nera già esaurito e il back-ordine.

Il design incorpora SmartShell antiribaltamento piedini in gomma, mentre le protezioni sono solo di spessore 1,5 mm. Speck dice anche che la SmartShell è anche più facile da prendere e da togliere. Sono al dettaglio a $ 50 ciascuno attraverso il sito on-line di Speck, con consegna gratuita in tutti gli USA. I casi anche spedire in tutto il mondo, con prezzi di spedizione varia in base alla regione.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn