Posts tagged ‘LG’

maggio 2, 2018

“Tutto su LG G7 ThinQ, rumor e anticipazioni”

Dopo la presentazione al MWC 2018 di LG V30 in chiave rinnovata con l’intelligenza artificiale, erano sorti dubbi sulla possibilità che il produttore presentasse un vero e proprio successore alla serie G6. Fortunatamente, invece, LG G7 è realtà, e ha tutte le carte in regola per giocare un ruolo chiave nella lotta tra i top di gamma. Ecco come si presenta e le caratteristiche tecniche che risultano ad oggi, a poche ore dalla presentazione ufficiale in un evento che si terrà oggi 2 Maggio a New York.

Estetica

Anzitutto il notch. LG G7 ThinQ riprende lo stile adottato da Apple con iPhone X, offrendo sulla parte frontale un corpo macchina fotografica incastonato all’interno di un’aletta nera presente proprio sulla parte centrale in alto. Ovviamente anche questo consentira al dispositivo di avere cornici estremamente ottimizzate, come del resto avveniva già per il modello precedente. Il display, che raggiungerà una luminosità massima di 1.000 nits, diventando così lo smartphone più brillante all’interno dell’attuale mercato, offre una diagonale da 6,1 pollici con un aspect ratio di 19,5: 9. Abbandonato così il precedente formato 18:9, di cui è stata portavoce, ottenendo adesso una risoluzione QHD+,  da 3120×1440.

LG G7

In questi giorni prima della presentazione si è vociferato sulla presenza di un pulsante dedicato per richiamare l’assistente vocale, che sta diventando sempre più la vera anima di ogni dispositivo Android, in grado di controllare numerose funzionalità del dispositivo, tramite comandi vocali. senza necessità di doversi perdere tra tap e menù di impostazioni. Tutto sommato il design di LG G7 non è particolarmente originale, e già nel recente passato si sono osservati smartphone piuttosto simili, come ad esempio la linea Huawei P20. Anche il futuro OnePlus 6 sembra riprendere qualcosa di questo LG G7.

Display LG G7 THINQ

Punto di forza del terminale è il display da 6,1 pollici, con aspect ratio: 19.5:9, risoluzione Quad HD+. LG è stata una delle prime aziende a introdurre un formato allungato con il suo LG G6. Questa volta, però, il terminale avrà una risoluzione 2880 x 1440 con una densità di pixel di 564ppi, con supporto ad HDR10 e Dolby Vision  Il G7 sarà pronto anche l’HDR10 sia in registrazione, che in riproduzione.

LG G7 thinQ

Punto di forza del display, però, sarà la luminosità: il pannello raggiungerà una luminosità massima di 1.000 nits, diventando così lo smartphone più brillante all’interno dell’attuale mercato. Tra le altre informazioni trapelate, la stessa LG ha dichiarato che le cornici di LG G7 saranno del 50% più piccole rispetto a quelle del suo diretto predecessore, e lo schermo si adatterà automaticamente a sei diverse impostazioni di colore: Eco, Cinema, Sport, Gioco, ed Expert. Quest’ultima permetterà di ottimizzare i livelli di colore RGB a piacimento e secondo i bisogni dell’utente C’è anche una modalità Auto che analizza automaticamente il contenuto del display, che si tratti di video, giochi, foto o web, così da regolarsi con le impostazioni ottimali. Sarà anche possibile nascondere il notch nella parte superiore dello schermo, naturalmente tramite stratagemma software, colorando di nero tutta la barra superiore.

Fotocamera

Sulla parte posteriore svetta una fotocamera doppia da 16MP, con OIS, PDAF e possibilità di scatti in manuale. Naturalmente, LG G7 beneficerà della piattaforma ThinQ, Intelligenza Artificiale già apprezzata su LG V30, annunciata durante lo scorso MWC 2018. La camera posteriore godrà do un sensore standard da 16 MP, affiancato ad un secondo sensore da 16MP con un obiettivo grandangolare, caratterizzato da un campo di vista di 107 gradi, mentre la telecamera standard avrà un’apertura  f/1.6.

Specifiche tecniche

Si aspetta solo l’ufficialità, ma LG G7 arriverà sul mercato con almeno 4 GB di RAM, memoria espandibile tramite MicroSD, supporto alla ricarica veloce. Sotto al cofano, a differenza di LG G6, ci sarà probabilmente un processore Qualcomm Snapdragon 845.

In termini di capacità della batteria, G6 e V30 offrono capacità di 3300mAh, quindi ci aspettiamo simile sotto il cofano del G7. Non c’è dubbio che la ricarica veloce sarà supportata dal terminale, con una USB Type-C sulla parte inferiore del dispositivo.

LG G7 audio

Dal punto di vista audio LG G7 è equipaggiato con tecnologia Boombox Speaker, in grado di generare un suono da “stereo portatile” senza la necessità di altoparlanti esterni.  Per gli utenti che preferiscono le cuffie, LG G7 è il primo smartphone a offrire un audio surround 3D DTS:X, per prestazioni fino a 7.1. DTS:X supporta qualsiasi tipo di contenuto per creare un senso di spazio e rendere l’esperienza di ascolto ancora più coinvolgente.

LG G7, inoltre, è dotato di Quad DAC Hi-Fi in grado di soddisfare i gusti degli audiofili. L’Hi-Fi Quad DAC racchiude quattro convertitori digitale-analogico in un singolo chip audio, riducendo la frequenza di distorsione armonica totale (THD) a 0,0002% per una riproduzione del suono estremamente accurata. LG G7 supporta anche il formato audio MQA (Master Quality Authenticated), che offre una qualità audio ad alta risoluzione in file di dimensioni ridotte.

La presentazione del terminale è attesa per oggi 2 maggio a New York.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Annunci
Tag:
aprile 24, 2018

“Al via le vendite di LG K9 e K11, al MWC 18 si chiamavano K8 e K10”

Presentati al MWC 2018 con il nome di K8 2018 e K10 2018, i due terminali LG cambiano nome e arrivano finalmente in vendita con il nome di LG K9 e K11, quest’ultimo sugli scaffali a partire da maggio.

Il cambio di nome e la conseguente scelta di un numero progressivo sono stati dettati dalla volontà di rispondere al bisogno del consumatore di una maggiore riconoscibilità dei prodotti nel punto vendita, spigano i vertici LG. In arrivo nei negozi rispettivamente nel mese di aprile e di maggio, LG K9 e LG K11 sono progettati e studiati per dare continuità alla serie K. Sia K9 che K11 propongono un design con finiture smussate, integrando delle migliorie concrete sulle funzioni di base che rivestono grande importanza nella vita quotidiana degli utenti.

Distribuito in Italia dalla seconda metà di aprile, LG K9 presenta una CPU a 1.3 GHz Quad-Core, display 5 pollici HD On-cell con una densità di pixel pari a 294ppi, memoria da 2GB RAM e 16GB ROM espandibile tramite microSD fino a 32GB. A livello multimediale presenta un sensore posteriore da 8MP e uno anteriore da 5MP. L’autonomia è affidata ad una batteria da 2.500mAh removibile, mentre il sistema operativo è Android 7.1.2 Nougat. Le dimensioni del terminale sono di 146.3 x 73.2 x 8.2mm, con un peso complessivo di 152 grammi. A livello di connettività supporta le reti 4G LTE, Wi-Fi 802.11 b, g, n e Bluetooth 4.2.

LG K9
LK K9

Arriverà sul mercato al prezzo di 149,90 euro, nei colori Aurora Black e Moroccan Blue.

LG K11 sarà invece in vendita dal mese di maggio e offrirà un processore 1.5 GHz Octa-Core, display da 5.3 pollici HD con una densità di pixel pari a 277ppi. Propone una memoria di 2GB RAM e 16GB di ROM, espandibile tramite microSD fino a 2TB. La fotocamera posteriore è da 13MP con PDAF, mentre il modulo anteriore è da 8 MP. L’autonomia è assicurata da una batteria da 3.000mAh, mentre il sistema operativo è Android 7.1.2 Nougat.

Le dimensioni del terminale sono pari a 148.7 x 75.3 x 8.68mm, con un peso complessivo di 162 grammi. Supporta reti 4G LTE, modulo Wi-Fi (802.11 b, g, n) e Bluetooth 4.2. Sarà in vendita a 199,90 euro nei colori Aurora Black e Terra Gold.

Presentati al MWC 2018 con il nome di K8 2018 e K10 2018, i due terminali LG cambiano nome e arrivano finalmente in vendita con il nome di LG K9 e K11, quest’ultimo sugli scaffali a partire da maggio.

Il cambio di nome e la conseguente scelta di un numero progressivo sono stati dettati dalla volontà di rispondere al bisogno del consumatore di una maggiore riconoscibilità dei prodotti nel punto vendita, spigano i vertici LG. In arrivo nei negozi rispettivamente nel mese di aprile e di maggio, LG K9 e LG K11 sono progettati e studiati per dare continuità alla serie K. Sia K9 che K11 propongono un design con finiture smussate, integrando delle migliorie concrete sulle funzioni di base che rivestono grande importanza nella vita quotidiana degli utenti.

Distribuito in Italia dalla seconda metà di aprile, LG K9 presenta una CPU a 1.3 GHz Quad-Core, display 5 pollici HD On-cell con una densità di pixel pari a 294ppi, memoria da 2GB RAM e 16GB ROM espandibile tramite microSD fino a 32GB. A livello multimediale presenta un sensore posteriore da 8MP e uno anteriore da 5MP. L’autonomia è affidata ad una batteria da 2.500mAh removibile, mentre il sistema operativo è Android 7.1.2 Nougat. Le dimensioni del terminale sono di 146.3 x 73.2 x 8.2mm, con un peso complessivo di 152 grammi. A livello di connettività supporta le reti 4G LTE, Wi-Fi 802.11 b, g, n e Bluetooth 4.2.

LG K9
LK K9

Arriverà sul mercato al prezzo di 149,90 euro, nei colori Aurora Black e Moroccan Blue.

LG K11 sarà invece in vendita dal mese di maggio e offrirà un processore 1.5 GHz Octa-Core, display da 5.3 pollici HD con una densità di pixel pari a 277ppi. Propone una memoria di 2GB RAM e 16GB di ROM, espandibile tramite microSD fino a 2TB. La fotocamera posteriore è da 13MP con PDAF, mentre il modulo anteriore è da 8 MP. L’autonomia è assicurata da una batteria da 3.000mAh, mentre il sistema operativo è Android 7.1.2 Nougat.

Le dimensioni del terminale sono pari a 148.7 x 75.3 x 8.68mm, con un peso complessivo di 162 grammi. Supporta reti 4G LTE, modulo Wi-Fi (802.11 b, g, n) e Bluetooth 4.2. Sarà in vendita a 199,90 euro nei colori Aurora Black e Terra Gold.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
marzo 20, 2017

“LG 32UD99, arriva il nuovo monitor 4K HDR pronto per MacBook Pro e console”

Il nuovo LG 32UD99 è una valida opzione per chi cerca un monitor di qualità elevata sia per lavorare che per giocare: caratteristiche e specifiche lo rendono un abbinamento perfetto con i nuovi MacBook Pro con USB-C ma anche per le console da salotto di ultima generazione. Annunciato alla fine del 2016 e poi mostrato per la prima volta al CES 2017, LG 32UD99 sta per arrivare sul mercato: in USA è già stato avvistato nei cataloghi di alcuni rivenditori al prezzo di 999 dollari con disponibilità a partire dal 28 marzo, come riporta Ubergizmo. Oltre alla diagonale da 32 pollici e risoluzione 4K da 3.840 x 2160 pixel, offre un pannello IPS con supporto per la visualizzazione con gamma cromatica estesa HDR10 ed è certificato dalla Ultra HD Alliance. Supporta anche lo standard colore DCI-P3 con una copertura del 95% del gamut, standard supportato anche dai nuovi MacBook Pro 2016 a cui il monitor può essere collegato con un solo cavo sia per il segnale video che per la ricarica in contemporanea del portatile. Per LG 32UD99 il costruttore dichiara “immagini di qualità professionale” e anche “riproduzione dei colori ineguagliabile” grazie alle impostazioni True Color Pro, in ogni caso si tratta di un monitor ideale anche per il gaming. Oltre alla tecnologia AMD FreeSync il pannello offre un tempo di risposta di 5 millisecondi ed è dotato di due speaker stereo, pronto per essere collegato a Playstation 4 Pro e Xbox One S. Il nuovo modello va ad affiancarsi ai monitor LG UltraFine 5K e 4K che Apple ha segnalato per l’abbinamento ai portatili Mac di ultima generazione. Ricordiamo che le vendite erano state bloccate per alcuni problemi generati da interferenze Wi-Fi che il costruttore ha risolto migliorando la schermatura interna, ora sono di nuovo disponibili anche su Apple Store online: da qui la versione 5K e da questa pagina il modello 4K.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
febbraio 28, 2017

“LG UltraFine 5K torna su Apple Store online: in consegna da marzo”

LG UltraFine 5K è di nuovo disponibile su Apple Store online. Il monitor, lanciato sul mercato italiano lo scorso dicembre, era stato successivamente ritirato dagli scaffali per via di problemi legati ad alcune interferenze durante l’utilizzo dello schermo in prossimità di router WiFi. Nel giro di pochi giorni l’azienda di Seul aveva individuato il problema, mettendo a punto una soluzione che le avrebbe assicurato una quanto più rapida ri-commercializzazione del monitor. Nello specifico ad inizio mese si leggeva che «I display da 27″ UltraFine 5K prodotti dopo febbraio 2017 saranno provvisti di una schermatura migliorata» ma non era ancora stata fissata una data. In base a quanto notato da 9to5Mac, il monitor è finalmente tornato negli Apple Store online. Anche nel negozio virtuale del nostro paese è di nuovo attivo il pulsante di acquisto per il quale, nel momento in cui scriviamo, la consegna sarebbe stimata tra l’8 ed il 15 marzo. LG UltraFine 5K, lo ricordiamo, costa 1.049 euro e si acquista direttamente da questa pagina di Apple Store online.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 12, 2017

“Per LG il 2017 sarà l’anno degli smartphone pieghevoli”

Negli ultimi anni si è parlato molto dei display flessibili e della loro possibile implementazione in futuri smartphone pieghevoli. A quanto pare il momento tanto atteso potrebbe essere alle porte, con i primi esemplari in arrivo nel corso del 2017. E’ quanto si legge su Neowin, con Samsung prima nella lista a presentare qualche soluzione concreta entro il terzo trimestre dell’anno (sarà lo smartphone-conchiglia 2.0?), seguita poi da LG che, seppur in ritardo, dovrebbe offrire una migliore tecnologia per questa rinnovata categoria di prodotto. LG aveva già indicato questa strada nel 2013, con anticipazioni che la davano sul mercato già nel 2016 ma, come abbiamo potuto apprendere nel corso degli ultimi mesi appena conclusi, così non è stato. In base a quanto si apprende LG si appresta a produrre più di 100.000 unità del citato smartphone pieghevole, ma al momento nessuna di queste notizie è stata confermata o smentita dal produttore. Attendiamo fiduciosi qualche approfondimento e novità in merito che senz’altro arriverà nel corso dell’anno appena iniziato.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 3, 2017

“Al CES2017 LG Tone Studio, l’altoparlante senza fili che si indossa come una collana”

LG Electronics ha approfittato del Consumer Electronic Show di Las Vegas per mostrare il nuovo LG Tone Studio (modello HBS-W120), uno speaker senza fili che si indossa come una collana. Questa particolare tipologia di utilizzo, combinata ai quattro altoparlanti incorporati – due full range nella parte superiore e due bassi in quella inferiore – permette di fornire un suono surround 3D, apprezzabile non solo nell’ascolto musicale, ma anche nello streaming audio di un film o di un videogioco. Questo dispositivo incorpora inoltre un DAC (Digital to Analog Converter) Hi-Fi che migliora la qualità audio ed offre una migliore accuratezza nella riproduzione del suono. Interessante la modalità Dual Play che consente di collegare due LG Tone Studio per condividere il flusso audio di un filmato, una playlist e molto altro ancora. Tra le novità di LG mostrate alla fiera c’è anche Tone Free (HBS-F110), un sistema di cuffie senza fili che si inseriscono all’interno di un archetto da indossare intorno collo, sia per non smarrire il dispositivo quando non viene utilizzato, sia per ricaricarne automaticamente la batteria interna, aumentandone conseguentemente anche l’autonomia durante l’arco della giornata. L’archetto è utile anche per segnalare chiamate e messaggi di testo in entrata attraverso una vibrazione; utile, inoltre, il sistema incorporato che permette di rispondere o ignorare una chiamata in arrivo attraverso semplici comandi vocali, senza quindi la necessità di cercare interruttori e pulsanti.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
dicembre 15, 2016

“LG 32UD99 è un nuovo monitor USB-C 4K HDR”

Anticipando una delle novità che vedremo a gennaio durante nel corso del Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas, LG ha annunciato 32UD99, un nuovo monitor 4K (3840 x 2160) HDR. Il monitor da 32″ vanta un pannello IPS con supporto allo standard HDR10 (certificato dalla Ultra HD Alliance) per la visualizzazione di contenuti HDR e gamut in grado di coprire il 95% dello standard DCI-P3. LG spiega che il nuovo monitor è perfetto anche per i nuovi MacBook Pro. Supporta risoluzione 4K HDR con un solo cavo USB-C utilizzabile non solo per collegare il display ma anche ricaricare la batteria dei portatili con USB-C. Le impostazioni True Color Pro secondo il produttore offrono “immagini di qualità professionale” e “riproduzione dei colori ineguagliabile”. Il monitor è adatto a chi ama i giochi, in particolare abbinato alle console di ultima generazione che supportano HDR e 4K come Playstation 4 Pro e Xbox One S. Al CES 2017 LG mostrerà anche 34UM79M, un 34″ ultrawide con rapporto 21:9. Quest’ultimo è il primo display a integrato il supporto Chromecast, funzionalità che consente agli utenti di inviare in streaming filmati, musica, giochi e altro da dispositivi mobili. Prezzi e disponibilità effettive non sono stati comunicati. Ne dovremmo sapere di più a gennaio.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 16, 2016

“LG debutta il potere di X, X Mach, X Max, e gli smartphone X Style”

Dopo il debutto i primi due smartphone Serie X all’inizio di quest’anno, LG ha annunciato oggi 4 nuove aggiunte alla serie. Il potere di X, X Mach, X Max e X Style sono 4 nuovi smartphone Android a prezzi accessibili tutte con modificando le proprie caratteristiche speciali li distingue gli uni dagli altri …

Per il LG X Power, la società si è concentrata sulla durata della batteria di sopra di tutto. Nonostante sia 7,9 millimetri sottile, il potere di X racchiude un enorme batteria di 4.100 mAh con ricarica veloce pure. Passando al X Mach, LG ha scelto di velocità, mentre anche fornendo un’esperienza più high-end. Questo dispositivo racchiude un processore a 1,8 GHz (modello è confermato), un display IPS qHD, e una fotocamera posteriore con sensore 1.55μm.

Lo stile X si concentra sulla progettazione e hardware. LG dice che “si differenzia per il suo design elegante vanta linee curve con grazia e il corpo extra-sottile”. LG non ha confermato alcun dettaglio sulla X Max, ma il nome che probabilmente può assumere questo è probabilmente un telefono cellulare con un display di grandi dimensioni. La società non ha confermato le specifiche, la disponibilità o il prezzo su uno di questi telefoni, ma dovremmo saperne di più nelle prossime settimane.

“Ogni coppia di smartphone della serie X perfettamente con il suo utente offrendo una qualità senza compromessi e una caratteristica veramente eccezionale che parlano preferenze personali dell’utente e stile di vita – il tutto a un grande valore”, ha detto Juno Cho, Presidente di LG Electronics e Mobile Communications Company. “La serie recentemente ampliato X dimostra l’impegno di LG per offrire prestazioni al top volo con caratteristiche premium ad un prezzo soddisfacente.”

Questo articolo lo trovate su sito 9to5Mac

Tag:
maggio 13, 2016

“La nuova action camera LG con LTE trasmette in diretta su YouTube”

Un’action camera per le dirette video online. E’ di LG e sfrutta le reti LTE senza bisogno di alcuno smartphone o collegamento Wi-Fi per la trasmissione in tempo reale del flusso video/audio direttamente su YouTube. Presentata nelle scorse ore, ha la forma che ricorda vagamente quella di una GoPro Hero 4 Session allungata. Incorpora alcuni sensori di movimento e un modulo GPS proprio come le telecamere di Garmin e TomTom, quindi è perfettamente in grado di registrare la posizione in cui è stato registrato il filmato e raccogliere alcuni dati utili (velocità, ecc) da analizzare dopo la ripresa. Mette a disposizione un sensore da 12 MP ed è capace di registrare video in 4K a 30 frame al secondo oppure in Full HD a 60 fps o ancora, per chi è interessato allo slow motion, in HD a 720p e 120 fps, mentre per le dirette video supporta al massimo la risoluzione HD a 30 fps per poter così garantire un upload fluido e in tempo reale. Interessante il supporto alle schede di memoria fino a 2 TB e la possibilità di gestione in remoto tramite Wi-Fi e Bluetooth. Ovviamente è anche impermeabile, fino a 30 metri di profondità senza la necessità di alcuna cover. L’action camera è particolarmente interessante in quanto offre diverse funzioni che le concorrenti, GoPro in primis, non hanno, a partire dai sensori di movimento fino ad arrivare alla possibilità di usarla per le dirette video: in questo senso GoPro permette di effettuare qualcosa di simile con Periscope, ma ha comunque bisogno di uno smartphone collegato in wireless al seguito per riuscire nello scopo. Per quanto riguarda i prezzi, al momento si dovrà attendere ancora qualche tempo. Per la disponibilità si vocifera un lancio iniziale in Corea del Sud a partire dal mese prossimo, a seguire Stati Uniti ed Europa.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 2, 2016

“LG pronta a produrre un lettore di impronte integrato nel vetro del display”

LG Innotek ha completato il procedimento di fabbricazione che consente di integrare un lettore d’impronte direttamente nel vetro del display, rendendo dunque superfluo l’uso di un pulsante dedicato. L’idea di LG Innotek, una divisione di LG che si occupa specificatamente di prodotti innovativi nel’ambito dei display, del mondo della mobilità e dell’automotive, non è nuova. Al Mobile World Congress di quest’anno, AGC Asahi Glass, produttore giapponese di vetro, prodotti chimici e materiali ad alta tecnologia, ha annunciato il lancio di uno schermo protettivo per smartphone di spessore variabile con un incavo sul lato inferiore per l’alloggiamento di un sensore per impronte digitali. Un portavoce di LG ha spiegato che il sistema annunciato in queste ore riduce i malfunzionamenti (tasso di errore dello 0.002%) e che l’azienda è “in trattativa con alcuni produttori per commercializzare i nuovi moduli entro l’anno”. Il lettore di impronte sprofonda nella parte posteriore dello schermo, solo di 3 decimi di millimetro visto che il suo spessore è di soli 25 decimi di millimetro.  Il modulo da installare sotto il vetro è personalizzabile in base alle richieste dei produttori. LG Innotek ha anche annunciato di avere creato una sostanza altamente molecolare per il vetro in grado di assorbire shock esterni e garantire “alti livelli di solidità”. Il vetro con integrato il composto in questione, non si romperebbe neanche facendo cadere su di esso un cuscinetto da 130 grammi da una distanza di 20 cm. La notizia è interessante per Apple. Da tempo si vocifera che iPhone potrebbe abbandonare del tutto l’uso di un pulsante fisico sui futuri iPhone. Specifici brevetti sono stati individuati in passato e molto recentemente, si è fatta largo la convinzione che il debutto del tasto home touch potrebbe debuttare con iPhone 7. Il prodotto di LG potrebbe essere interessante per le necessità della Mela, anche se resta da vedere se è compatibile con la tecnologia utilizzata da Apple e come potrebbe essere il feedback che il sensore restituisce all’utente. In più, nel caso di Apple il tasto di lettura delle impronte deve operare anche come tasto home, quindi essere in grado di percepire una pressione (e restituire un feedback aptico) e questo potrebbe rendere tutto più complicato.

Questo articolo lo trovate su sito macity

Tag: