Posts tagged ‘iPhone’

agosto 10, 2018

“Nuovo video iPhone 2018 mostra i mockup dei tre modelli fianco a fianco”

Quanto è grande iPhone X Plus? Ce ne dà un’idea il video pubblicato nelle scorse ore da Marques Brownlee, celebre YouTuber statunitense che ha messo le mani sui tre mockup degli attesi nuovi iPhone 2018 di cui si è parlato negli scorsi giorni.

Nel filmato è infatti possibile vedere non solo iPhone X Plus al fianco dell’evoluzione di iPhone X, ma tutti e tre i mockup sono mostrati fianco a fianco, dandoci così una impressione ancora più reale di quanto sarà effettivamente ingombrante il più grande dei prossimi iPhone.

iPhone X Plus, lo ricordiamo, monterà uno schermo da 6.5’’ mentre l’attuale iPhone X e il modello di seconda generazione in arrivo il prossimo mese montano un display da 5.8 pollici.

Video iPhone 2018, YouTuber mostra i manichini dei tre modelli

Con diagonale da 6.1’’ è invece lo schermo dell’iPhone di mezzo, quello che negli ultimi mesi abbiamo chiamato iPhone 9 LCD in quanto rispetto agli altri due modelli si pone sì a metà in termini di dimensioni dello schermo, ma sarà probabilmente il più economico del trio per le tecnologie implementate e quelle che invece non lo saranno.

iPhone 2018 LCD 6,1 pollici avrà Face ID, ma niente 3D Touch: l’iPhone più economico si prevede arriverà anche in 6 colori diversi, come mostrato da recenti concept.

Diversamente dai due modelli “top” infatti monterà appunto uno schermo LCD (anziché OLED) e sarà dotato di una sola fotocamera posteriore, probabilmente la stessa – o al massimo una versione migliorata – di quella attualmente presente sulla serie iPhone 8 in commercio.

Nel filmato lo YouTuber fa qualche ipotesi anche sui prezzi dei nuovi modelli. Considerando che la serie Plus viene sempre venduta a un prezzo superiore (intorno ai 100-200 dollari in più rispetto alla versione standard), presumibilmente anche il nuovo iPhone X Plus subirà lo stesso rincaro rispetto al prezzo di iPhone X (già però criticato per il prezzo troppo elevato), arrivando a costare intorno ai 1.200 dollari nella versione base.

E in Italia? La versione più economica di iPhone X (64 GB) attualmente costa 1.189 euro: il prossimo iPhone X Plus meno costoso potrebbe perciò costare 1.289 se non 1.389 euro, mentre se iPhone X da 256 GB oggi costa 1.359 euro, iPhone X Plus nello stesso taglio di memoria potrebbe costare 1.559-1.659 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Annunci
Tag:
luglio 17, 2018

“iPhone precipita da aereo, resta intatto e funzionante”

Si trovavano a bordo di un biplano, ad Ames, nello Iowa, quando per scattare una foto dall’alto, uno dei passeggeri si è fatto sfuggire accidentalmente l’iPhone, che è volato letteralmente fuori dal finestrino. Si trovavano a sorvolare l’area a circa 300 metri di altezza. All’atterraggio il miracolo: l’iPhone ritrovato senza alcun graffio.

Secondo quanto descritto dalla WHO TV dell’Iowa, la donna, Sarvinder Naberhaus, ha raccontato che il telefono è volato giù e all’atterraggio un primo tentativo di ritrovare il terminale con la funzione Trova il mio iPhone è fallito. Successivamente, poco prima di comprare un nuovo telefono la scoperta: Trova il mio iPhone riesce a localizzare il dispositivo ed era intatto e funzionante..

iPhone precipita da aereo, ritrovato intatto grazie a Trova il mio iPhone

Naberhaus ha individuato il telefono in una zona ricoperta da erba alta in un quartiere residenziale, senza graffi, mentre sul display era presenta solo una notifica su un prossimo appuntamento. La donna, come riferisce anche appleinsider, si è detta scioccata, incredula di ciò che stesse avvenendo. Naberhouse, autrice di più libri, ha dichiarato alla stazione televisiva che l’incidente è la prova che “Dio ha il senso dell’umorismo”.

Non è la prima volta che la storia racconta di questi incidenti. Nel 2015, un uomo del Texas ha raccontato di aver gettato il suo iPhone da più di 2,7 km di altezza da un aereo, ritrovandolo al suolo ancora funzionante. Più recentemente, un iPhone 7 è stato trovato sott’acqua, ancora funzionante dopo due giorni di permanenza dentro l’acqua, ad una profondità di circa 30 metri.

Si trovavano a bordo di un biplano, ad Ames, nello Iowa, quando per scattare una foto dall’alto, uno dei passeggeri si è fatto sfuggire accidentalmente l’iPhone, che è volato letteralmente fuori dal finestrino. Si trovavano a sorvolare l’area a circa 300 metri di altezza. All’atterraggio il miracolo: l’iPhone ritrovato senza alcun graffio.

Secondo quanto descritto dalla WHO TV dell’Iowa, la donna, Sarvinder Naberhaus, ha raccontato che il telefono è volato giù e all’atterraggio un primo tentativo di ritrovare il terminale con la funzione Trova il mio iPhone è fallito. Successivamente, poco prima di comprare un nuovo telefono la scoperta: Trova il mio iPhone riesce a localizzare il dispositivo ed era intatto e funzionante..

iPhone precipita da aereo, ritrovato intatto grazie a Trova il mio iPhone

Naberhaus ha individuato il telefono in una zona ricoperta da erba alta in un quartiere residenziale, senza graffi, mentre sul display era presenta solo una notifica su un prossimo appuntamento. La donna, come riferisce anche appleinsider, si è detta scioccata, incredula di ciò che stesse avvenendo. Naberhouse, autrice di più libri, ha dichiarato alla stazione televisiva che l’incidente è la prova che “Dio ha il senso dell’umorismo”.

Non è la prima volta che la storia racconta di questi incidenti. Nel 2015, un uomo del Texas ha raccontato di aver gettato il suo iPhone da più di 2,7 km di altezza da un aereo, ritrovandolo al suolo ancora funzionante. Più recentemente, un iPhone 7 è stato trovato sott’acqua, ancora funzionante dopo due giorni di permanenza dentro l’acqua, ad una profondità di circa 30 metri.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
marzo 6, 2018

“Ecco le ragioni degli utenti che non comprano iPhone 8 e iPhone X”

Una nuova indagine pubblicata dall’analista analista Michael Olson di Piper Jaffray svelerebbe il perché molti utenti abbiano deciso di non aggiornare i propri smartphone ad iPhone X e iPhone 8.

Il sondaggio è stato condotto su un bacino di 1.500 utenti che di recente non hanno acquistato uno tra i nuovi smartphone proposti da Cupertino. Sono tre i principali fattori frenanti. Condiviso dal Wall Street Journal, lo studio mostra come la prima ragione per il mancato aggiornamento è anche la più semplice e scontata: l’iPhone vecchio funziona ancora bene. E’ così che ha risposto il 44% degli intervistati, che dunque non ha sentito il motivo di acquistare un nuovo terminale.

Il secondo motivo più comune per il mancato aggiornamento è il prezzo: i nuovi iPhone vengono percepiti come troppo costosi. Il fattore economico ha spinto così il 31 per cento degli intervistati a non aggiornare i propri dispositivi. Naturalmente, quando si parla di prezzo, il riferimento è ai listini ufficiali, anche se online non mancano di certo le offerte per acquistare iPhone anche con sconti piuttosto importanti.

iphone x plus

Chiude il ventaglio di motivazioni per la mancata adozione di un iPhone 8 o iPhone X, il desiderio di uno schermo più grande, ancor più grande di quello offerto ad oggi da iPhone X. Da questo punto di vista, allora, potrebbe aiutare il presunto iPhone X Plus, che dovrebbe vedere luce entro questo 2018 e che dovrebbe portare la diagonale a 6,5 pollici. L’indagine di Piper Jaffray conclude, poi, che il 17 per cento degli intervistati ha dichiarato di non voler aggiornare “per altri motivi” che non vengono però precisati.

Ad ogni modo, lo stesso sondaggio offre uno spunto interessante sulla nuova attesa line up di iPhone 2018: entro l’anno, l’arrivo della nuova gamma risolverà le preoccupazioni del 39 per cento degli utenti intervistati, grazie all’introduzione di modelli con schermi più grandi, e di altri con prezzi più contenuti. Il riferimento, come già accennato, è ad iPhone X Plus, ma anche al prossimo iPhone LCD, che si vocifera godrà di una diagonale da 6,1 pollici, con design stile iPhone X, Face ID ma un prezzo decisamente più abbordabile, in linea con gli attuali iPhone 8.

Naturalmente, questo genere di indagini non fornisce una visione ampia e precisa di quella che è stata la risposta del mercato globale ad iPhone X e iPhone 8; in ogni caso serve a capire perché anche solo una piccola porzione di utenti ha deciso di non acquistarli.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
febbraio 6, 2018

“Ripara e raddoppia, Apple sostituisce alcuni iPhone 5c 16GB con modelli da 32GB”

Gli iPhone 5c da 16 GB in riparazione possono essere sostituiti con la versione da 32 GB fino a nuovo avviso: è la direttiva diramata da Apple agli Apple Store e a tutti i rivenditori autorizzati, che potranno perciò “regalare” un upgrade di memoria ai clienti che portano in riparazione il proprio iPhone 5c nella versione da 16 GB.

Non è chiaro con quale criterio i dipendenti scelgono di sostituire un modello da 16 GB con uno da 32 GB, anche se tale disposizione dovrebbe essere dettata semplicemente da una scarsa disponibilità delle unità sostitutive. iPhone 5c d’altronde è uno smartphone introdotto sul mercato nel settembre del 2013 che non ha mai visto un’evoluzione.

iPhone 5c 32 gb

Apple lo ha infatti tolto dagli scaffali nella maggior parte dei paesi nel settembre del 2014, continuando a venderlo in una versione ridotta con 8 GB di capacità fino al settembre dell’anno successivo. la multinazionale di Cupertino ha poi continuato a venderlo in India e nei paesi emergenti fino al febbraio 2016: successivamente a tale data è stato ufficialmente dismesso in tutti i paesi.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
settembre 14, 2017

“Riparare schermo iPhone, Apple aumenta i prezzi anche in Italia”

Apple ha aggiornato i prezzi per le riparazioni iPhone, con i listini che indicano chiaramente il prezzo per riparare lo schermo iPhone, o per le riparazioni si altra natura. I prezzi sono aumentati in tutto il mondo, e variano a seconda del modello. La tabella completa e i confronti li pubblichiamo qui sotto, ma in sintesi si nota come nulla cambia per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE e iPhone 5c, per iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7 e iPhone 7 Plus, il prezzo della riparazione dello schermo aumenta invece di 20 euro. Il prezzo di riparazione dello schermo di iPhone 8 e iPhone 8 Plus è lo stesso di iPhone 7 e iPhone 7 Plus. Per ora non ci sono costi di riparazione dello schermo di iPhone X, ma è probabile che sia più alto di quello di iPhone 8 visto che si parla di un display OLED. Se si guarda al passato, ad appena due anni fa, ci si accorge come i costi per qualsiasi riparazione sono aumentati sensibilmente; ad esempio riparare uno schermo di iPhone 6 costava 121,20 euro, oggi 40 euro in più, percentualmente si tratta di un incremento di circa il 25%. Ed allora, sulla base di questi prezzi, soprattutto per coloro che si accingono ad acquistare iPhone 8 e iPhone 8 Plus, il consiglio è di valutare l’acquisto della garanzia AppleCare+ che include due interventi di copertura per danni accidentali ai prezzi sotto riportati. Se si considera che AppleCare+ ha un costo di 149 euro per iPhone 8 e iPhone 8 Plus è facile calcolare il guadagno in caso di danni accidentali. Ad esempio, per riparare un iPhone 8 Plus, si arrivano a risparmiare oltre 200 euro se coperti da Apple Care+.: anziché pagare 451,20 euro, se ne spenderebbero 149 di assicurazione, oltre al costo della riparazione di 99 euro. Modello di iPhone Solo schermo (AppleCare+) Altri danni (AppleCare+) Tutti i telefoni con AppleCare+ € 29 € 99 Tutti i prezzi sopra elencati sono validi in Italia e sono comprensivi di IVA. Nel caso sia necessario spedire l’iPhone, sarà necessario aggiungere 12,20 euro di spese di spedizione.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

 

Tag:
settembre 12, 2017

“iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus nuove indiscrezioni sui nomi dei prossimi smartphone Apple”

Nel corso del weekend Apple ha rilasciato la Golden Master di iOS 11, l’ultima versione beta del sistema operativo che sarà utilizzato per i nuovi smartphone della mela morsicata. Tra le righe di codice di questa nuova versione di iOS 11, un gruppo di sviluppatori ha trovato nuove indiscrezioni sui nomi dei prossimi iPhone. Come riportato da Steve Troughton-Smith tramite il suo account Twitter, i nuovi device Apple si chiameranno iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus. Nel dettaglio i successori di iPhone 7 e iPhone 7 Plus non si chiameranno iPhone 7S e iPhone 7S Plus ma semplicemente iPhone 8 e iPhone 8 Plus. A queste classiche versioni con display da 4.7 e 5.5 pollici si aggiungerà una terza versione, realizzata in occasione dei dieci anni dell’iPhone, che si chiamerà iPhone X. L’iPhone X rappresenterà la versione top di gamma, dove la lettera “x” rappresenta il numero romano “dieci”, in omaggio al decennale della nascita del primo iPhone. Fino a qualche giorno fa si pensava che il modello speciale si potesse chiamare iPhone Edition, un dispositivo con display da 5.8 pollici che offrirà la parte frontale quasi interamente composta dal display, in maniera simile a quanto avviene sul Galaxy S8 di Samsung. Sul retro, invece, sarà presente una doppia fotocamera con le lenti disposte in verticale. Inoltre questo dispositivo non monterà più il classico Touch ID ma il nuovo sistema di riconoscimento facciale Face ID che consentirà di sbloccare il dispositivo con il volto. Il prezzo di questo modello, il primo a rivoluzionare completamente gli iPhone, dovrebbe però non essere economico: si parla di un costo superiore ai 1.000 dollari. Al momento da Apple non è giunta alcuna conferma a riguardo, sarà dunque necessario attendere il keynote di domani, 12 settembre, per scoprire tutti i segreti dei nuovi iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus. La conferenza Apple è prevista per il 12 settembre alle ore 19 del fuso italiano e sarà trasmessa in diretta streaming dallo Steve Jobs Theater di Apple Park.

Questo articolo lo trovate su sito Fanpage

 

Tag:
marzo 8, 2017

“La suoneria di iPhone secondo Steve Reich, il remix che ipnotizza”

Non è la prima volta che qualcuno si cimenta con un remix della suoneria predefinita di iPhone. E’ già accaduto in passato per la Marimba mentre oggi è il turno di Apertura, la suoneria standard di Apple a partire da iOS 7. Ci ha messo le mani Steve Reich, compositore statunitense e pioniere del minimalismo musicale, sorgente espressiva inconfondibile anche nel remix dell’iconica suoneria. Nel caso di quest’ultima, il gioco messo in piedi dal musicista consiste nel ripeterne la cellula melodica affiancandola in due tracce: a ogni giro la pausa finale di una delle due viene aumentata leggermente, allontanando entrambi i moduli ad ogni ripetizione: il risultato è una melodia che si ripete fino all’ossessione ma che appare diversa a ogni passaggio. Se il genere piace si può anche decidere di sostituirla alla suoneria predefinita del proprio iPhone, facendolo squillare in modo senz’altro particolare. In tal caso è sufficiente riprodurre il video da un altro dispositivo e registrarne la traccia audio con l’app Memo Vocali di iPhone. Salvato poi il memo sarà sufficiente esportarlo sul Mac, magari condividendolo tramite email e cambiando l’estensione della registrazione da .m4a a .m4r: per trasferirla su iPhone, seguite gli ultimi passaggi della nostra guida.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
marzo 8, 2017

“L’iPhone decimo anniversario potrebbe chiamarsi iPhone Edition”

L’iPhone top di gamma del decimo anniversario che sarà annunciato a settembre potrebbe essere denominato iPhone Edition ed essere presentato insieme agli iPhone 7s e 7s Plus. È quanto afferma il sito web giapponese Mac Otakara spiegando che il nome dovrebbe evidenziare il prodotto di punta, sulla falsariga di quanto fatto con Apple Watch, disponibile nella variante più lussuosa e costosa, denominata Apple Watch Edition. Lo stesso sito giapponese conferma le indiscrezioni già circolate relative anche al prezzo per il modello in questione, parlando di oltre 1.000 dollari. Apple starebbe testando più prototipi con tecnologie per gli schermi e materiali vari; alcuni prototipi monterebbero display LCD, altri AMOLED. Su alcuni sarebbe ancora presente il tasto home, su altri prototipi invece il tasto sarebbe assente (integrato nello schermo). Dispositivi di prova sarebbero stati creati usando scocca in vetro, alluminio e ceramica bianca. La multinazionale di Cupertino sta valutando materiali e tecnologie che potrà ottenere su vasta scala in fase di produzione. Non c’è certezza sul tipo di display scelto. Secondo l’analista Ming-Chi Kuo, Nikkei e il Wall Street Journal, Apple avrebbe scelto uno schermo OLED per l’iPhone 8 (o “iPhone Edition”) e i tradizionali LCD per le evoluzioni iPhone 7s e 7s Plus da 4.7″ e 5.5″. Secondo il sito giapponese Apple tra le tecnologie certamente scelte per il modello di punta, ci sono un display da 5″, la ricarica wireless e la doppia fotocamera. Quando parla di 5 pollici, Mac Otakara si riferisce all’area usabile dello schermo: l’iPhone 8 o come si chiamerà, si vocifera integrerà un display edge-to-edge con diagonale da 5,7″ ma con bordi curvati e un’area in basso dedicata ai pulsanti virtuali, riducendo così lo spazio usabile intorno ai 5,1 o 5,2 pollici. Infine ancora una volta viene indicato un possibile posticipo: anche se la presentazione dei tre nuovi iPhone avverrà nello stesso evento di settembre, il modello top di gamma iPhone Edition potrebbe essere commercializzato solo succesivamente.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 11, 2017

“iPhone 8 sarà un mega-iPhone 4 di cristallo e acciaio?”

Uno strato di vetro davanti, uno dietro e nel mezzo una cornice di acciaio: se vi sembra familiare questo design è perché aveva debuttato con iPhone 4 ed è stato portato parzialmente avanti da Apple anche nella serie 5 e ora con il modello SE, solo che in questi casi manca il posteriore in vetro. Da Oriente arrivano ora varie indiscrezioni che vogliono il prossimo iPhone 8 seguire lo stesso approccio costruttivo di iPhone 4, ovviamente adattato ai tempi odierni. A questo scopo sarebbero state coinvolte come fornitori Foxconn e la statunitense Jabil, che si erano occupate anche della cornice in acciaio di iPhone 4. Le indiscrezioni confermano voci precedenti che puntavano su un iPhone 8 realizzato con il frontale completamente in vetro, senza i normali bordi inferiore e superiore per tasto Home e altoparlante. Il posteriore altrettanto in vetro faciliterebbe la carica wireless, altra funzione che è stata ipotizzata per iPhone 8. Questa costruzione in acciaio e vetro avrebbe anche il vantaggio di ridurre i costi di produzione del corpo dell’iPhone, con un risparmio anche superiore al 50 percento.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag:
dicembre 29, 2016

“Sto arrivando: gestire le abbreviazioni di testo di iPhone”

Sarà capitato a molti, di vedere improvvisamente inserire in un messaggio la frase Sto arrivando mentre si stava scrivendo tutt’altro: non si tratta di una momentanea follia di iPhone, ma di una utile funzione di iOS (e anche di macOS). Questa opzione di sostituzione del testo consente per l’appunto di inserire in un colpo solo un’intera frase o una parola lunga, digitando solo pochi caratteri. Una delle sostituzioni incluse per impostazione predefinita è “arr” oppure “sa” per inserire Sto arrivando! L’opzione è utile per risparmiare tempo mentre si scrive su iPhone: digitiamo semplicemente sa ed ecco che un bel Sto arrivando! è pronto per essere inserito nel messaggio. Tra l’altro la sostituzione non è “forzata”: a seconda di dove si sta scrivendo, possiamo annullarla toccando la x di fianco al suggerimento oppure selezionando l’altra voce nella barra dei suggerimenti. In ogni caso, c’è invece chi potrebbe essere infastidito da tali suggerimenti, oppure chi vorrebbe semplicemente personalizzare le frasi o inserirne di proprie. Vediamo come. Non è possibile attivare o disattivare le sostituzioni di testo, ma è possibile personalizzarle. Apriamo Impostazioni > Generali > Tastiera e qui tocchiamo Sostituzione testo. Nella schermata Sostituzione testo iOS mostra in ordine alfabetico le abbreviazioni e il testo con cui esse vengono sostituite. Possiamo eliminarle, toccando Modifica in basso oppure, come di consueto negli elenchi, trascinando la riga verso sinistra. Se vogliamo modificare un’abbreviazione, tocchiamola nella lista: si apre la schermata del dettaglio, con i due campi Frase e Abbreviazione che possiamo modificare, dopodiché salviamo le modifiche. Se desideriamo aggiungere una nuova abbreviazione di testo, tocchiamo il simbolo + (più) nell’angolo in alto a destra nella schermata Sostituzione testo, digitiamo la frase con la relativa abbreviazione e salviamo.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag: