Posts tagged ‘iPhone’

agosto 27, 2019

“Sconti fino al 30% su iPhone 6 Plus, iPhone 7 Plus e iPhone 8 Plus”

Buoni affari oggi sugli iPhone Plus di serie precedente. Amazon li sconta, inusualmente, fino al 31%. I modelli in porzione sono, per la precisione, iPhone 6 Plus 128 GB: 456,14 € (-31%) iPhone 7 Plus 32 GB: 555,56 € (-18%) iPhone 8 Plus 256 GB: 816,07 € (-18%) Lo sconto sui modelli Plus è in generale interessante perché Amazon non ribassa quasi mai questa versione. Quando accade, di solito sono scontati i modelli con minore capacità di memoria. Per questa ragione il modello di maggior interesse assoluto sia per il prezzo sia per la modernità del dispositivo è ovviamente l’iPhone 8 Plus da 256 GB. Lo sconto è importante, al livello di quelli praticati da alcuni importatori del mercato grigio, e il dispositivo ancora pienamente attuale. Dal punto di vista delle prestazioni è al livello, più o meno, di un iPhone XR, la capacità di memoria decisamente buona, lo schermo di qualità così come l’apparato fotografico. Infine è già in grado di ricaricarsi via wireless. L’unico vero limite è che, mancando Face ID (un fatto che per qualcuno potrebbe essere un vantaggio…), il display deve cedere spazio al Touch ID e al bottone capacitivo. Interessante, questa volta per il prezzo, anche l’iPhone 6 Plus. In commercio questo prodotto non è più facile da reperire e quando si trova costa, se il venditore è affidabile ed il dispositivo è davvero nuovo, intorno ai 600 euro. A 456 euro rappresenta quindi un ottimo affare, anche tenendo conto del fatto che iPhone 6s sarà in grado di supportare iOS 13. Ovviamente non stiamo parlando di un modello “top”, ma è ancora sicuramente un dispositivo capace di fare fronte a tutte le esigenze basiche, in particolare in fatto di navigazione e messaggistica. Infine iPhone 7 Plus a 555 euro è consigliabile a chi punta al miglior compromesso tra prestazioni e prezzo. Si tratta di un iPhone con un processore potente, ancora oggi in vendita che Apple propone a 679 euro. La capacità è di solo 32 Gb, dato di cui si deve tenere conto quando si progetta il suo utilizzo (non è certo il telefono più adatto per la multimedialità o le foto…). Se l’offerta di questa pagina non fosse più disponibile consultate la nostra sezione Offerte Apple su Amazon per verificare le ultimissime segnalazioni.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
agosto 20, 2019

“La tripla fotocamera di iPhone 2019 è già in produzione”

La tripla fotocamera degli iPhone 2019 è già in produzione: le linee sono state avviate in agosto, mentre il picco massimo è atteso entro il mese di settembre. Il principale costruttore dei moduli fotocamera iPhone 2019 sembra sia LG Innotek, più precisamente la divisione Optical Solution Business Department. LG Innotek è stato il principale fornitore di Apple anche per i moduli fotocamera degli iPhone 2018, inclusi i doppi moduli impiegati da Cupertino in iPhone XS e XS Max. Si ritiene che il passaggio alla tripla fotocamera di iPhone 2019 permetterà alla società di incrementare fatturato e profitti, anche se vengono sollevati dubbi circa l’accoglienza dei nuovi modelli indicati come molto simili a quelli attuali, oltre che per il mercato smartphone in generale in flessione. Sempre LG Innotek è stato indicato nei mesi scorsi anche per lo sviluppo dei moduli fotocamera Time Of Flight, siglato TOF, cioè a tempo di volo, in grado di rilevare distanza e 3D, componente che però sembra sia stata posticipata da Apple per l’impiego negli iPhone 2020. In vista dei grandi volumi di produzione per la fotocamera iPhone 2019, LG Innotek ha incrementato il numero dei lavoratori a termine e stagionali, dai 200 alla fine di marzo a 880 alla fine di giugno. Nel 2018 il picco massimo rilevato a settembre è stato di quasi 3.400 operai, numero che poi viene ridimensionato in modo consistente nell’ultimo trimestre dell’anno in corso e nel primo trimestre del nuovo anno, quando la domanda dei nuovi modelli si stabilizza. Come nel 2018 anche per quest’anno LG Innotek viene indicato da ETNews come il principale fornitore di moduli fotocamera per Apple ma non è l’unico: tra gli altri nomi ci sono O-film e anche Sharp. Apple potrebbe presentare i successori di iPhone XR, XS Max e XS il 10 settembre. Nello stesso periodo è atteso il rilascio di iOS 13, macOS 10.15, watchOS 6.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
marzo 6, 2019

“iPhone 7 Ricondizionato: il più amato e acquistato su TrenDevice. È il migliore per rapporto qualità-prezzo e con gli Sconti di oggi è ancora più conveniente!”

L’iPhone 7 è stato presentato a Settembre 2016 e, dopo poche settimane, era già disponibile ricondizionato sul sito TrenDevice. Fin da subito è stato proposto ad un prezzo vantaggioso pur garantendone l’affidabilità e il perfetto funzionamento, caratteristiche che contraddistinguono da sempre i dispositivi rigenerati dell’azienda italiana di refurbishment. Ed è proprio per questo motivo che su TrenDevice l’iPhone 7 ricondizionato, ad oggi, è stato scelto da oltre 12.000 clienti. Se vi state chiedendo perché ha avuto così tanto successo e, soprattutto, perché a distanza di oltre due anni è ancora oggi il più amato e acquistato sul sito TrenDevice, il motivo è presto detto: è il migliore iPhone ricondizionato per rapporto qualità-prezzo. Prima di entrare nel dettaglio delle caratteristiche tecniche che fanno dell’iPhone 7 lo smartphone ideale per coloro che vogliono risparmiare senza rinunciare alle prestazioni, vi consigliamo di non perdere questa straordinaria promozione su TrenDevice: fino all’11 Marzo tutti gli iPhone 7 sono scontati fino al -50% con prezzi a partire da soli 229,90€ per il 32 GB, da 269,90€ per il 128 GB e da 319,90€ per il 256 GB. Parliamo ora delle prestazioni dell’iPhone 7: la fotocamera è sicuramente la migliore singola montata su iPhone prima dell’arrivo di iPhone Xr. Forse solo con iPhone 7 Apple ha iniziato a fare sul serio con la fotocamera, comprendendo che era un elemento sul quale investire, e l’ha fatto, dotando questo modello di fotocamera da 12 megapixel, dotata di diaframma con apertura ƒ/1.8 e stabilizzazione ottica dell’immagine, per foto migliori anche in ambienti in ombra, con meno rumore e dettagli più nitidi. Il primo processore 4-core su iPhone ha visto protagonista proprio iPhone 7, migliorandone le prestazioni e i consumi rispetto al precedente iPhone 6s, al cui confronto la durata della batteria di 2 ore in più è senza dubbio un bel traguardo. Inoltre può vantare altri primati: è il primo iPhone ad aver detto addio al jack per le cuffie, così come il primo a ottenere il rating IP67 per resistenza a polvere e schizzi; il pulsante Home per la prima volta fa affidamento sul Taptic Engine passando quindi a digitale, da meccanico com’era nei modelli precedenti. Tutte le caratteristiche che abbiamo citato sono quelle che un iPhone 7 Ricondizionato di TrenDevice può vantare, al 100% della loro funzionalità, esattamente come un iPhone nuovo. Ma, rispetto a quest’ultimo, potete averlo ad un prezzo ridotto di oltre il 50% con gli sconti di questi giorni, partendo da soli 229,90€. Collegatevi al sito TrenDevice e scegliete il vostro iPhone 7 ricondizionato. Le offerte sono solo fino all’11 Marzo. Vi ricordiamo infine che su TrenDevice potete trovare una vasta scelta di iPhone ricondizionati ma, se non sapete quale iPhone comprare, TrenDevice ha realizzato la Guida Definitiva alla scelta dell’iPhone più adatto alle vostre esigenze, per aiutarvi a sceglierlo senza fatica. Nella guida si affrontano diverse tematiche come ad esempio quale iPhone conviene comprare nel 2019, se è migliore lo schermo grande o piccolo, e il confronto tra tutti i modelli in vendita sul sito TrenDevice: le caratteristiche tecniche, i pro e i contro, la durata della batteria, la scelta della capacità e del colore, e molto altro ancora. Insomma si tratta della Guida più completa su quale iPhone scegliere che potete trovare. TrenDevice nasce nel 2014 ma è già la soluzione n.1 per la compravendita di smartphone e tablet ricondizionati: oltre 3.730 recensioni certificate ed un indice di soddisfazione della clientela pari al 96%.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
febbraio 22, 2019

“Affare: iPhone 7 Plus 128 GB su Amazon a 600€”

Da qualche settimana su Amazon sono disponibili tutti i prodotti ufficiali della Mela: la tregue tra i due colossi ha portato ai risultati sperati, ossia poter acquistare smartphone iOS a prezzi più basso rispetto al listino ufficiale, senza rinunciare a tutte le garanzie logistiche offerte da Amazon. Un esempio è iPhone 7 Plus, che nella versione da 128 GB viene costantemente offerto a prezzo estremamente bassi, da solo 649€ nella colorazione oro su Amazon Italia o addirittura a 600 euro se lo si compra su Amazon Francia Il prezzo è super-conveniente rispetto ad ogni venditore ufficiale (e anche molti non ufficiali) che abbiamo trovato su Internet. Basti pensare che Apple vende questo smartphone a 789 euro, 140 euro in più rispetto ad Amazon Italia. Ad una ricerca che abbiamo fatto su Internet, questo modello è quasi impossibile da trovare a questo prezzo e per farlo si deve ricorrere a venditori non del tutto provati. Ricorrendo ai ricondizionati si spende su Apple Store 669 euro. Solo ricorrendo a qualche affidabile negozio di ricondizionati, come Trendevice, si può avere un prodotto usato, in condizioni eccellenti (quasi come nuovo) ad un prezzo più basso dell’iPhone 7 Plus 128 Gb di Amazon. Compare questo iPhone su Amazon significa anche avere politiche di reso molto più generose e flessibili rispetto a quelle di Apple, questo con la ferrea garanzia che stiamo parlando di prodotti ufficiale, con garanzia ufficiale. In pratica è come acquistare da Apple, ma con politiche  migliori. In pratica che il dispositivo non vi piaccia o non vi soddisfi, lo rispedite “costo zero e senza questioni” in un battibaleno. Va anche segnalato che volendo ricorrere ad Amazon Francia, lo stesso iPhone lo si pagherà solo 600 euro, spedito a casa vostra. Questo per effetto di un prezzo iniziale più basso (619 euro) e di un coupon da 25 euro che si può applicare ai modelli oro e argento. La spedizione costa 6,50 euro. Le politiche di acquisto e reso Amazon Francia sono le stesse applicate a chi compra da Amazon Italia (fatta eccezione per la spedizione: non viene applicata Amazon Prime o la spedizione gratis sopra i 29€)

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
novembre 12, 2018

“Affari eBay, ultimi minuti: prezzi folli su iPhone 8, X e XS a partire da 548 euro”

E’ il momento di acquistare un iPhone. Già, perché su eBay fino a lunedì si trovano prezzi davvero folli: iPhone 7 parte da 405 euro, iPhone 8 da 548 euro, iPhone XR da 746 euro iPhone X da 764 euro e iPhone XS da 919 euro. Parliamo di smartphone nuovi, sigillati, spediti dall’Italia, con tutte le garanzie del caso. Ecco come ottenerli a questi prezzi davvero scontati.

Siamo nel mese che porta al Black Friday, ma i prezzi che attualmente si trovano su eBay, siamo pronti a scommettere, sono imbattibili. Si inizia da iPhone 8, in forte sconto da venditore professionale e sicuro, nuovo e sigillato con garanzia 24 mesi. Di listino su eBay è in offerta a 609 euro, ma con il codice sconto PREGALI18 da inserire al momento dell’acquisto scende a 548 euro.

Incredibile anche l’offerta su iPhone X, che sempre con il coupon PREGALI18 viene a costare 764 euro. Sfidiamo davvero chiunque a trovarlo ad un prezzo inferiore.

Altro che più venduto, iPhone XR non vende e Apple pensa già a diminuirne la produzione

Dulcis in fundo c’è pure l’ultimo iPhone XS, che Apple vende a 1.189 euro. Su eBay, sempre con il coupon PREGALI18 si acquista a 919 euro, quindi con uno sconto netto di 270 euro. Impossibile sperare di trovarlo a meno, considerando che il terminale è stato rilasciato appena poche settimane fa.

In sconto c’è pure iPhone XR, l’ultimo terminale Apple con display Liquid Retina e Face ID, che di listino parte da 889 euro. Con il codice PREGALI lo si acquista, dal link appena sotto, a 746 euro. Incredibile, ma ancora una volta vero.

Se volete comprare dovete però sbrigarvi. Gli sconti finiscono oggi, lunedì 12 novembre alle ore 17:00.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
ottobre 25, 2018

“GrayKey, la scatola magica che sblocca gli iPhone non funziona più con iOS 12”

Nel 2017 Braden Thomas, ex ingegnere della sicurezza di Apple, e Justin Fisher, ricercatore senior presso Endgame, diedero vita a Grayshift, società dietro GrayKey, la scatola magica sblocca iPhone. Fonti attendibili rivelerebbero che la magia è giunta al culmine: iOS 12 sarebbe immune da questa tipologia di sblocco.

GrayKey, come noto, era in grado di sbloccare gli iPhone protetti da password, e sarà ancora in grado di farlo con gli iPhone con iOS 11 o versione di sistema precedente. Venduta a prezzi compresi tra i 15 e i 30 mila euro (a seconda della versione), è stata quasi esclusivamente venduta alle forze dell’ordine e ai dipartimenti di polizia. Queste scatole, generalmente, vengono utilizzate  nella raccolta di prove ipoteticamente contenute all’interno degli smartphone di potenziali criminali, che altrimenti rimarrebbero ben nascoste dietro PIN o pilastri di sicurezza come Touch ID e Face ID.

GrayKey, la scatola magiva che sblocca gli iPhone non funziona più con iOS 12

Secondo Forbes, iOS 12 avrebbe preso le contromisure rispetto a GrayKey, e sarebbe quasi totalmente immune a questi sblocchi forzati. Più nel particolare, è stato il capitano John Sherwin del Minnesota a testimoniare che la scatola magica non è più in grado di accedere a tutti i dati contenuti negli iPhone bloccati e sui quali gira iOS 12.

E’ possibile ancora estrarre qualche informazione, ma non più come prima. Adesso si può arrivare, spiega l’ufficiale, ad una  “parziale estrazione” dei dati, come file non crittografati, oltre a poter leggere alcuni metadati, come le dimensioni dei file e le strutture di

Resta da capire se Grayshift riuscirà a violare ancora una volta le rigide protezioni che Apple ha impiegato su iOS 12, che appare il sistema operativo mobile più blindato di sempre.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
agosto 10, 2018

“Nuovo video iPhone 2018 mostra i mockup dei tre modelli fianco a fianco”

Quanto è grande iPhone X Plus? Ce ne dà un’idea il video pubblicato nelle scorse ore da Marques Brownlee, celebre YouTuber statunitense che ha messo le mani sui tre mockup degli attesi nuovi iPhone 2018 di cui si è parlato negli scorsi giorni.

Nel filmato è infatti possibile vedere non solo iPhone X Plus al fianco dell’evoluzione di iPhone X, ma tutti e tre i mockup sono mostrati fianco a fianco, dandoci così una impressione ancora più reale di quanto sarà effettivamente ingombrante il più grande dei prossimi iPhone.

iPhone X Plus, lo ricordiamo, monterà uno schermo da 6.5’’ mentre l’attuale iPhone X e il modello di seconda generazione in arrivo il prossimo mese montano un display da 5.8 pollici.

Video iPhone 2018, YouTuber mostra i manichini dei tre modelli

Con diagonale da 6.1’’ è invece lo schermo dell’iPhone di mezzo, quello che negli ultimi mesi abbiamo chiamato iPhone 9 LCD in quanto rispetto agli altri due modelli si pone sì a metà in termini di dimensioni dello schermo, ma sarà probabilmente il più economico del trio per le tecnologie implementate e quelle che invece non lo saranno.

iPhone 2018 LCD 6,1 pollici avrà Face ID, ma niente 3D Touch: l’iPhone più economico si prevede arriverà anche in 6 colori diversi, come mostrato da recenti concept.

Diversamente dai due modelli “top” infatti monterà appunto uno schermo LCD (anziché OLED) e sarà dotato di una sola fotocamera posteriore, probabilmente la stessa – o al massimo una versione migliorata – di quella attualmente presente sulla serie iPhone 8 in commercio.

Nel filmato lo YouTuber fa qualche ipotesi anche sui prezzi dei nuovi modelli. Considerando che la serie Plus viene sempre venduta a un prezzo superiore (intorno ai 100-200 dollari in più rispetto alla versione standard), presumibilmente anche il nuovo iPhone X Plus subirà lo stesso rincaro rispetto al prezzo di iPhone X (già però criticato per il prezzo troppo elevato), arrivando a costare intorno ai 1.200 dollari nella versione base.

E in Italia? La versione più economica di iPhone X (64 GB) attualmente costa 1.189 euro: il prossimo iPhone X Plus meno costoso potrebbe perciò costare 1.289 se non 1.389 euro, mentre se iPhone X da 256 GB oggi costa 1.359 euro, iPhone X Plus nello stesso taglio di memoria potrebbe costare 1.559-1.659 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
luglio 17, 2018

“iPhone precipita da aereo, resta intatto e funzionante”

Si trovavano a bordo di un biplano, ad Ames, nello Iowa, quando per scattare una foto dall’alto, uno dei passeggeri si è fatto sfuggire accidentalmente l’iPhone, che è volato letteralmente fuori dal finestrino. Si trovavano a sorvolare l’area a circa 300 metri di altezza. All’atterraggio il miracolo: l’iPhone ritrovato senza alcun graffio.

Secondo quanto descritto dalla WHO TV dell’Iowa, la donna, Sarvinder Naberhaus, ha raccontato che il telefono è volato giù e all’atterraggio un primo tentativo di ritrovare il terminale con la funzione Trova il mio iPhone è fallito. Successivamente, poco prima di comprare un nuovo telefono la scoperta: Trova il mio iPhone riesce a localizzare il dispositivo ed era intatto e funzionante..

iPhone precipita da aereo, ritrovato intatto grazie a Trova il mio iPhone

Naberhaus ha individuato il telefono in una zona ricoperta da erba alta in un quartiere residenziale, senza graffi, mentre sul display era presenta solo una notifica su un prossimo appuntamento. La donna, come riferisce anche appleinsider, si è detta scioccata, incredula di ciò che stesse avvenendo. Naberhouse, autrice di più libri, ha dichiarato alla stazione televisiva che l’incidente è la prova che “Dio ha il senso dell’umorismo”.

Non è la prima volta che la storia racconta di questi incidenti. Nel 2015, un uomo del Texas ha raccontato di aver gettato il suo iPhone da più di 2,7 km di altezza da un aereo, ritrovandolo al suolo ancora funzionante. Più recentemente, un iPhone 7 è stato trovato sott’acqua, ancora funzionante dopo due giorni di permanenza dentro l’acqua, ad una profondità di circa 30 metri.

Si trovavano a bordo di un biplano, ad Ames, nello Iowa, quando per scattare una foto dall’alto, uno dei passeggeri si è fatto sfuggire accidentalmente l’iPhone, che è volato letteralmente fuori dal finestrino. Si trovavano a sorvolare l’area a circa 300 metri di altezza. All’atterraggio il miracolo: l’iPhone ritrovato senza alcun graffio.

Secondo quanto descritto dalla WHO TV dell’Iowa, la donna, Sarvinder Naberhaus, ha raccontato che il telefono è volato giù e all’atterraggio un primo tentativo di ritrovare il terminale con la funzione Trova il mio iPhone è fallito. Successivamente, poco prima di comprare un nuovo telefono la scoperta: Trova il mio iPhone riesce a localizzare il dispositivo ed era intatto e funzionante..

iPhone precipita da aereo, ritrovato intatto grazie a Trova il mio iPhone

Naberhaus ha individuato il telefono in una zona ricoperta da erba alta in un quartiere residenziale, senza graffi, mentre sul display era presenta solo una notifica su un prossimo appuntamento. La donna, come riferisce anche appleinsider, si è detta scioccata, incredula di ciò che stesse avvenendo. Naberhouse, autrice di più libri, ha dichiarato alla stazione televisiva che l’incidente è la prova che “Dio ha il senso dell’umorismo”.

Non è la prima volta che la storia racconta di questi incidenti. Nel 2015, un uomo del Texas ha raccontato di aver gettato il suo iPhone da più di 2,7 km di altezza da un aereo, ritrovandolo al suolo ancora funzionante. Più recentemente, un iPhone 7 è stato trovato sott’acqua, ancora funzionante dopo due giorni di permanenza dentro l’acqua, ad una profondità di circa 30 metri.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
marzo 6, 2018

“Ecco le ragioni degli utenti che non comprano iPhone 8 e iPhone X”

Una nuova indagine pubblicata dall’analista analista Michael Olson di Piper Jaffray svelerebbe il perché molti utenti abbiano deciso di non aggiornare i propri smartphone ad iPhone X e iPhone 8.

Il sondaggio è stato condotto su un bacino di 1.500 utenti che di recente non hanno acquistato uno tra i nuovi smartphone proposti da Cupertino. Sono tre i principali fattori frenanti. Condiviso dal Wall Street Journal, lo studio mostra come la prima ragione per il mancato aggiornamento è anche la più semplice e scontata: l’iPhone vecchio funziona ancora bene. E’ così che ha risposto il 44% degli intervistati, che dunque non ha sentito il motivo di acquistare un nuovo terminale.

Il secondo motivo più comune per il mancato aggiornamento è il prezzo: i nuovi iPhone vengono percepiti come troppo costosi. Il fattore economico ha spinto così il 31 per cento degli intervistati a non aggiornare i propri dispositivi. Naturalmente, quando si parla di prezzo, il riferimento è ai listini ufficiali, anche se online non mancano di certo le offerte per acquistare iPhone anche con sconti piuttosto importanti.

iphone x plus

Chiude il ventaglio di motivazioni per la mancata adozione di un iPhone 8 o iPhone X, il desiderio di uno schermo più grande, ancor più grande di quello offerto ad oggi da iPhone X. Da questo punto di vista, allora, potrebbe aiutare il presunto iPhone X Plus, che dovrebbe vedere luce entro questo 2018 e che dovrebbe portare la diagonale a 6,5 pollici. L’indagine di Piper Jaffray conclude, poi, che il 17 per cento degli intervistati ha dichiarato di non voler aggiornare “per altri motivi” che non vengono però precisati.

Ad ogni modo, lo stesso sondaggio offre uno spunto interessante sulla nuova attesa line up di iPhone 2018: entro l’anno, l’arrivo della nuova gamma risolverà le preoccupazioni del 39 per cento degli utenti intervistati, grazie all’introduzione di modelli con schermi più grandi, e di altri con prezzi più contenuti. Il riferimento, come già accennato, è ad iPhone X Plus, ma anche al prossimo iPhone LCD, che si vocifera godrà di una diagonale da 6,1 pollici, con design stile iPhone X, Face ID ma un prezzo decisamente più abbordabile, in linea con gli attuali iPhone 8.

Naturalmente, questo genere di indagini non fornisce una visione ampia e precisa di quella che è stata la risposta del mercato globale ad iPhone X e iPhone 8; in ogni caso serve a capire perché anche solo una piccola porzione di utenti ha deciso di non acquistarli.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
febbraio 6, 2018

“Ripara e raddoppia, Apple sostituisce alcuni iPhone 5c 16GB con modelli da 32GB”

Gli iPhone 5c da 16 GB in riparazione possono essere sostituiti con la versione da 32 GB fino a nuovo avviso: è la direttiva diramata da Apple agli Apple Store e a tutti i rivenditori autorizzati, che potranno perciò “regalare” un upgrade di memoria ai clienti che portano in riparazione il proprio iPhone 5c nella versione da 16 GB.

Non è chiaro con quale criterio i dipendenti scelgono di sostituire un modello da 16 GB con uno da 32 GB, anche se tale disposizione dovrebbe essere dettata semplicemente da una scarsa disponibilità delle unità sostitutive. iPhone 5c d’altronde è uno smartphone introdotto sul mercato nel settembre del 2013 che non ha mai visto un’evoluzione.

iPhone 5c 32 gb

Apple lo ha infatti tolto dagli scaffali nella maggior parte dei paesi nel settembre del 2014, continuando a venderlo in una versione ridotta con 8 GB di capacità fino al settembre dell’anno successivo. la multinazionale di Cupertino ha poi continuato a venderlo in India e nei paesi emergenti fino al febbraio 2016: successivamente a tale data è stato ufficialmente dismesso in tutti i paesi.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag: