Posts tagged ‘Galaxy’

gennaio 29, 2020

“Galaxy Z Flip, ecco come potrebbe essere il prossimo pieghevole Samsung”

Dopo le incertezze sul Galaxy Fold, finalmente arrivato sul mercato da qualche settimana, ecco i primi render di quello che potrebbe essere il secondo pieghevole della società sud coreana: questa volta il design di Galaxy Z Flip si ispirerebbe più a RAZR, con una piega che nasconde un display in verticale. Si tratterebbe di un design a conchiglia, dunque, almeno se stando a tutti i rumor e ai leak apparsi in rete fino ad ora. Questa volta è WinFuture ad aver messo le mani su immagini e specifiche di quello che si ritiene essere il Galaxy Z Flip. Secondo quanto riferito, il dispositivo offrirà su un display pieghevole da 6,7 ​​pollici, con risoluzione 2.636 x 1.080 e con “vetro ultra sottile”, più protettivo rispetto alla plastica e con un foro per la fotocamera frontale da 10 MP. Sul retro, invece, un display secondario sempre attivo da 1 pollice, che mostra l’ora e le notifiche quando il telefono è spento. Quanto al design, questo potrebbe essere fortemente ispirato al Motorola RAZR. Galaxy Z Flip si fregerebbe anche di un processore Snapdragon 855 Plus, leggermente più vecchio rispetto a Galaxy S20 atteso con il processore Snapdragon 865. Ancora, Z Flip avrebbe “solo” due fotocamere sul retro, con un’unità standard da 12MP e f/1.8 e un sensore con apertura f/2.2 ultra-wide. Non ci sarebbe un jack per le cuffie, mentre la memoria interna sarebbe da 256 GB. Quanto alla data di presentazione, si ipotizza una finestra relativamente vicina: Galaxy Z Flip potrebbe arrivare già il prossimo 14 febbraio. Non ci sono informazioni sul prezzo, ma la finestra suggerita da WinFuture è di 1.500 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 22, 2020

“I prezzi Galaxy S20 appaiono in rete prima della presentazione”

nuovi terminali top di Samsung saranno presentati ufficialmente l’11 febbraio con un evento speciale Samsung Unpacked che si svolgerà a San Francisco: come spesso succede su Internet appaiono i prezzi Galaxy S20, in precedenza attesi come Galaxy S11, con diversi giorni di anticipo rispetto agli annunci del costruttore.

Anche se nelle anticipazioni precedenti era indicato l’arrivo di ben quattro modelli, per il momento emergono in rete i prezzi Galaxy S20 in tre versioni distinte. Si parte con Galaxy S20 con prezzo compreso tra 900-1000 dollari, seguito dal modello Galaxy S20+ con prezzo indicato tra 1.050-1100 dollari, infine con il modello top Galaxy S20 Ultra da 1.300 dollari.

La prima foto di Galaxy S20+ conferma un blocco fotocamere da paura

Tutti e tre gli smartphone vengono indicati come terminali 5G, come è lecito aspettarsi dai modelli top di gamma di quest’anno del colosso sud coreano (e non solo), così come è stato più volte anticipato anche per Apple con gli iPhone 12 2020.

Nell’elenco dei terminali Samsung previsti in arrivo non ci sono solamente i prezzi Galaxy S20 ma anche del nuovo pieghevole indicato come Galaxy Z Flip a circa 1.400 dollari. Il leaker seriale Max Weinbach precisa che sono possibili ritocchi verso il basso per i prezzi Galaxy S20, mentre è possibile anche una revisione del prezzo del terminale pieghevole prima del lancio. Per le versioni 4G i prezzi saranno circa 100 dollari inferiori a quelli indicati.Max Weinbach@MaxWinebach

So just heard S20 prices. Expect these to be lower than listed but at the moment we are expecting:

S20 5G: €900-1000
S20+ 5G: €1050-1100
S20 Ultra 5G: €1300

Galaxy Z Flip is supposed to be about €1400 but I expect that to change before launch.1.276Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter193 utenti ne stanno parlando

Diverse specifiche tecniche, caratteristiche inclusi render del design e persino alcune fotografie dei presunti prototipi sono apparsi online negli scorsi giorni e settimane. Ormai sembra certo che anche Samsung punterà moltissimo su un comparto fotografico tutto rivisto e potenziato, mentre con il modello Ultra è attesa una configurazione hardware molto spinta, persino con più memoria RAM di molti computer oggi in circolazione, Mac inclusi.

La presentazione dei nuovi Galaxy S20 è attesa per l’11 febbraio, quindi due settimane prima dell’inizio lavori del Mobile World Congress 2020. Tutti gli articoli di macitynet sul mondo Android sono disponibili da questa pagina.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
dicembre 16, 2019

“Samsung corregge il tiro, nega di aver venduto un milione di Galaxy Fold”

Il Presidente di Samsung Electronics ha dichiarato che la multinazionale ha venduto un milione di Galaxy Fold, peccato però che nel giro di poche ore un portavoce del colosso abbia smentito l’affermazione, offrendo anche una spiegazione sulla possibile svista del dirigente. Durante una intervista rilasciata in occasione di TechCrunch Disrupt a Berlino Sohn Young-kwon, Presidente di Samsung Electronics, ha spiegato che nonostante il prezzo elevato e i problemi di gioventù del dispositivo, risolti prima della commercializzazione, il lancio è stato comunque giustificato dal fatto che sono stati venduti un milione di Galaxy Fold. Lancio che ha permesso a Samsung di raccogliere i feedback degli utenti, come sarebbe stato impossibile fare se il terminale fosse rimasto nei laboratori della società. A poche ore di distanza dall’evento e dalle dichiarazioni del dirigente, un portavoce di Samsung ha smentito la vendita di un milione di Galaxy Fold, imputando la svista al possibile riferimento alle stime di vendita. Secondo quanto riporta il Korea Herald «Sohn potrebbe aver confuso la cifra con l’obiettivo di vendita iniziale dell’azienda per l’anno, sottolineando che le vendite del primo telefono pieghevole dell’azienda tecnologica non hanno raggiunto 1 milione di unità». Ricordiamo che le precedenti stime di vendita di questo terminale erano di 500mila unità entro la fine di quest’anno. Anche diversi analisti puntavano le previsioni tra i 400-500 mila pezzi entro il 2019. Le stime puntano a numeri decisamente più importanti per il 2020 e 2021 perché secondo gli analisti i prezzi degli smartphone pieghevoli si ridurranno progressivamente. Secondo una previsione di Kyoto Securities Samsung venderà 6 milioni di pieghevoli nel 2020 e poi 20 milioni di unità nel 2021. Tutti gli articoli di macitynet dedicati all’universo Android sono disponibili da questa pagina, invece per tutto quello che c’è da sapere su iPhone 11 rimandiamo a questo approfondimento. Tutti gli articoli che parlano di iPhone sono disponibili da qui.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
novembre 19, 2019

“Samsung ha realizzato un Galaxy Note 10+ per i fan di Star Wars”

I più grandi fan di Star Wars troveranno in Samsung un vero e proprio alleato, soprattutto adesso con il rilascio di una particolare versione del Galaxy Note 10+ dedicato alla saga, che prende il nome di Star Wars Special Edition e che celebra l’uscita del film The Rise of Skywalker. Ecco le foto. Il terminale in edizione speciale presenta una combinazione di colori nero e rosso, oltre ad una grafica e suoni personalizzati, per richiamare il personaggio di Kylo Ren, con tanto di custodia abbinata, Galaxy Buds e un distintivo da collezione in metallo. La variante del Note 10+ di Star Wars raggiungerà 15 mercati, tra cui Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Germania, Hong Kong e Spagna, a partire dal 10 dicembre prossimo. Negli Stati Uniti sarà disponibile il 13 dicembre in edizione sbloccata a 1.300 dollari su Amazon, nei negozi Samsung e in altri Best Buy e Microsoft. In effetti, la versione in questione non sembra incrementare il prezzo di listino. Non si tratta di una somma di troppo superiore a quanto la società richiede per la edizione normale: a questo punto, il vero problema sarà dato dalle quantità. Siamo pronti a scommettere che il terminale andrà a ruba anche tra coloro che vorranno rivenderlo sui vari siti di aste online, per guadagnarci sù. Al momento, Galax Note 10+ con 12 GB di RAM e 256 GB di memoria integrata costa circa 900 euro su Amazon.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
agosto 30, 2019

“Il Galaxy Note 10+ batte in velocità l’iPhone (dello scorso anno)”

A pochi giorni dal debutto di iPhone 2019, la cui presentazione è attesa per il prossimo 10 settembre, c’è chi ha messo a confronto iPhone XS Max contro Galaxy Note 10+ in un test di velocità. Solitamente, in questi tipi di test lo smartphone della Mela si comporta molto bene, ma questa volta finisce dietro il terminale Samsung. E’ i canale YouTube PhoneBuff a pubblicare il confronto e la gara di velocità. Sulla carta davvero differenti alcune caratteristiche tecniche, con il terminale Samsung che svetta nella RAM da 12 GB, contro i 4 GB di iPhone XS Max: oltretutto il comparto memoria del terminale coreano utilizza le ultime tecnologie di costruzione delle memorie. Differenze sostanziali, naturalmente, nel processore, A12 Bionic per Apple, Sanpdragon 855 per Galaxy Note 10+. Curioso notare che era dal Note 5 che un terminale Samsung non batteva un iPhone in questi test di velocità, anche se la notizia non deve stupire più di tanto: del resto, Galaxy Note 10+ è stato rilasciato quasi un anno dopo rispetto al rivale della Mela, che dunque si è difeso piuttosto bene considerando l’età. Galaxy Note 10+ di Samsung ha dalla sua memorie UFS 3.0, specifica che certamente avrà contribuito nella vittoria: Galaxy Note 10+ termina il test con 30 secondo di vantaggio. Ovviamente, lo stesso test potrà essere condotto a breve confrontando iPhone 2019 contro Note 10+, così da capire se cambieranno nuovamente gli equilibri. Inoltre, è bene ricordare che questi test lasciano il tempo che trovano, perché non rispecchiano quello che è il normale utilizzo di tutti i giorni. Restituiscono comunque informazioni importanti: alla riapertura delle app, la suite Office rimane in memoria su Note 10+, complice i 12 GB di RAM, mentre deve essere ricaricata su iPhone, dove i GB a disposizione sono 4. Ricordiamo che gli iPhone 2019 sono attesi con tripla fotocamera per i modelli top che potrebbero essere battezzati iPhone Pro, e con doppia fotocamera sul successore di iPhone XR. Il prossimo 10 settembre, potrebbero essere presentati, accanto ai nuovi iPhone, anche Apple Watch Serie 5, i nuovi iPad Pro 2019, un nuovo iPad economico e, infine, anche un nuovo MacBook Pro 16”. Macitynet seguirà l’evento con la sua ormai classica – ultra -ventennale diretta.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
febbraio 21, 2019

“Galaxy Watch Active, Galaxy Fit e Galaxy Buds, i nuovi indossabili Samsung”

Oltre alla nuova line up di Galaxy S10, comprensivo del nuovo Galaxy Fold, Samsung ha rivelato i suoi nuovi dispositivi indossabili: si tratta di Galaxy Watch Active, due smartband Galaxy Fit, e le sue “AirPods”, chiamate Galaxy Buds. Non si tratta di dispositivi totalmente nuovi, considerando che nei giorni scorsi erano emersi in foto attraverso l’app ufficiale Samsung. Galaxy Watch presenta un display da 1.1 pollici, con tecnologia AMOLED, e funzionalità always-on. Tra le sue caratteristiche la possibilità di tenere traccia di tutti i dati relativi all’esercizio fisico, al sonno, ma anche dati su situazioni di stress, e naturalmente il tracking relativo alla salute, come ad esempio quelli della pressione del sangue tramite applicazione facoltativa. Supporta i comandi vocali Bixby e si basa su sistema operativo Samsung Tizen OS, ma è in grado di connettersi a smartphone Android e iPhone, questi da iPhone 5, e successivi. Per quanti avessero bisogno solo di una smartband,  Samsung presenta le nuove Galaxy Fit, con schermo AMOLED da 0,95 pollici, che permette di monitorare manualmente o automaticamente gli allenamenti, potendo scegliere da un elenco di oltre 90 attività. Permettono di monitorare la frequenza cardiaca, il sonno, e lo stress, e si sincronizzano con lo smartphone per mostrare le notifiche in entrata. Tra le altre caratteristiche, offrono watchface dual-clock. Il tracker è impermeabile fino a una profondità di 50, come il Watch Active. Sarà disponibile anche una versione più economica, il Galaxy Fit e, che utilizza un pannello PMOLED 0,74 pollici e sacrifica leffermente le prestazioni, eliminando ad esempio un giroscopio. Ultimi, non per importanza, i Galaxy Buds, gli auricolari wireless simili ad AirPods, ce utilizzano una tecnologia avanzata per il suono ambientale, che li rende adatti all’ascolto sulle due ruote o in condizioni di traffico non indifferente. Naturalmente, permettono di effettuare chiamate, anche grazie a una coppia di microfoni su ogni earbud. I Buds assicurano fino a 6 ore di riproduzione audio, più altre 7 ore grazie alla ricarica tramite custodia. Saranno disponibili in nero, bianco, e gialle. Samsung non ha dichiarato quando saranno disponibili i nuovi indossabili, né i prezzi di listino.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
gennaio 11, 2018

“Elephone U e U Pro userà un display AMOLED e avrà la ricarica wireless”

Elephone U e Elephone U Pro monteranno uno schermo AMOLED. E’ questa la prima novità che ha preso a circolare in rete nelle ultime ore e che va ad aggiungersi alle poche informazioni – relative ai nuovi terminali in arrivo entro le prossime settimane – attualmente note.

Sebbene lo schermo assomigli a quello montato su Galaxy S8 e su Galaxy Note 8, qui il produttore è diverso (le indiscrezioni puntano su BOE Display). Come ricorda la fonte, il fatto che ci sia uno schermo AMOLED garantirà una serie di vantaggi al terminale in arrivo. Primo tra tutti è molto più sottile, leggero e flessibile rispetto ai classici schermi LED o LCD, perciò potrà godere di una migliore brillantezza. Migliora ovviamente anche l’efficienza energetica poiché emettendo luce senza generare un elevato calore, la perdita di energia dovuto a ciò sarà minore.

Inoltre, gli schermi AMOLED non hanno bisogno di retroilluminazione perché ogni pixel, semplificando i termini, “brilla di luce propria”. Quindi all’interno dello stesso schermo, il consumo energetico non è uniforme ma si concentra solo sui pixel attivi. Quelli neri, ad esempio, non consumano energia perché sono completamente disattivati.

Tra le altre informazioni trapelate, Elephone U Pro monterà il processore Qualcomm Snapdragon 660 e lo schermo AMOLED sarà da 5.99 pollici con risoluzione Full HD+, occupando l’89,9% della superficie frontale totale. In base a quanto si apprende avrà 6 GB di RAM e 128 GB di capacità nella versione più costosa e una doppia fotocamera posteriore di Samsung da 13 MP ottimizzata con gli algoritmi di ArcSoft per garantire riprese notturne di qualità, oltre ad una maggiore profondità di campo e la possibilità di correggere la messa a fuoco dopo lo scatto.

Con chassis in lega di alluminio, Elephone U Pro utilizzerà le stesse tecnologie impiegate per la costruzione della cover posteriore di Elephone S7 e Elephone S8, mentre frontalmente ci sarà una copertura in vetro Corning Gorilla Glass 4 con bordi arrotondati. Ultima ma non per importanza la presenza di un chip NFC e del modulo per assicurare la ricarica wireless, oltre che rapida.

Maggiori informazioni nei prossimi giorni sul sito ufficiale.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
novembre 17, 2017

“Samsung Galaxy S9 sarà anche in versione Mini”

Il Galaxy S9, il prossimo smartphone top di gamma di Samsung atteso l’anno prossimo, potrebbe arrivare non in due, ma in tre versioni. Stando alle indiscrezioni che circolano in rete, un S9 Mini si affiancherebbe ad S9 e S9 Plus.

La versione Mini, presentata da Samsung l’ultima volta nel 2014 con il Galaxy S5, dovrebbe avere un display da 5 pollici senza cornici, come i fratelli maggiori S9 e S9 Plus, che potrebbero integrare un sistema di riconoscimento facciale come iPhone X insieme a un lettore di impronte digitali inserito sotto lo schermo.

I nuovi smartphone, sempre in base ai rumors, dovrebbero essere presentati il 25 febbraio, cioè il giorno prima dell’apertura ufficiale del Mobile World Congress, in programma a Barcellona dal 26 febbraio all’1 marzo.

Questo articolo lo trovate su sito Ansa

Tag:
novembre 17, 2017

“Umidigi S2, potente alternativa a Galaxy S8 a soli 163,19 euro”

Da semplice moda si sta trasformando in un vero e proprio standard, almeno per i terminali top di gamma. Stiamo parlando degli smartphone senza cornici, che a partire da Mi Mix hanno letteralmente invaso il palco dei flagship attuali, ancor più dopo Galaxy S8 e il nuovo iPhone X. Per averne uno con frontale tutto schermo non è, però, necessario spendere cifre da capogiro, e bastano 163,19 euro per mettere le mani su Umidigi S2.

Si tratta di un phablet da ben 6 pollici, che nell’aspetto ricorda molto le linee di Galaxy S8 o, volendo, anche quelle dell’ultimo Note 8. Disponibile nella colorazione nera, ma anche nella più originale rossa, il dispositivo è equipaggiato con un processore Helio P20 Octa Core a 2.3GHz, affiancato da 4GB RAM e 64GB di memoria integrata. A livello multimediale monta due fotocamere, rispettivamente da 13 e 5MP, mentre sulla parte anteriore è disponibile una classica camera da 5MP.

Sul fondo presente anche una porta USB C di ultima generazione, mentre il display da ben 6 pollici di diagonale vanta una risoluzione di 720 x 1440. Tra i vari sensori dispone di accelerometro, sensore di luce ambientale, bussola, sensore di gravità, sensore di prossimità, mentre il GPS può contare sull’ausilio di A-GPS e Glonass. Consente di inserire due diverse schede SIM, oppure permette di optare per la soluzione Sim+ scheda MicroSD per espandere la memoria integrata. Al suo interno anche una batteria da ben 5100 mAh, che certamente consentiranno di affrontare la giornata e arrivare a sera senza dover ricaricare il terminale nel corso della giornata.

Per poche ore lo trovate in sconto su GearBest a soli 163,19 euro. Per l’occasione sono proposti in offerta anche altri terminali: ad esempio Umidigi Crystal costa solo 91,21 euro mentre Z1 Pro è scontato a 214,72 euro. Infine Z Pro e Z1 sono rispettivamente offerti a 163,19 euro e 152,88 euro.

Per accedere alla vetrina con gli sconti cliccate qui: vi ricordiamo che le offerte sono però limitate nel tempo e nelle scorte. Per ulteriori informazioni sui costi e tempi di spedizione, eventuali oneri e gestione degli ordini, è possibile consultare il sito del venditore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity
Tag:
settembre 4, 2017

“Il lancio di Samsung Galaxy S9 già a gennaio 2018?”

A soli 5 mesi dalla presentazione ufficiale emergono le prime voci sul successore sul lancio del Samsung Galaxy S9. Il successo del recentissimo S8, che secondo alcune fonti potrebbe essere un dispositivo modulare e usare una scheda madre simile a quella di iPhone 8, potrebbe essere svelato già il prossimo gennaio, anticipando così le abitudini del passato che hanno sempre visto la presentazione dell’ammiraglia Samsung fra marzo e aprile. Questa possibilità, oltre dal fatto che lo sviluppo del dispositivo a quanto pare è iniziata mesi fa, è dedotta dalle ricerche attuate sui tempi di spedizione dei pannelli: solitamente tra il momento dell’inizio delle spedizione dei pannelli dei display per la produzione di un dispositivo Samsung e la sua effettiva presentazione trascorrono tra i due e i tre mesi. In base alla indiscrezioni, i display per il prossimo Samsung Galaxy S9 inizieranno ad essere spediti il prossimo novembre, suggerendo dunque una presentazione del dispositivi due mesi dopo, a gennaio 2018 al massimo a febbraio. Il motivo per cui Samsung avrebbe deciso di presentare il lancio di Samsung Galaxy S9 così presto, opzione di cui parla The Investor, pare sia la volontà di inserire il modulo a doppia fotocamera sulla nuova versione dello smartphone, lo stesso modulo presente sul Samsung Galaxy Note 8 appena presentato. Samsung è una delle poche “big” a non aver ancora dotato la sua linea smartphone di punta, i Galaxy S, di una doppia fotocamera, e con il lancio anticipato del Samsung Galaxy S9 vorrebbe in qualche modo rimediare quanto prima. Inoltre una presentazione in gennaio nascerebbe anche dall’esigenza di intensificare la sfida nei confronti di Apple, contrastando il prima possibile il rivale principale iPhone 8, che verra presentato a breve. Giocare di anticipo significherebbe però una minor possibilità con differenziazione con l’attuale generazione di Galaxy: la versione 9 dovrebbe di fatto includere lo stesso schermo del Samsung Galaxy S8 e un design molto simile, compreso ad esempio il posizionamento del sensore per le impronte digitali. Oltre alla doppia fotocamera, l’unica differenza significativa potrebbe essere il processore, forse il Qualcomm Snapdragon 845 SoC. Insomma, il prossimo Galaxy S9 potrebbe essere solo un picco “upgrade” rispetto all’attuale modello, una sorta di versione corretta e rivista del Samsung Galaxy S8.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: