settembre 11, 2017

“iPhone X mostrerà animazioni 3D durante la ricarica wireless”

La ricarica wireless è una delle caratteristiche più anticipate dei nuovi iPhone di quest’anno, ora la sua presenza è confermata da alcune tracce nel codice scoperte in iOS 11 Golden Master, l’ultima versione preliminare del nuovo sistema operativo che somiglierà molto alla versione finale che Apple rilascerà a tutti gli utenti alla vigilia del lancio dei nuovi iPhone.   Nel momento in cui scriviamo le tracce scoperte dedicate alla ricarica wireless sono limitate: le routine ChargingViewService verificano se il terminale è compatibile o meno con la tecnologia di ricarica senza fili. Verificata la compatibilità le istruzioni si fanno carico di visualizzare animazioni 3D durante il processo di ricarica. Ormai da diversi mesi la ricarica wireless è una delle caratteristiche attese nel top di gamma iPhone X, per lungo tempo indicato come iPhone 8 nelle anticipazioni. Anche se le nuove scoperte del programmatore Guilherme Rambo rappresentano la prima conferma su questa tecnologia, non è ancora certo che la tecnologia verrà implementata anche negli iPhone 8 e iPhone 8 Plus, vale a dire i nuovi modelli con schermi LCD che per mesi sono stati indicati come iPhone 7s e iPhone 7s Plus. Ricordiamo che secondo le anticipazioni e anche secondo l’affidabile analisti Ming Chi Kuo, tutti i nuovi iPhone 2017 supporteranno la ricarica senza fili ma bisognerà comprare una base separata opzionale. Già impiegata da Apple per Apple Watch, si prevede che iPhone X e i nuovi iPhone 8 avranno tutti retro in vetro per facilitare proprio questa funzione, con compatibilità attesa per la tecnologia standard Qi e potenza limitata a 7.5W. Questa nuova conferma, come numerose altre nelle scorse ore, emerge dal codice di iOS 11 Golden Master che sembra sia stato divulgato anzitempo da un dipendente scontento di Cupertino. Qui trovate un articolo che riassume tutte le novità trapelate nelle ultime ore dei nuovi iPhone 2017 costantemente aggiornato.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Annunci
Tag:
settembre 11, 2017

“Extreme race tra funamboli e follie d’amore”

Record di iscritti, follie sportive per amore della figlia disabile e record strabiliante da funambolo del pedale: roba da lasciare letteralmente a bocca aperta centinaia di persone. È questo il “mix di meraviglie” andato in scena domenica mattina a Brenzone grazie alla ottava edizione della cronoscalata “Extreme Race” di Punta Veleno. Si sono presentati in 110 alla gara: un record assoluto di presenze e un ottimo incremento rispetto al 2016, quando i partenti erano stati “appena” 81. Il percorso di gara parte dai 75 metri a bordo lago ad Assenza e arriva ai 1.165 metri sul Baldo attraverso circa 8 chilometri con una pendenza media del 12,7 per cento e un tratto centrale di 6 chilometri in cui si raggiunge il 14,9 per cento. Alcuni passaggi, infine, arrivano anche al 20 per cento, con il rush finale a Prada Alta. Un dislivello di 1.081 metri che, per i non addetti ai lavori e i non allenati si rivela semplicemente come «sega-gambe». Eppure non è stato così per Andrea Zanoni, il primo assoluto al traguardo che, in 37 minuti e 37 secondi, ha battuto tutti e 109 i concorrenti. Ben 13 gli atleti della e-bike, cioè coloro che si sono presentati a bordo della due ruote con l’ausilio del motore elettrico. Simone Temperato, vero funambolo del pedale, e Gino Modena, un ragazzo di Malcesine con un cuore grande così, sono state però le due vere star della gara. Temperato ha realizzato una vera impresa: ha percorso cioè 8 chilometri di salita con una bicicletta dotata solo di ruota posteriore, privata di forcella, di manubrio e di ruota anteriore (vedi video). Gino Modena invece, poco più che quarantenne, ha percorso la salita con un carrello attaccato alla sua mountain bike, al cui interno si trovava la figlia disabile di 10 anni, Giulia. Il peso complessivo della “carovana” era 160 chilogrammi. «Lo ho fatto e ne sono contento», ha detto, «perché voglio che la gente sappia che i bambini con disabilità non sono da tenere nascosti o chiusi in casa, ma devono avere le stesse possibilità degli altri. Ho voluto dare prova, come già avevo fatto, che è possibile fare tutto, se ci si impegna».

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliaAbili

Tag:
settembre 11, 2017

“Dalmazzini sul Nido dell’Aquila”

Vittoria al fotofinish per Andrea Dalmazzini e Giacomo Ciucci, su Ford Fiesta R5, al Rally Nido dell’Aquila, 4° prova del campionato italiano terra. Una gara dove Dalmazzini è stato al comando dall’inizio alla fine, e che ha trovato nel giovanissimo Bulacia un avversario agguerrito, suo rivale in tutti i tratti cronometrati, erano due prove speciali, “Lanciano” e “Monte Pennino”, da ripetere per tre volte. Gara bagnata per gli equipaggi, parte forte Andrea che vince le prime due prove e porta il vantaggio sulla Ford Fiesta R5 di Bulacia a 5″8, gli avversari sono già tagliati fuori, 3° Marchioro (Peugeot) a 22″4, precede Costenaro (Peugeot) e Ceccoli (Ford). Durante la ripetizione delle prove, una vinta da Bulacia ed una da Dalmazzini, si riduce il distacco a soli 3″1. Marchioro si ritira sulla Ps 3, lasciano il podio a Costenaro. Grazie alla pioggia i primi a partire non sono penalizzati e saranno gli ultimi due passaggi a decidere il vincitore. Il boliviano Bulacia ci prova negli ultimi due tratti cronometrati, vincendoli entrambi ma Dalmazzini resta in scia e vince la gara per solo 1″6. Una gara davvero entusiasmante per la vittoria, 3° posto per Costenaro a 53″8. Ritiro per Ceccoli che lascia spalancata la porta in campionato a Dalmazzini che allunga decisamente. Bella vittoria per Alex Bruschetta in N4, Subaru Impreza, 5° assoluto al traguardo.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag:
settembre 10, 2017

“Apple TV 4K, preparatevi in casa una connessione a 15 Mbps”

La versione Golden Master di iOS 11, quella quasi definitiva, si sta rivelando una miniera di informazioni per tutte le novità Apple; dopo aver svelato tutto, o quasi, su iPhone X e i nomi degli iPhone 2017, oltre alle novità su Apple Watch 3 LTE, adesso è il turno di Apple TV 4K. Il codice sorgente, non solo ne conferma l’esistenza, ma ne rivela i requisiti di connessione e la risoluzione nativa. Questa volta è uno sviluppatore a dare la notizia, dopo aver passato al setaccio il codice di iOS 11 GM. Leggendo tra le infinite righe del prossimo OS mobile di Apple, secondo Steven Stroughton-Smith, che ha successivamente pubblicato le informazioni su Twitter , gli utenti avranno bisogno di una connessione stabile a 15 Mbps per visualizzare correttamente i contenuti di 4K sulla nuova generazione di Apple TV. Sebbene il dato sia inferiore ad altre piattaforme, come ad esempio Netflix, che ne richiede 25Mbps per beneficiare al meglio di tale risoluzione, è sensibilmente più altro rispetto rispetto ad altri servizi. A Chili, ad esempio, ne servono solo 8Mbps, mentre Infinity raccomanda una connessione di almeno 10 Mbps per godere dei contenuti 4K. L’indizio principale che delinea questa velocità minima deriva dalla stringa intitolata “NetworkNo4KForYouSubtitle”, che attiva il testo “La velocità di connessione Internet potrebbe essere scesa al di sotto di 15Mpbs o potrebbe esserci un problema con la rete domestica”. Ancora, in altre parti dello stesso codice, Stroughton-Smith ha trovato prove delle risoluzioni di visualizzazione e delle opzioni di colore. In particolare, la quinta generazione di Apple TV sarà in grado di trasmettere a 2160p UHD e supporterà entrambi i formati Dolby Vision e HDR10. Per quanto Chroma, una forma di compressione che sacrifica le informazioni di colore per i dati di luminanza, sarà disponibile in 4:2:0, 4:2:2 and 4:4:4 per HDR10 e standard YCbCr. Questi dati confermano quelli apparsi tempo addietro, quando già il firmware di HomePod aveva svelato il possibile supporto di Apple TV di quinta generazione  per Dolby Vision e HDR10, dove erano contenuti anche riferimenti al formato HLG o Hybrid Log-Gamma. Sembra certo, allora, che Apple darà vita a questa nuova generazione di Apple TV 4k già al keynote del prossimo 12 settembre; considerando che si tratterà di un aggiornamento sì importante, ma che non cambierà i connotati al set top box attuale, è facile pensare che Apple gli dedichi pochi minuti, per far invece spazio su iPhone 8. Non è da escludersi, invece, che la inserisca in catalogo in sordina, facendo solo un piccolo cenno alla nuova risoluzione. Macitynet seguirà l’evento Apple in diretta, a questo indirizzo, fornendo anticipazioni sul Keynote, immagini e commento durante lo svolgimento, con approfondimenti anche dopo la fine dell’evento.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
settembre 8, 2017

“ABA English: corso di inglese in pillole, con gli ABAmoments”  

sistema di apprendimento basato su un metodo naturale che aiuta a iniziare rapidamente a parlare e pensare in inglese. Con ABA mobile e le app per iOS e Android questo professore di inglese personale lo possiamo anche portare con noi ovunque andiamo. L’ultimo aggiornamento del corso di inglese online e delle app introduce la nuova funzionalità ABAmoments. La nuova funzione nasce dall’esigenza, che molti utenti hanno, di uno strumento didattico che offra contenuti educativi brevi e veloci, cadenzati in piccole dosi. Gli insegnamenti di breve durata hanno anche il vantaggio di una maggiore flessibilità di fruizione nelle giornate piene e convulse di un utente. Inoltre incoraggiano a mantenere una certa regolarità nel seguire il corso, laddove per le lezioni più lunghe si rischia di incontrare maggiori ostacoli nel ritmo della vita quotidiana. La nuova sezione ABAmoments del corso di inglese ABA English è invece ideata in modo da poter essere seguita anche nei brevi intervalli di inattività di una giornata densa di impegni. Grazie alla breve durata la si può fruire in una sala d’attesa, alla fermata di un autobus o in metro, mentre si attende un appuntamento e così via. Gli ABAmoments sono brevi contenuti flash che richiedono un minuto o poco più. Richiedono dunque uno sforzo minimo ma apportano un grande contributo, rendendo regolare l’esercizio della lingua. Perfetti per chi ha poco tempo libero. Nuovi ABAmoments verranno pubblicati nel corso ogni settimana. La nuova funzione ABAmoments è disponibile per gli utenti Premium del corso di inglese di ABA English (corso a pagamento, c’è anche un profilo gratuito). Si può accedere alle pillole di apprendimento online da un computer oppure da dispositivi iOS o Android mediante le app disponibili su App Store o GooglePlay.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag:
settembre 8, 2017

“Access Point/Repeater elegante e minimale in sconto a solo 10,99 euro”

Avete allestito un piccolo studio in soffitta ma il segnale WiFi è debole? La soluzione è nel ripetitore di Dodocool, in offerta a 10,99 euro grazie ad un nostro codice. Questo comodo accessorio, di cui abbiamo già parlato in maniera approfondita nel corso della recensione che trovate qui, oltre ad estendere il segnale senza fili, è in grado anche di trasformarlo in uno su cavo. Potrete quindi usarlo per collegare alla rete Wi-Fi un qualunque dispositivo che è privo di ricevitore Wi-Fi ma ha solo la porta Ethernet. Molto efficiente, questo piccolo ed elegantissimo range extender/access point supporta gli standard IEEE 802.11b/g/n, gli standard di sicurezza wireless WPA2, WPA e WEP(128/64 bit) ed è in grado di funzionare sui 2,4 GHz. E’ pratico, funzionale e grazie alle due antenne integrate supporta velocità teoriche fino a 300Mbps. Questo ripetitore WiFi costa 14 euro. Tuttavia, se inserite il codice MACT0001 ve lo portate a casa per 10,99 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
settembre 7, 2017

“Al Gaslini il certificato veloce per i bimbi disabili”

Ciao Amici di Disabili Abili, vi presento un breve articolo ma quelle poche righe contengono sicuramente una notizia molto interessante; finalmente per i nostri piccoli amici disabili l’accesso alle agevolazioni Inps sarà finalmente piu’ snello e veloce grazie a questo importante progetto attuato dall’ospedale Gaslini di Genova e il responsabile dell’ Inps Tito Boeri. Finalmente! Perchè non se ne poteva piu’ di tutte queste attese e cartamenti inutili che spesso servono solo ed unicamente per confermare una disabilità permanente, come nel mio caso purtroppo; tutti ci attendiamo ovviamente, che questo tipo di iniziativa si ripeta dovunque e non solo nella bellissima Genova. Sarebbe interessante sapere direttamente da qualcuno di voi che abita a Genova, se effettivamente questa cosa a preso il via magari con un commentino direttamente sul nostro blog; darebbe un informazione utile magari a chi deve svolgere lo stesso iter oltre che dare sodisfazione a noi Author che con tanto impegno scriviamo per tenervi sempre aggiornati con notizie il piu’ possibile fresche e recenti. A riscriverci presto Simone. Di Genova Post Telenord Genova – Dal 14 settembre l’ospedale Gaslini di Genova sarà una delle tre strutture sanitarie d’eccellenza italiane ad offrire un certificato veloce per i bambini disabili. Si ridurranno i disagi dei pazienti e delle loro famiglie nell’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap, alle quali hanno diritto. Il progetto sperimentale è stato presentato al Gaslini dal presidente dell’Inps Tito Boeri e dal presidente dell’istituto Pietro Pongiglione. Certificato – “Ha lo scopo di agevolare e far risparmiare tempo, fatiche, sofferenze e denaro ai bambini e alle loro famiglie – ha spiegato Pongiglione – e permetterà ai medici di utilizzare il certificato specialistico pediatrico”. Eviterà di dover sottoporre il minore a più visite. “L’obiettivo è facilitare l’accesso dei minori disabili alle prestazioni assistenziali dell’Inps – ha concluso Boeri – abbiamo visto che molte famiglie non usufruiscono dei loro diritti perché non informate o a causa della serie di visite necessarie”.

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
settembre 7, 2017

“HomTom S8, il phablet borderless è scontato a soli 142 euro”

Schermo borderless e doppia fotocamera sono due delle caratteristiche più gettonate nell’ultimo anno. Se volete comprare uno smartphone dotato di entrambe le caratteristiche spendendo pochissimo, allora approfittate dell’offerta su HomTom S8, scontato a soli 141,89 euro grazie ad un codice sconto. Questo telefono monta uno schermo da ben 5.7 pollici con risoluzione HD a 720 x 1.440 pixel e particolarissimo aspect ratio pari a 18:9. Sotto al cofano troviamo un processore octa-core MediaTek MTK6750T a 1.5 GHz affiancato da 4 GB di RAM e 64 GB di capacità, di cui 55 GB disponibili. Eventualmente è possibile inserire una microSD (fino a 128 GB) per estendere ulteriormente la capacità del dispositivo. Il terminale, con Android 7.0 Nougat, è dotato delle più recenti tecnologie, tra chip LTE Cat–4, NFC e sensore per la lettura delle impronte digitali sulla scocca posteriore. Per quanto riguarda il comparto fotografico offre una doppia fotocamera posteriore da 16 MP + 5 MP e una frontale da 13 MP, oltre ad una batteria da 3.400 mAh. Il prezzo in offerta su TomTop è di 147 euro che, con il codice AJHTS8 scendono tuttavia a 141,89 euro. Per ulteriori informazioni sui costi e tempi di spedizione, eventuali oneri e gestione degli ordini, è possibile consultare il sito del venditore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
settembre 6, 2017

“Ottimi numeri al Rallye San Martino”

Nonostante il campionato sia stato già acquisito, laureando campione Stefano Albertini, il Rallye di San Martino di Castrozza ha ottenuto un ottimo numero di iscrizioni per la felicità della San Martino Corse. Saranno 83 vetture moderne, che parteciperanno alla gara di campionato italiano WRC, e 21 storiche a prendere parte alla gara in programma l’8 ed il 9 Settembre. La 37° edizione vedrà favorito il dominatore della serie, infatti Stefano Albertini e Danilo Fappani, su Ford Fiesta WRC, saranno presenti con il #1 sulle fiancate a cercare di conquistare la 5° vittoria consecutiva. In totale 12 WRC, dunque Stefano e Danilo avranno una bella concorrenza e nomi nuovi da poter sfidare. Si rivedrà infatti Manuel Sossella (Ford Fiesta WRC) il vicentino cercare di riprendere un buon ritmo sin dalle battute iniziali. Tra i nomi noti quello di Corrado Fontana (Hyundai i20 WRC), Marco Signor, Paolo Porro e Giuseppe Testa (Ford Fiesta WRC) e Simone Miele (Citroen DS3 WRC), tra quelli nuovi Luciano Cobbe (Ford Focus WRC), Eddie Sciesserre (Citroen DS3 WRC), Alberto Roveta e Pierleonardo Bancher (Ford Fiesta WRC). Lotta anche in classe R5 per il campionato dove Efrem Bianco precede Rudy Michelini, saranno presenti entrambi su Skoda Fabia R5. Sempre in R5 ci saranno Giuseppe Bergantino, Ettore Catterina e Stefano Moretti (Ford Fiesta), Paolo Oriella e Gianluigi Niboli (Skoda Fabia), “Pedro” (Hyundai i20)ed Emanuele Zecchin (Peugeot 208). Bella lotta in S2000 dove l’unica Skoda di Daprà dovrà vedersela con l’armata Peugeot con le 207 di: Domenico Erbetta, Stefano Liburdi, Sandro Giacomelli, Giovanni Costenaro e Paolo Comini. Senza dimenticare la Punto Abarth del toscano Federico Santini. In R2 lotta a tre per il titolo tra il piacentino Andrea Carella, Lorenzo Grani e Gianluca Saresera, tutti su Peugeot 208. In R3 il ligure Paolo Benvenuti dovrà difendersi dagli attacchi di Federico Bottoni e Luca Ghegin, anche in questo caso, tutti su Renault Clio. Tra le storiche la Lancia Stratos di Giorgio Costenaro, la Toyota Celica di Nicola Patuzzo le Porsche 911 di Claudio Zanon, Lorenzo Delladio, Michael Stoschek e la alfa Romao Alfetta Gtv di Gianluigi Baghin lotteranno per la vittoria.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag:
settembre 6, 2017

“Oukitel K10000 Max, tre ore di uso intensivo consumano solo il 5% di energia”

Quanto dura la batteria di Oukitel K10000 Max? A questa domanda risponde il video del produttore che lo ha messo alla prova in un test sul campo che simula l’uso comune del dispositivo. Si parte con 30 minuti di gioco con MOBA-King of Glory, a seguire poi 30 minuti di registrazione video con la fotocamera, 30 minuti di chiamata vocale su WeChat, 30 minuti di visione di un film ed altrettanti di ascolto musicale su Google Music e per finire 30 minuti dedicati alla visione di una puntata del cartone animato One Piece. Queste prove, della durata complessiva di 3 ore, sono state eseguite con lo schermo al massimo della luminosità e del volume. Il risultato è in linea con quel che ci si aspettarebbe da uno smartphone dotato di una batteria da ben 10.000 mAh: il dispositivo è passato dal 100% di batteria al 95%, per un calo quindi di appena il 5% di energia. Oukitel K10000 Max sarà rilasciato sul mercato il 12 settembre. Il prezzo di listino sarà di 249,99 dollari ma si potrà inizialmente pre-ordinare in sconto a soli 199,99 dollari grazie al coupon di sconto di 50 dollari che sarà offerto dal produttore a tempo debito.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: