Archive for ‘Tecnologia di Apple’

giugno 25, 2019

“Facebook, dal 2016 le interazioni con le fake news sono dimezzate”

Sappiamo di dover risolvere problemi come l’hate speech e la disinformazione soprattutto nelle elezioni politiche, ma ci siamo impegnati con i fact checkers, nel controllo degli annunci pubblicitari elettorali e questo lavoro ha avuto un impatto. Dal 2016 le interazioni con le notizie false sono dimezzate e il 65% del linguaggio d’odio è stato rimosso rispetto al 24% di due anni fa. Abbiamo ancora del lavoro da fare, lanceremo nuovi strumenti”. Lo ha detto Sheryl Sandberg, numero due di Facebook, a Roma per inaugurare il laboratorio del social per le competenze digitali.

Questo articolo lo trovate su sito ANSA

Tag:
giugno 25, 2019

“Sconto flash: fino a mezzanotte iPhone XS e iPhone XS Max al prezzo più basso”

Gli iPhone Xs e iPhone XS Max sono in sconto per l’offerta del giorno di Amazon. I due telefoni Apple, ultimi nati della gamma e top per funzioni, componenti e design, grazie alla promozione che termina a mezzanotte (salvo esaurimento scorte), potete compare entrambi con sconto fino al 17%. I telefoni in sconto “flash” sono i seguenti iPhone XS 64 GB argento 989,99 € (invece che 1189 €) iPhone XS Max 64 GB argento 1099,99 € (invece che 1289 €) iPhone XS Max 256 GB oro 1249,99 € (invece che 1459 €) iPhone XS Max 256 GB argento 1249,99 € (invece che 1459 €) Ricordiamo le loro caratteristiche Display Super Retina (OLED) da 5,8″ con HDR Resistenza a polvere e acqua di grado IP68 Doppia fotocamera da 12MP con doppia stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS) e fotocamera anteriore TrueDepth da 7MP; modalità Ritratto, Illuminazione ritratto, Controllo profondità e Smart HDR Face ID per l’autenticazione sicura e Apple Pay A12 Bionic con Neural Engine di nuova generazione Ricarica wireless (con i caricabatterie Qi) I prezzi per alcuni dei modelli che abbiamo elencato sono i migliori in assoluto mai visti s su Amazon. Sono anche i migliori che abbiamo mai visto per dei prodotti venduti da rivenditori autorizzati e sono altamente competitivi con anche quelli di rivenditori “grigi” che propongono prodotti di importazione e con politiche di vendita e restituzione meno generose di quelle di Amazon. I prodotti in sconto dureranno fino a mezzanotte. Successivamente torneranno al prezzo normale. Ovviamente se le scorte terminano, i prezzi che indichiamo non saranno più validi.

Click qui per comprare

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 24, 2019

“Huawei Mate X arriva a settembre: sarà il primo pieghevole top veramente in vendita?”

Presentato nei giorni del Mobile World Congress, Huawei Mate X era stato indicato in arrivo entro l’estate: successivamente il bando dagli USA e ulteriori test per risolvere alcuni problemi e migliorare lo schermo pieghevole hanno fatto slittare la data della commercializzazione ma ora ci siamo o quasi. Il colosso cinese è fiducioso, tanto che Vincent Peng, senior vice presidente di Huawei, ha dichiarato che il suo primo terminale pieghevole arriverà a settembre al più tardi, aggiungendo «Probabilmente prima, ma sicuramente settembre è garantito». I pochi fortunati che hanno avuto occasione di fare un rapido giro di prova sia con Samsung Galaxy Fold che con Huawei Mate X assicurano che il dispositivo del colosso cinese è migliore del primo pieghevole dei sudcoreani. Le dichiarazioni del dirigente Huawei, raccolte da TechRadar, oltre a porre una finestra di lancio per quello che è destinato a diventare un terminale ultra premium, sembrano anche rassicurare utenti e mercato sul destino e sul futuro del colosso, ma la situazione è in rapido mutamento. I primi terminali pieghvoli sono attesi con grande curiosità, questo però a patto di non farsi spaventare da prezzi di listino decisamente elevati, siamo nell’ordine dei 2.000 euro per Galaxy Fold e di ben 2.600 euro circa per Huawei Mate X. Biglietti di ingresso proibitivi per la maggior parte degli utenti, soprattutto tenendo conto delle incognite su sistema operativo e interfaccia che per la prima volta devono essere ottimizzati per sfruttare appieno gli schermi pieghevoli. Si intravvede così per la prima volta il possibile epilogo della saga dei primi smartphone pieghevoli. Huawei Mate X sarà con noi entro settembre, quindi molto vicino ai nuovi iPhone 2019 (i successori di iPhone XS Max, XS e iPhone XR), anche se fin da ora appare poco probabile una concorrenza con i terminali di Cupertino. Rimane ancora in sospeso Galaxy Fold che doveva essere il primo in assoluto sul mercato tra maggio e giugno. Dopo il ritiro per i problemi allo schermo, alcune indiscrezioni puntavano l’arrivo nel mese di luglio, ma ancora una volta la multinazionale si è affrettata a dichiarare che non arriverà il prossimo mese, senza precisare però quando.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 23, 2019

“L’Intelligenza Artificiale di IBM entra nelle Ferrovie dello Stato Italiane”

Un assistente virtuale per chi viaggia con i treni delle Ferrovie dello Stato Italiane. E’ il progetto nato grazie alla collaborazione con IBM e volto a migliorare l’esperienza dei viaggiatori attraverso una nuova soluzione cognitiva basata su cloud. In base a quanto si apprende questo sistema, non appena sarà disponibile al pubblico, sarà in grado di fornire ai clienti servizi di assistenza, ventiquattro ore al giorno, con contenuti e consigli personalizzati in base alle abitudini e preferenze dei viaggiatori. Si tratterà sostanzialmente di un “compagno di viaggio” dotato di AI che, utilizzando un linguaggio naturale, proporrà agli utenti offerte predefinite velocizzando e semplificando la scelta, l’acquisto e la pianificazione dell’itinerario. La nuova piattaforma cognitiva offrirà quindi ai clienti un’esperienza di viaggio digitale integrata e permetterà agli operatori di FS Italiane di essere costantemente aggiornati sui servizi erogati e di rispondere in tempo reale alle eventuali necessità. Il nuovo progetto fa parte di un percorso di trasformazione digitale avviato da FS Italiane diversi anni fa con la divisione IBM Services. Al momento non sono state annunciate date di lancio del servizio.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 21, 2019

“Samsung X5 Thunderbolt 3 da 1TB, il più veloce dei dischi esterni al prezzo più basso: 442€”

Il più veloce degli SSD esterni, più veloce di molti dischi interni, un prodotto da sogno per lavori video 4K o anche semplicemente per velocizzare un Mac al quale non potete o volete cambiare il disco fisso, è oggi al prezzo più basso: si tratta del Samsung X5 che trovate su Amazon a 442 euro . Di questo disco abbiamo parlato molte volte, ma è utile dire perché si tratta di un accessorio cui prestare massima attenzione se avete necessità primaria di velocità. Grazie all’interfaccia Thunderbolt 3, abbinata alla tecnologia NVMe, gli consente cose che gli altri dischi non sono in grado di fare velocità di lettura fino a 2.800 MB/ 5.2 volte più veloce dei comuni dischi SSD di tipo SATA III velocità di scrittura a 2.300 MB/s, consentendo a conti fatti di trasferire un ipotetico file da 20 GB in circa 12 secondi. Si tratta di un disco compatibile quindi con tutti i MacBook Pro di Apple che non hanno un disco sostituibile ed è perfetto anche per computer desktop come gli iMac che hanno dischi meccanici o con tecnologia Fusion, complicati da sostituire ed enormemente più lenti di quello di Samsung. In queste configurazioni si ottengono vantaggi su tutti i fronti se si sceglie di usarlo per collocare su di esso il disco di avvio. Tra le altre tecnologie si segnala: crittografia dati AES a 256 bit per la protezione dei dati 12 x 6 x 2 centimetri e pesa 150 grammi scocca in metallo con finitura lucida progettato per resistere ad urti e cadute fino a 2 metri di altezza tecnologia Dynamic Thermal Guard, er la dissipazione del calore Questo disco su Amazon il taglio più conveniente al momento è quello da 1 TB che costa 465 euro, venduto e spedito direttamente da Amazon. Potete anche comprare il modello da 500 GB a 225€ (venditore Marketplace) oppure il modello da 2TB a 978€

Questo articolo lo trovate su sito Macity

giugno 19, 2019

“QuarkXPress ora è anche in abbonamento su Mac App Store”

Finora il noto programma di impaginazione e grafica è stato proposto con linceza in acquisto: ora lo sviluppatore si adegua al mercato e amplia la scelta per gli utenti proponendo QuarkXPress in abbonamento mensile e annuale su Mac App Store. Ricordiamo che la storica applicazione di desktop publishing QuarkXPress è dallo scorso anno disponibile anche su Mac App Store venduto in versione completa a 449,99 euro. Gli sviluppatori ora annunciano che il software di progettazione grafica, è disponibile anche in versione con opzioni di abbonamento sempre su Mac App Store, espandendo così le possibilità di scelta. I prezzi per QuarkXPress in abbonamento su Mac App Store sono di 32,99 euro al mese oppure di 329,99 euro all’anno. Le nuove opzioni di QuarkXPress in abbonamento su Mac App Store si aggiungono alla possibilità per i designer di acquistare la licenza perpetua: Abbonamento: acquisto di un abbonamento mensile o annuale a QuarkXPress nel Mac App Store, opzione che garantisce l’accesso continuo alla versione più aggiornata di QuarkXPress per tutta la durata della sottoscrizione. Acquisto una tantum: acquisto della licenza a vita di QuarkXPress tramite il programma QuarkXPress Advantage tramite un responsabile delle vendite Quark dedicato, Quark eStore o da un rivenditore autorizzato QuarkXPress per garantire la proprietà a vita dell’ultima versione di QuarkXPress scaricata dall’utente. La versione di QuarkXPress 2018 in abbonamento (con opzioni attivabili tramite acquisti in-app) si scarica gratis dal Mac App Store. All’inizio il programma si scarica gratis e funziona per un periodo di prova, dopo di che l’utente deve scegliere se sottoscrivere l’abbonamento mensile o annuale. Tra le novità di QuarkXPress 2018, un “motore” di stampa PDF frutto della collaborazione con Callas che permette una migliore gestione degli output per file PDF, PDF/X e PDF/A. Gli utenti ora possono anche creare un singolo file PDF che sia conforme sia a PDF/X-4 che a PDF/A-2 (PDF/A è uno standard ISO per archiviazione a lungo termine, mentre PDF/X-4 è uno standard ISO per lo scambio di file PDF stampabili). A questo indirizzo la nostra recensione completa. Ad aprile di quest’anno lo sviluppatore ha annunciato che la nuova versione del software di desktop publishing QuarkXPress 2019 arriverà a inizio estate. Tra le nuove funzioni: flex layout per il web, tabelle riprogettate, supporto completo dell’accessibilità ai file PDF, miglioramento delle prestazioni e altro ancora. QuarkXPress in licenza perpetua si compra a 449,99 da questa pagina di Mac App Store. La nuova versione di QuarkXPress in abbonamento si scarica gratis da questa pagina di Mac App Store.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

giugno 18, 2019

“LG V50 ThinQ 5G disponibile in Italia con Vodafone: i prezzi”

Trapelato in rete a febbraio e poi presentato al Mobile World Congress di Barcellona, LG V50 ThinQ 5G è uno dei primissimi smartphone 5G sul mercato ed ora è disponibile in Italia con Vodafone. L’operatore ha già attivato la prima copertura con reti 5G in cinque città italiane, così chi vive in uno di questi centri e non può resistere alle nuove tecnologie può già prendere in considerazione i prezzi di LG V50 ThinQ 5G con Vodafone. In questo modo è già possibile sperimentare personalmente velocità e prestazioni delle reti di prossima generazione, sempre tenendo presente però che la copertura geografica è molto limitata e che per la maggior parte del tempo, fuori dalle aree coperte con il 5G, il terminale funzionerà per lo più con connessioni 4G. Vale la pena ricordare che i prezzi di LG V50 ThinQ 5G con Vodafone includono l’accessorio Dual Screen. Si tratta di uno schermo aggiuntivo OLED da 6,2” che funziona in abbinamento al terminale, raddoppiando l’area di visualizzazione e le possibilità di utilizzo. Per esempio è possibile guardare una partita o una serie TV in streaming sullo schermo principale e nel frattempo chattare con un’altra persona sul Dual Screen secondario, ma anche nel lavoro per leggere le email su un display e fissare gli appuntamenti nel calendario sull’altro schermo. LG ha infatti progettato LG V50 ThinQ 5G con Dual Screen proprio per sfruttare appieno la super velocità e la bassa latenza delle connessioni 5G, per esempio anche per giocare con l’azione sullo schermo primario e i controlli visualizzati invece sul Dual Screen, lasciando così campo completo al gioco. I prezzi di LG V50 ThinQ 5G con Vodafone in Italia partono da un anticipo di 200 euro e poi di 22,99 euro al mese per 30 rate. Al costo del dispositivo è possibile abbinare piani con traffico dati 5G: fino a 20GB al mese con RED Unlimited Smart in offerta a 18,99 euro invece di 24,99 euro, portando così il costo mensile a 44,98 euro. In alternativa RED Unlimited Ultra con 30GB di traffico 5G a 24,99 euro al mese, sempre da aggiungere al costo mensile del terminale. L’offerta Shake it easy include 60GB al mese a partire da 14,99 euro ma in questo caso il costo mensile del terminale passa a 27,99 euro, per un totale al mese di 42,98 euro. Infine RED Unlimited Black offre traffico 5G illimitato al costo di 39,99 euro al mese invece di 59,99 euro al mese: in questo caso il costo totale mensile, telefono incluso è di 62,98 euro sempre per 30 mesi. Tutti i dettagli dei contenuti e dei costi sono disponibili qui: tutti i piani includono minuti e SMS illimitati. Per ulteriori informazioni su LG V50 ThinQ 5G e per le gallerie fotografiche, anche con accessorio Dual Screen, rimandiamo a questo articolo di Macitynet.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 13, 2019

“WRC: Ogier impressiona allo shakedown”

Non fa parte dei favoriti, l’ordine di partenza lo vedrà pulire la strada nella giornata di Venerdì, però allo shakedown sardo, il campione del mondo Ogier è stato imbattibile, 3 minuti netti sui 3,92 km degli sterrati del Rally d’Italia. E’ lo stesso Ogier a rammentare che durante la gara sarda dovrà cercare di limitare i danni, aggiungendo che la Citroen ha ampi margini di miglioramento e che alcune novità verranno introdotte nel corso della stagione ma non per la gara che partirà nel tardo pomeriggio. Dopo Ogier troviamo i tempi di Ott Tanak (Toyota) e Thierry Neuville (Hyundai), ancora una volta sono loro i tre grandi protagonisti del WRC 2019. Suninen (Ford), Meeke (Toyota) e Mikkelsen (Hyundai) hanno fermato il cronometro sul medesimo tempo, il 4°, Latvala (Toyota) poco dopo. Più dietro Evans (Ford) la Toyota di Hanninen, Lappi (Citroen) e Sordo (Hyundai) a concludere le vetture del mondiale WRC. Nel WRC2 svetta la Skoda di Rovanpera (3’07″8) sulla Citroen di Ostberg e l’altra Skoda di Kopecky. Fabio Andolfi 19° sulla Fabia R5, Tempestini 21° (Hyundai i20 R5). Nel tardo pomeriggio, dalle ore 17 al via la gara con la prima prova spettacolo di 2 km alla Ittiri Arena. Venerdi 14 Giugno la gara entra finalmente nel vivo con i 22 km della prova di Tula ed i 126 della tappa.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag:
giugno 13, 2019

“Mozilla ha un nuovo logo per Firefox”

Mozilla ha ideato un nuovo logo per la famiglia di prodotti Firefox, un rebranding al quale aveva iniziato a lavorare quasi due anni addietro. Per molte persone Firefox è sinonimo di browser ma Mozilla vuole includere in questo band una serie di app e servizi. «Il “Firefox” che avete sempre conosciuto come browser si estende per coprire una famiglia di prodotti e servizi accomunati dal mettere voi e la privacy al primo posto», spiega Mozilla. «Firefox è un browser e un servizio cifrato per inviare file di grandi dimensioni. È un modo facile per proteggere le vostre password su ogni dispositivo e ottenere avvertimenti preventivi se la vostra mail è stata oggetto di qualche furto di dati». «Sicurezza, riservatezza e occhi aperti. È solo l’inizio di una nuova famiglia di prodotti Firefox». Mozilla ha annunciato il rebranding totale di Firefox a luglio dello scorso anno, chiedendo agli utenti opinioni sull’aspetto di varie icone che dovrebbero richiamare prodotti e servizi vari. L’icona nella prima riga che vedete nella schermata che alleghiamo in questa pagina rappresenta il cosiddetto “masterbrand”, un “ombrello” sotto il quale dovrebbero ricadere varie linee di prodotti. Mozilla spera che le persone pensino a questo quando sentono la parola Firefox. Le linee successive, sono, in ordine: icone generiche dei browser (incluse le versioni Developer Edition e le Nightly build), icone che fanno riferimento a particolari versioni browser come Firefox Focus (browser per iOS e Android) e Firefox Reality (browser pensato per la Realtà Virtuale e Aumentata), infine nelle ultime due righe cinque icone per le nuove applicazioni e servizi. Mozilla ha recentemente parlato anche dell’arrivo di servizi “premium” (a pagamento) come VPN e spazio cloud. Il CEO, Chris Beard, in una intervista, ha recentemente spiegato di voler offrire servizi a pagamento a partire dal prossimo ottobre.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

giugno 12, 2019

“Amazon liquida auricolari Bose per iPhone: Soundsport 37,99 euro, Bose QC20 159,99 €”

L’addio di Apple al jack da 3,5 pollici non ha prodotto solo svantaggi, ma anche qualche vantaggio: uno di questi è la diminuzione massiccia dei prezzi degli auricolari per iPhone con questo tipo di spina su Amazon. Un esempio è nei prezzi di due accessori di Bose studiati apposta per i telefoni di Apple: Bose SoundSport ora a solo 37,99 euro Bose QuietComfort 20 a 159 euro Le Bose Soundsport sono degli auricolari tradizionali, studiati appositamente per chi fa palestra, jogging o corsa, che rientrano nel contesto degli accessori  “analogici”, quindi a filo. Al loro lancio era state concepite appositamente per gli iPhone ad un prezzo di 150 euro, quindi lo sconto è molto elevavo (quelle per Android del resto costano ancora quasi 70 euro…). Le Bose QuietComfort 20 appartengono ala stessa categoria degli auricolari a filo, ma sono di tutt’altra categoria. Si tratta infatti di auricolari con soppressione attiva del rumore e pur non essendo un prodotto recente sono di assoluta eccellenza. Al momento del test che abbiamo svolto qualche tempo fa erano erano senza alcun dubbio i migliori auricolari a sopressione attiva del rumore. Funzionano a batteria e stanno in un taschino. Alla cifra offerta sono un vero affare, prezzi più bassi si sono visti solo, letteralmente, per qualche ora lo scorso autunno. Da notare anche qui la differenza tra versione iPhone e versione per Android: quelle per il “nostro” mondo costano 159,99 euro, quelle per i cellulari concorrenti 249,95 euro. Il fatto che per usare questi auricolari si debba usare il jack, non deve dissuadere dall’acquisto neppure chi ha uno degli ultimi iPhone (da iPhone 7 in su). Sfruttare la promozione è facilissimo: basta usare l’adattare che avete trovato nella scatola oppure comprarsene uno (su Amazon costa circa 9 euro…) Click qui per comprare le Bose SoundSport ora a solo 37,99 euro, oppure click qui per Bose QuietComfort 20 a 159 euro

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: