Archive for ‘Le altre Notizie’

luglio 21, 2017

“Incidente nei test pre Finlandia per Sebastien Ogier”

I test M-Sport in vista del Rally di Finlandia sono stati sospesi giovedì, quando il quattro volte campione del Mondo, Sèbastien Ogier ha danneggiato in maniera irreparabile la sua Fiesta WRC. Il transalpino navigato da Veillas, come già avvenuto nei test in Sardegna, in un tratto da sesta marcia ha colpito una roccia (portata in traiettoria da un suo precedente passaggio), nell’impatto la sospensione si è rotta e la vettura ha impattato violentemente contro un’albero. Fortunatamente l’equipaggio è rimasto illeso. L’auto risulta seriamente danneggiata, motivo per cui M-Sport ha deciso di cancellare la sessione di test per Elfyn Evans e Teemu Suninen, previste per venerdi e sabato.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo

Tag:
luglio 18, 2017

“Più facile accedere a Gardaland con una disabilità (e il cane guida)”

Durante il periodo estivo si approfitta delle ferie per trascorrere al meglio il proprio tempo libero scegliendo per sé, o per i propri cari, vacanze al mare o montagna, settimane organizzate, centri estivi per i bambini e gite fuori porta per la famiglia. Ma spiagge o montagna non solo le uniche soluzioni per giornate lontane dalla routine: una alternativa che fa divertire grandi e piccini, è il Parco di divertimenti. Ne parliamo oggi perchè il Parco divertimenti più famoso d’Italia, Gardaland, si è recentemente reso più accessibile alle persone con disabilità.

Perfetto per i più piccini grazie all’area Fantasy Kingdom, gli incontri con Prezzemolo e le giostre interattive tra alberi parlanti e trenini in “fattoria”, ma anche per i più grandi, grazie all’ampia possibilità di scelta tra attrazioni panoramiche, spettacoli teatrali e sul ghiaccio, e giostre più e meno adrenaliniche, Gardaland da sempre è tra i parchi più visitati d’Italia. Negli anni è stato però anche bersaglio di critiche da parte di persone con disabilità a causa della limitata accessibilità o delle restrizioni imposte dal Parco, per motivi di sicurezza, all’accesso ad alcune attrazioni da parte di persone con alcuni tipi di disabilità.
Proprio per meglio comprendere come attrezzare al meglio il parco per i visitatori disabili,  capendone meglio esigenze e bisogni, ma anche per spiegare loro le restrizioni sulla sicurezza che i costruttori delle attrazioni impongono ai gestori stessi del Parco, la direzione di Gardaland l’anno scorso aveva promosso un incontro tra la direzione e alcuni rappresentanti di persone con disabilità fisiche, intellettive e sensoriali, al quale abbiamo preso parte anche noi di disabilicom.
Anche a seguito di quel tavolo, oggi Gardaland mostra una apertura decisamente positiva ai visitatori con disabilità, segnalata anche dagli amici dell’associazione BlindSight Project, presenti anch’essi all’incontro, per quanto riguarda in particolare i visitatori ciechi con cande guida.

VISITATORI CON DISABILITA’ – Dopo aver analizzato il proprio grado di accessibilità, il Parco ha creato delle guide per gli ospiti con disabilità suddivise in base alla tipologia di disabilità: sensoriali, cognitive e motorie. All’interno di ciascuna, nella loro parte generale, i visitatori vengono informati della possibilità di noleggiare sedie a rotelle, della presenza di ambulatori di primo soccorso, dei ristoranti accessibili e di tutte le giostre di cui i soggetti con la specifica disabilità possono fruire.

DISABILITA’ SENSORIALI – In particolare per le persone con disabilità sensoriali sono molto aumentate le attrazioni accessibili e ve ne sono numerose sulle quali è anche possibile salire con ilestratto dello schema dedicato alle attrazioni accessibili aidisabili sensoriali proprio cane guida. Com’è facile immaginare queste ultime sono tutte le attrazioni multisensoriali; le attrazioni più adrenaliniche ed emozionanti, dove chiaramente il cane guida non ha la possibilità di salire, sono poi tutte accessibili e fruibili ad eccezione di “Sequoia Adventure”, al visitatore cieco, ipovedente o sordo.
Per conoscere tutte le indicazioni alla visita di Gardaland e le attrazioni accessibili alle persone con disabilità sensoriali e/o ai cani guida consigliamo di scaricare la speciale Gardaland guida disabili sensoriali

DISABILITA’ FISICA  – Nella Guida per i visitatori con disabilità motoria, grazie ad estratto dello schema dedicato alle attrazioni accessibili ai disabili motoriun’infograficaintuitiva è possibile individuare quali siano le attrazioni delle quali si può fruire tenendo conto della propria disabilità. Per ciascuna attrazione icone sorridenti verdi o faccine tristi rosse indicano chi può andare su quella giostra.  Altre utili icone spiegano tra l’altro su quali attrazione si può salire con la carrozzina, su quali sia necessario il trasferimento dalla carrozzina al sedile ad opera dell’accompagnatore e su quali attrazioni vi sia un accesso riservato agli ospiti in carrozzina.

DISABILITA’ CONGNITIVE – Per quanto riguarda gli ospiti con disabilità cognitiva le indicazioni estratto dello schema dedicato alle attrazioni accessibili ai disabili cognitivisono sostanzialmente le stesse valide per i visitatori con disabilità sensoriale, ad ogni modo a questo link è possibile scaricare la guida che Gardaland ha creato specificamente per loro e visionare tutte le giostre aperte alle persone con questa tipologia di disabilità.

BIGLIETTI E ACCOMPAGNATORI- Per ragioni di sicurezza, come ad esempio l’eventuale necessità di utilizzare le uscite di sicurezza e lasciare le attrazioni nel più breve tempo possibile, Gardaland impone che tutti i visitatori con mobilità ridotta, ipovedenti e non vedenti, e con disabilità cognitiva, siano sempre accompagnati da una persona adulta e maggiorenne.
Le persone con disabilità che non possono autonomamente usufruire delle attrazioni, entrano gratuitamente. In questi casi, l’accompagnatore accede accompagnatore con biglietto ridotto.
Le persone con disabilità che possono invece usufruire autonomamente delle attrazioni beneficiano del biglietto ridotto. Per poter usufruire del biglietto gratuito e/o ridotto e per ritirare la tessera d’accesso (vedi aui sotto, ndr) è necessario presentare al WELCOME DESK (l’entrata è posta a lato del Castello di ingresso) documentazione adeguata attestante il proprio stato di salute.

FACILITAZIONI DI ACCESSO ALLE ATTRAZIONI – Per rendere più agevole l’utilizzo delle attrazioni, il Parco rilascia agli ospiti con esigenze particolari una tessera d’accesso che sarà necessario esibire allo Staff ogni qualvolta si intende usufruire di un’attrazione. La tessera è strettamente personale e potrà essere richiesta l’esibizione del documento di identità dell’intestatario ed essere ritirata in caso di utilizzo improprio. Se il titolare della tessera non intende accedere all’attrazione, gli accompagnatori sono tenuti a rispettare la regolare fila di attesa e la tessera non è valida. Esistono due  tipi di Tessera d’accesso:
Tessera prioritaria: che garantisce un accesso dedicato e prioritario, ma non necessariamente immediato, al titolare e agli accompagnatori. (per usufruirne è necessario presentare un documento di identità)

Tessera di accesso facilitato: che garantisce un  accesso facilitato o dedicato, ma non prioritario, al titolare e all’accompagnatore. La tessera è attribuita a donne in gravidanza e persone con ingessatura agli arti inferiori.

GUIDA EASY RIDER – Sulla scia del cambiamento, Gardaland ha inoltre deciso di proporre un servizio in più ai gruppi (con persone con disabilità) che desiderino un aiuto nell’esplorazione dei grandi spazi e nella decisione di quelle che possano essere le giostre più adeguate alle proprie esigenze. Con un supplemento di 5 euro a testa, i gruppi di accompagnatori e visitatori con disabilità, potranno usufruire del servizio “Easy Rider” e dell’aiuto di una guida che definirà un itinerario personalizzato, accompagnerà gli utenti all’ingresso delle attrazioni, illustrerà i servizi del parco e, se richiesto, effettuerà prenotazioni ai ristoranti del parco. Questo servizio è disponibile tutti i martedì, mercoledì e giovedì nei mesi di aprile, maggio, giugno, luglio e settembre, tra le 10.30 e le 13.30 al mattino e tra le 14.00 e le 17 nel pomeriggio. Il servizio è realizzato dal Parco in collaborazione con la Cooperativa Sociale Yeah, che da due anni collabora con Gardaland per migliorare l’accessibilità delle informazioni e il divertimento all’interno del Parco.

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

Tag:
luglio 17, 2017

“Skoda e Scandola grande successo al San Marino 2017”

Due tappe tre vittorie. L’equipaggio ufficiale di ŠKODA Italia Motorsport si conferma il migliore sulle prove speciali sterrate del San Marino Rally. Nel sesto appuntamento del Campionato Italiano Umberto Scandola e Guido D’Amore vincono gara 1 sabato e si riconfermano i migliori anche in gara 2 domenica. Per somma dei tempi si aggiudicano la corsa e il bottino pieno dei punti, fondamentali per continuare a lottare nella serie, quando mancano due round al termine. Ecco le dichiarazioni post gara di un soddisfatto e felice Umberto Scandola, finalmente tornato al successo: Finalmente è arrivata una grande soddisfazione per noi e tutto il team che ci ha fornito una vettura perfetta. Come abbiamo ripetuto negli ultimi giorni questo rally era cruciale per la stagione: non potevamo sbagliare. Nello stesso tempo abbiamo sperato che la sfortuna che ci ha accompagnato nei rally precedenti si dimenticasse di noi e così è stato. Abbiamo attaccato quando serviva e ci siamo difesi quando il margine di vantaggio che avevamo sugli avversari ce lo permetteva. Anche da questo punto di vista siamo stati concreti. Le vetture di altri piloti hanno pagato la durezza del percorso, la nostra Fabia è stata veloce come una pantera e robusta come un carro armato. Adesso guardiamo agli ultimi impegni con un altro spirito e anche nei prossimi rally ce la vogliamo giocare fino all’ultima curva. La seconda giornata composta da solo due prove da ripetere due volte per un totale di 58 km non era sicuramente facile. Umberto Scandola e Guido D’Amore partivano come prima vettura sul percorso e, almeno nel primo passaggio, questo era un handicap. Il Pilota veronese ha subito segnato un secondo tempo e poi nella prova lunga di Apecchio (17 km) ha attaccato a testa bassa vincendo con 17”5 e sul secondo. Nel frattempo alcuni avversari hanno avuto dei problemi o hanno commesso degli errori, la Fabia R5 e Umberto sono stati invece perfetti chiudendo con ampio margine la corsa da vincitori. Con i punti della vittoria di sabato, sommati a quelli di domenica e dell’assoluta del San Marino Rally, Umberto Scandola e Guido D’Amore mantengono il terzo posto della classifica  piloti del Campionato Italiano Rally ma si avvicinano considerevolmente ai primi, quando mancano due rally alla conclusione. Prima al Rally di Roma Capitale e poi al Rally Due Valli di Verona la squadra ufficiale di ŠKODA Italia Motorsport cercherà di lottare con tutte le forze per puntare al titolo italiano che manca dal 2013.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo

Tag:
luglio 14, 2017

“Ostberg e Floene: si separano le strade”

Dopo una stagione e mezza, il norvegese Mads Ostberg si separa dal copilota Ola Floene. La coppia norvegese debuttò al Rallye Montecarlo 2016, vedi foto copertina, quando Floene si separò da Mikkelsen e Ostberg dallo svedese Jonas Andersson. Oggi il comunicato del Team Adapta: “Questa è una decisione del team. Abbiamo visto che in questo periodo ci sono state delle difficoltà nel rapporto tra Mads e Ola. Alla fine dobbiamo pensare a ciò che è meglio per la squadra. A livello di prestazioni, tutto deve funzionare per il meglio. Stiamo lavorando per una soluzione permanente, Mads sarà aiutato dai copiloti di Adapta Motorsport, Torstein Eriksen e Patrik Barth per i prossimi rally, partendo da Eriksen al Rally Finlandia. Sappiamo bene, e siamo certi, che hanno l’esperienza e l’abilità per fare bene in quel ruolo. Ola sarà ancora nel team Adapta Motorsport. Stiamo lavorando insieme a diversi piani, separati dal programma di Mads nel WRC “.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag:
luglio 14, 2017

“Rally San Marino, le dichiarazioni alla vigilia della gara da parte di Andreucci e Pollara”

Manca poco al via del Rally di San marino, secondo ed ultimo appuntamento su terra in programma in questo CIR. Il Team Peugeot Sport Italia è determinato a consolidare il vantaggio accumulato nel campionato costruttori e la coppia Andreucci – Andreussi vuole mettere una seria ipoteca sul 10° titolo tricolore. Non solo Ucci-Ussi questo San Marino, ma occhi puntati anche sull’equipaggio Pollara – Princiotto che cercherà di accumulare punti preziosi per il campionato Junior. Mancano poche ore al via della gara e andiamo a sentire cos’hanno dichiarato i piloti, cominciando da Paolo Andreucci: Il rally di San Marino è una gara bella ed interessante per diversi aspetti. Le strade sono più lente dell’Adriatico ma bellissime e tecniche da guidare e da seguire come spettatori. Il primo giorno è prevista la classica prova speciale di Sestino che veniva fatta anche nel mondiale ma ora è divisa in due corte prove speciali. Quest’anno ci sarà poi una prova speciale di 5 km, mai fatta finora. I tempi sono ristretti ed un errore si può pagare caro. A fine giornata ci sarà la prova speciale su asfalto della salita di San Marino che spesso è stata determinante per vincere o perdere il rally. Per gara 2 avremo una prova speciale nuova più lunga ed una già fatta in passato, molto guidata e bella in zona Apecchio. Noi nella nostra 208 T16 abbiamo previsto una piccola variazione di assetto che potrebbe darci un leggero vantaggio. L’auto va davvero molto bene e beneficiamo del grande vantaggio delle gomme Pirelli, davvero determinanti e qui sempre molto competitive. Siamo ben consapevoli del valore dei nostri avversari ma daremo il massimo perché noi siamo il loro primo avversario da battere! Chiudiamo col giovane Marco Pollara: E’ la seconda volta che corro al Rally di San Marino e devo dire che mi piace. Rispetto all’Adriatico le prove speciali sono molto meno veloci, ci sono più curve e molti tratti guidati. Ci vuole quindi molta più tecnica di guida. Useremo molto la testa perché vogliamo portare a casa punti importanti per Peugeot in questo bel campionato che si sta avvicinando alla fine. Gli avversari saranno sicuramente col coltello fra i denti ma noi siamo determinatissimi a portare a casa anche questa volta un bel risultato.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo

Tag:
luglio 13, 2017

“Disabili, arriva il via libera al programma per la tutela e l’integrazione”

Ciao Amici di Disabili Abili, che dire Siamo davanti ha una svolta o ad una bufala? mi auguro la prima per tutti noi; gli obbiettivi ormai sono sempre i soliti, vedremo se dalle parole e le carte si passerà effettivamente ai fatti. Non per essere pessimista ma vista l’aria che tira a livello politico Nazionale non nutro tantissime speranze sull’ attuazione di questa proposta non noto attualmente candidati politici che spiccano per particolare sensibilità nei nostri riguardi ma mi auguro di essere smentito ovviamente; L’articolo che potrete leggere di seguito non è molto preciso e già questo mi lascia un pochino perplesso; Ma sognare non costa nulla ed è giusto che ognuno di noi nel proprio cuore tenga viva la fiammella della speranza negli ambiti nella quale sente il bisogno. Quindi attendiamo SPERANZOSI novità positive riguardo questa comunque lodevole intenzione. Se ciò venisse attuato ovviamente i benefici sarebbero enormi, perchè parliamo di ambiti fondamentali per la vita di un essere umano che sono: SALUTE, ISTRUZIONE E LAVORO; speriamo che ciò si traduca in facilità di collocamento lavorativo, stipendio dignitoso; insegnanti di sostegno competenti ed accesso veloce alle cure; se tutto questo diventasse realtà sarebbe a livello pratico un passo enorme di uguglianza agli occhi anche di chi è meno sensibile in questo settore, ma proprio da qui che dovrebbe passare un altro fondamentale passo :cioè la sensibilizzazione delle persone alla disabilità in generale! non so voi ma io da parecchi mesi ormai noto sempre meno sensibilità molto più razzismo ed un esagerato menefreghismo non sono con noi diversamente abili ma in Ogni contesto! mi auguro di essere troppo paranoico per il bene di tutti! ma questa sensazione ormai la provo ogni giorno ed è ormai diventata una seconda pelle. Con questo vi lascio all’ articolo buona SPERANZA e lettura a tutti. Simone Di Qui Finanza Nuove norme a favore dei disabili, per tutelare i loro diritti e l’integrazione. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro del lavoro e delle politiche sociali Giuliano Poletti, approvando il secondo Programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità. Il Programma, predisposto dall’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, dovrà essere adottato con apposito decreto del Presidente della Repubblica, ma verrà prima inviato alla Conferenza unificata per l’acquisizione del parere obbligatorio. L’obiettivo del Programma è quello di garantire il principio di uguaglianza sostanziale delle persone con disabilità rispetto al resto della popolazione. In sostanza, il programma prevede 8 aree di intervento: riconoscimento e certificazione della disabilità; politiche e servizi per l’autonomia e l’inserimento nella vita sociale; salute, diritto alla vita, abilitazione e riabilitazione; processi formativi ed inclusione scolastica; lavoro e occupazione; promozione e attuazione dei principi di accessibilità e mobilità; cooperazione internazionale e sviluppo del sistema statistico e di reporting sull’attuazione delle politiche.

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
luglio 7, 2017

“WRC – Teemu Suninen Obiettivo centrato, ora sotto con la Finlandia” 

queste le parole di Malcolm Wilson,capo M-Sport, riferite al debutto del 23enne finlandese he ha vinto pure una prova speciale. Continuiamo con le parole del pilota Teemu Suninen: L’obbiettivo iniziale era quello di restare nella top sei, quindi è stato centrato, ma in fondo sono un pò deluso per l’errore nella power stage che mi ha tolto la quinta piazza. In Finlandia spero di poter migliorare ancora, prima della gara effettuerò una giornata di test per prendere ancora più feeling con la vettura. Rispetto alle R5 che guido ormai da due anni, qui cambia tutto dalla potenza della vettura, il differenziale, l’aerodinamica etc etc… La vettura è semplicemente impressionante, grazie alle scelte aerodinamiche ci permette la massima stabilità nei tanti salti e maggior grip nelle curve. Devi esser veramente al top per poter competere in una categoria cos’ difficile, nel WRC2 se fai dei piccoli errori resti sempre lì nella top3, qui finisci dietro senza manco accorgertene.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo

Tag:
luglio 7, 2017

“Marchioro e Yokohama al Rally San Marino”

Yokohama Italia si prepara al Rally di San Marino in programma il prossimo week-end del 15 e 16 luglio nell’entroterra romagnolo e nel quale si terrà anche il Trofeo dedicato a tutti coloro che correranno con i pneumatici Yokohama. Oltre ai partecipanti al Trofeo Yokohama la casa giapponese vedrà impegnati sulle terre bianche gli ufficiali Gigi Ricci e Nicolò Marchioro, il giovane pilota veneto reduce dal rally Adriatico con un piazzamento degno di nota, ovvero quarto assoluto. In attesa di vederlo proprio in azione nelle prove speciali del Rally di San Marino, condividiamo la sua esperienza di guida con gli pneumatici Yokohama. Nicolò, come ti trovi con gli pneumatici Yokohama? E’ la tua seconda stagione sulle terre bianche con Yokohama e cosa ci racconti della tua esperienza di guida? Nicolò: “Con Yokohama mi sono trovato bene sin dal prima gara, sia per il rapporto tecnico diretto con gli ingegneri in campo gara, sia per la possibilità di scegliere 2 diversi tipi di pneumatici in modo da avere sempre la gomma perfetta su ogni tipo di fondo sterrato. Lo scorso anno abbiamo cercato di conoscere al meglio gli pneumatici e la Peugeot 208 T16 che guidavo per la prima volta; con l’esperienza accumulata quest’anno cercheremo di dare il massimo per essere competitivi in ogni gara. ” Al rally Adriatico hai ottenuto un ottimo risultato posizionandoti ai piedi del podio nella classifica assoluta del CIR…. Azzardiamo: per il San Marino vorresti arrivare su quel podio? Nicolò: ”Sarebbe davvero bello ma il rally di San Marino è una gara molto selettiva e commettere il minimo errore potrebbe costare caro. Puntare al podio nel CIR sarebbe un rischio ulteriore quindi il nostro obiettivo primario sarà la classifica riservata al campionato terra.” Quali sono le tue aspettative per questa stagione? Nicolò: “Non nascondo che puntiamo alla vittoria assoluta di campionato, lo scorso anno ci siamo andati molto vicini. Gli avversari sono molti e tutti di alto livello ma in queste prime due gare siamo stati competitivi quindi … perché non crederci?” Hai altri progetti agonistici oltre alla partecipazione al Campionato Italiano Rally Terra con i colori Yokohama? Nicolò: “Al momento non abbiamo ulteriori programmi, siamo concentrati al massimo su questo campionato. Potremmo essere presenti al Prealpi Master Show come ogni anno come gara di fine stagione, ma per il momento non c’è una decisione definitiva.” L’appuntamento è quindi da vicinissimo e molto caldo: sabato prossimo, 15 luglio, al via questa appassionante gara, uno degli appuntamenti tradizionalmente più seguiti per la spettacolarità delle sue prove speciali.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag:
luglio 5, 2017

“IBM, un’app che aiuta i disabili a trovare lavoro”

Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, solo il 20,4% delle persone con disabilità avevano un’occupazione a marzo 2017, rispetto al 68,7% delle persone senza disabilità. Pertanto, creare un migliore supporto per candidati e dipendenti è fondamentale per diversificare i talenti nel luogo di lavoro, ottimizzando la produttività di ogni lavoratore e aumentando la soddisfazione occupazionale. IBM e il Center for Disability Inclusion (CDI) della West Virginia University hanno annunciato che è in fase di sviluppo la prima generazione di “Mobile Workplace Accommodation Case Management App”, app che consentirà alle aziende statunitensi di creare posti di lavoro inclusivi per i dipendenti con disabilità. Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, solo il 20,4% delle persone con disabilità avevano un’occupazione a marzo 2017, rispetto al 68,7% delle persone senza disabilità. Pertanto, creare un migliore supporto per candidati e dipendenti è fondamentale per diversificare i talenti nel luogo di lavoro, ottimizzando la produttività di ogni lavoratore e aumentando la soddisfazione occupazionale. L’obiettivo della Mobile Accommodation Solution (MAS) app è di contribuire a aumentare le opportunità di occupazione per le persone con disabilità, semplificando il loro processo di collocamento in varie fasi del ciclo occupazionale. L’app sosterrà la gestione dei talenti, le risorse umane per creare posti di lavoro inclusivi, agevolando il processo di collocamento dei candidati e dei dipendenti. L’app consentirà, inoltre, ai fornitori di servizi di aiutare le persone con disabilità a gestire meglio il processo di inserimento nel mondo del lavoro.Gli utenti dell’app MAS potranno gestire in tempo reale le richieste di collocamento da tablet o smartphone iOS e Android. L’app fornirà agli utenti una serie di moduli compilabili e accessibili e la possibilità di memorizzare, stampare ed esportare dati che possono essere importati nei sistemi informatici aziendali. IBM AbilityLab Mobile Accessibility Checker, una soluzione di prova automatizzata volta a rafforzare le caratteristiche di accessibilità delle applicazioni mobili, viene utilizzata per consentire a MAS di essere conforme agli standard di accessibilità. L’app MAS sfrutterà le informazioni tecniche e gli strumenti della rete Job Accommodation Network (JAN), un’importante fonte gratuita di indicazioni e consigli di esperti su posizioni lavorative disponibili e su problemi relativi all’occupazione delle persone disabili, gestita dal CDI. L’app MAS sfrutterà le informazioni tecniche e gli strumenti della rete Job Accommodation Network (JAN), un’importante fonte gratuita di indicazioni e consigli di esperti su posizioni lavorative disponibili e su problemi relativi all’occupazione delle persone disabili, gestita dal CDI. L’app MAS può essere usata da parte di tutti i membri dell’organizzazione. Ad esempio, il personale addetto all’acquisizione di talenti può utilizzare l’app per documentare e inoltrare una richiesta di collocamento a chi gestisce le relazioni con i dipendenti; un dipendente può utilizzare i moduli integrati nell’applicazione per avviare una richiesta di lavoro; oppure, il personale addetto al collocamento può fornire funzionalità di gestione e monitoraggio, con indicazioni a uno specialista del collocamento in merito alle migliori prassi per garantire una posizione specifica. MAS fornisce inoltre agli utenti informazioni sulle politiche emergenti e le migliori prassi per l’impiego nel luogo di lavoro, sulla base della vastità di informazioni di JAN. La guida di JAN è incorporata nell’app per fornire agli utenti risorse che consentano di garantire la massima inclusività nel processo, assicurando al tempo stesso funzionalità di case management per potenziare l’impegno intrapreso. Inoltre, l’app fornirà la funzionalità per contattare JAN per istruzioni su processi o soluzioni specifiche sulla posizione lavorativa. Fonte:https://www.macitynet.it/ibm-creato-unapp-facilita…

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
luglio 3, 2017

“WRC Rally Polonia, Tanak è out, crash! Neuville ipoteca la vittoria finale!”

Thierry Neuville mette le mani sulla Polonia. Crocevia dell’evento è stato la PS21 dove Ott Tanak, fin qui assoluto protagonista insieme al belga, è uscito di strada colpendo un albero con l’anteriore dopo essere scivolato in un tratto inaspettatamente fangoso. Un vero incubo per l’estone. Ma andiamo con ordine. La sveglia è suonata presto e la gara ha preso il via alle 8.10 con la PS20 ” Orzysz 1″ di 11.15 km. Ancora un passaggio di testimone tra i duellanti Tanak e Neuville. L’estone stacca un gran bel tempone, rifila quasi 5 secondi al belga e si riprende la testa. Completa il podio e subito a ruota a seguire ci sono due finlandesi, tali Jari-Matti Latvala e il sorprendete Teemu Suninen. Seb Ogier chiude quinto staccato di oltre 17 secondi. Il 4 volte campione resta comunque in una solida e tranquilla quarta posizione. Dani Sordo sembra non riuscire a impensierire la sua attuale posizione. Arriviamo dunque alla fatale PS21 “Paprotki 1” di 18.68 km. Come detto precedentemente Tanak manda tutto all’aria scivolando in un tratto fangoso e sbattendo contro un albero. La vettura è malconcia, come potete vedere dalla foto. Concluderà così 22° e perdendo quasi 2 minuti. Ne approfitta così Thierry Neuville a bordo della sua Hyundai i20. Vince la prova, mette in cassaforte la vittoria dato che il suo attuale vantaggio risulta essere oltre 1 minuto sul compagno di squadra Hayden Paddon. Nonostante l’accaduto resta in quarta postazione Seb Ogier, settimo in speciale, mentre mantiene incredibilmente il podio Ott Tanak. Questo a confermare quale gara straordinaria stesse facendo il giovane pilota M-Sport. Purtroppo però il parco assistenza non ci sarà e la fine dell’evento non sarà di certo confortevole. Finalmente vediamo tra le zone alte anche le Citroen. Stephane Lefebvre e Craig Breen chiudono infatti terzo e quarto anche se, questo risultato dice poco alla loro classifica generale. Mikkelsen sempre dietro è dodicesimo.

Questo articolo lo trovate su sito Rallyssimo

Tag: