Archive for febbraio 14th, 2020

febbraio 14, 2020

“Lettore Sonnet Thunderbolt 3 per CFexpress e XQD per trasferimenti velocissimi di foto e video”

Sonnet Technologies ha annunciato SF3 Series, lettore CFexpress / XQD, ultimo modello di una serie di card reader professionali che saranno apprezzatissime dai fotografi che devono trasferire velocemente grandi quantità di scatti e filmati di grandi . Il Card Reader CFexpress / XQD Pro vanta doppio slot e interfaccia Thunderbolt 3. Le schede CFexpress 2.0 Type B sono memorie di nuova generazione, veloci, in grado di supportare registrazioni video RAW 4K e 6K e lo scatto continuo di foto ad alta risoluzione. Le card XQD sono disponibili da qualche tempo, sono più piccole delle CF, ma leggermente più grandi delle SD, condividono il form factor e il connettore con CFexpress 2.0 Type B (a questo indirizzo trovate un nostro articolo con la guida su come riconoscere e scegliere i vari tipi di memorie). Il lettore di memory card di Sonnet è utilizzabile su Mac e PC con porta Thunderbolt 3. È costruito in alluminio rugged e consente il collegamento in cascata di altri lettori (fino a 6 dispositivi), permettendo di leggere simultaneamente quattro, sei o più card contemporaneamente. Il dispositivo è compatibile anche con i Mac con porta Thunderbolt 2 o di prima generazione usando specifici adattatori. Il produttore evidenzia le performance elevate, permettendo di leggere simultaneamente dai due slot CFexpress con velocità fino a 2,600 MB/s o due XQD fino a 800 MB/s, tempi dimezzati rispetto ad altri lettori USB o Thunderbolt di vecchia generazione. Le dimensioni sono 147 x 88.3 x 35.6 mm; il dispositivo (part number SF3-2CFEX) integra due porte Thudnerbolt 3, arriva con cavo di alimentazione, cavo Thunderbolt 3 da 0,5m, molla di fissaggio ThunderLok3 che impedisce disconnessioni accidentali. La garanzia è di due anni. È in vendita sul sito Sonnet per $ 199 (€ 184) ma dovrebbe arrivare anche su Amazon dove già sono disponibili altri dispositivi dello stesso produttore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity