Archive for luglio 5th, 2017

luglio 5, 2017

“IBM, un’app che aiuta i disabili a trovare lavoro”

Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, solo il 20,4% delle persone con disabilità avevano un’occupazione a marzo 2017, rispetto al 68,7% delle persone senza disabilità. Pertanto, creare un migliore supporto per candidati e dipendenti è fondamentale per diversificare i talenti nel luogo di lavoro, ottimizzando la produttività di ogni lavoratore e aumentando la soddisfazione occupazionale. IBM e il Center for Disability Inclusion (CDI) della West Virginia University hanno annunciato che è in fase di sviluppo la prima generazione di “Mobile Workplace Accommodation Case Management App”, app che consentirà alle aziende statunitensi di creare posti di lavoro inclusivi per i dipendenti con disabilità. Secondo lo U.S. Bureau of Labor Statistics, solo il 20,4% delle persone con disabilità avevano un’occupazione a marzo 2017, rispetto al 68,7% delle persone senza disabilità. Pertanto, creare un migliore supporto per candidati e dipendenti è fondamentale per diversificare i talenti nel luogo di lavoro, ottimizzando la produttività di ogni lavoratore e aumentando la soddisfazione occupazionale. L’obiettivo della Mobile Accommodation Solution (MAS) app è di contribuire a aumentare le opportunità di occupazione per le persone con disabilità, semplificando il loro processo di collocamento in varie fasi del ciclo occupazionale. L’app sosterrà la gestione dei talenti, le risorse umane per creare posti di lavoro inclusivi, agevolando il processo di collocamento dei candidati e dei dipendenti. L’app consentirà, inoltre, ai fornitori di servizi di aiutare le persone con disabilità a gestire meglio il processo di inserimento nel mondo del lavoro.Gli utenti dell’app MAS potranno gestire in tempo reale le richieste di collocamento da tablet o smartphone iOS e Android. L’app fornirà agli utenti una serie di moduli compilabili e accessibili e la possibilità di memorizzare, stampare ed esportare dati che possono essere importati nei sistemi informatici aziendali. IBM AbilityLab Mobile Accessibility Checker, una soluzione di prova automatizzata volta a rafforzare le caratteristiche di accessibilità delle applicazioni mobili, viene utilizzata per consentire a MAS di essere conforme agli standard di accessibilità. L’app MAS sfrutterà le informazioni tecniche e gli strumenti della rete Job Accommodation Network (JAN), un’importante fonte gratuita di indicazioni e consigli di esperti su posizioni lavorative disponibili e su problemi relativi all’occupazione delle persone disabili, gestita dal CDI. L’app MAS sfrutterà le informazioni tecniche e gli strumenti della rete Job Accommodation Network (JAN), un’importante fonte gratuita di indicazioni e consigli di esperti su posizioni lavorative disponibili e su problemi relativi all’occupazione delle persone disabili, gestita dal CDI. L’app MAS può essere usata da parte di tutti i membri dell’organizzazione. Ad esempio, il personale addetto all’acquisizione di talenti può utilizzare l’app per documentare e inoltrare una richiesta di collocamento a chi gestisce le relazioni con i dipendenti; un dipendente può utilizzare i moduli integrati nell’applicazione per avviare una richiesta di lavoro; oppure, il personale addetto al collocamento può fornire funzionalità di gestione e monitoraggio, con indicazioni a uno specialista del collocamento in merito alle migliori prassi per garantire una posizione specifica. MAS fornisce inoltre agli utenti informazioni sulle politiche emergenti e le migliori prassi per l’impiego nel luogo di lavoro, sulla base della vastità di informazioni di JAN. La guida di JAN è incorporata nell’app per fornire agli utenti risorse che consentano di garantire la massima inclusività nel processo, assicurando al tempo stesso funzionalità di case management per potenziare l’impegno intrapreso. Inoltre, l’app fornirà la funzionalità per contattare JAN per istruzioni su processi o soluzioni specifiche sulla posizione lavorativa. Fonte:https://www.macitynet.it/ibm-creato-unapp-facilita…

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
luglio 5, 2017

“Giocattoli e gadget in sconto su GearBest, c’è pure DJI Spark con oltre 100 euro di sconto”

Tantissimi sconti sulla sezione giocattoli e hobby di GearBest, dove però ci sono anche chicche da non farsi sfuggire, con DJI Spark a 479 euro, con uno sconto di oltre 100 euro sul prezzo di listino, che è pari a 599 euro. Il catalogo di giochi in sconto è davvero ricco: non si contano i Fidget Spinner, di tutte le forme e colori, con prezzi che partono da pochi euro. Ci sono anche numerose Action Figure di cartoni animati famosi, come Dragon Ball, o anche protagonisti dei videogiochi, come il ben noto Super Mario. Si tratta di pezzi che costano davvero poco, ma che possono risultare interessanti per i collezionisti: in questo caso si consiglia di effettuare un’unica spedizione in blocco, così da non dover moltiplicare l’attesa dei tempi di spedizione. Di ben altro calibro, in termini di spesa, è invece DJI Spark, che però è tra gli oggetti più convenienti nell’intera categoria: il piccolo drone che si controlla con le mani ha un costo di listino di 599 euro, ma GearBest lo propone a 479 euro. Naturalmente si tratta di merce nuova e coperta dalla rassicurante garanzia DJI. Acquistarlo in un sito cinese, comunque sicuro come GearBest, può far dormire sonni tranquilli. Per chi volesse, invece, spendere certamente meno, senza rinunciare al divertimento offerto dai droni, la categoria Hobby e Toys di GearBest ne propone davvero tanti, tutti con prezzi contenuti, anche al di sotto dei 30 euro: si tratta di un ottimi investimento per iniziare a coltivare questo tipo di hobby. Per ulteriori informazioni sui costi e tempi di spedizione, eventuali oneri e gestione degli ordini, è possibile consultare il sito del venditore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
luglio 5, 2017

“Il Moto X4 arriverà in tempo per Natale”

E’ ancora estate, il mercato smartphone si mette in moto tra agosto e settembre. Non solo Apple e Samsung, tra gli smartphone in lizza per conquistare un posto sotto l’albero di Natale c’è anche il Moto X4 di Motorola. In base alle indiscrezioni che circolano in rete, infatti, il nuovo smartphone della compagnia statunitense, acquisita nel 2014 dalla cinese Lenovo, arriverà sugli scaffali nel quarto trimestre, in tempo per lo shopping festivo. I rumor delineano un dispositivo con display da 5,2 pollici, scocca in alluminio e sistema operativo Android Nougat. Tra i punti di forza, oltre al buon rapporto qualità-prezzo che da sempre caratterizza la linea Moto X, ci sarebbero la resistenza ad acqua e polvere insieme alle fotocamere: due posteriori da 8 e 12 megapixel più una frontale da 16 megapixel. Dotato di sensore per le impronte digitali che riconosce anche gesture semplici, dovrebbe montare un processore Qualcomm Snapdragon 630, 4 GB di Ram e 64 GB di memoria, espandibile.

Questo articolo lo trovate su sito ANSA

Tag: