“iMac Pro, un computer tutto in uno così non si era mai visto”

Tra le numerose novità annunciate nel keynote della 28esima Worldwide Developers Conference WWDC17 di Apple, c’è stato spazio anche per un’anteprima di iMac Pro, macchina che arriverà a dicembre. Si tratta di un mostruoso all-in-one con schermo Retina 5K da 27 pollici (luminosità di 500 nit, gamma cromatica P3 e supporto per oltre un miliardo di colori), processori Xeon fino a 18-core ed elaborazione grafica fino a 22 teraflops. La multinazionale di Cupertino spiega che si tratta del Mac più potente mai creato da Apple. iMac Pro include la nuova GPU Radeon Pro Vega; con un nuovo nucleo di elaborazione di ultima generazione e fino a 16GB di memoria on-package a elevata ampiezza di banda (HBM2). La memoria HBM2 on‑package sostituisce la VRAM esterna, così i dati viaggiano verso la GPU con velocità fino a 400 GBps. L’all-in-one con la GPU Vega fornisce potenza di elaborazione di 11 teraflops a precisione singola, perfetta per rendering 3D in tempo reale e realtà virtuale a frame rate elevato. Per quanto riguarda l’elaborazione a mezza precisione, Apple presenta questa macchina come ideale per l’apprendimento automatico, con prestazioni fino a 22 teraflops. Apple afferma che questa GPU è oltre tre volte più veloce di quelle usate finora su iMac e racchiude in un singolo chip tutta la potenza di una scheda grafica a doppia larghezza. iMac Pro supporta l’archiviazione SSD fino a 4 TB (con throughput fino a 3 GBps), è possibile scegliere una o due unità SSD (non è chiaro se Apple le configurerà in fase di ordine come RAID) e fino a 128 GB di memoria RAM ECC. La memoria RAM (ECC DDR4 a 2666MHz) di serie è 32 GB ma – in fase di ordine – è configurabile con 64GB oppure 128GB. Quattro porte Thunderbolt 3 permettono di collegare contemporaneamente a fino a due array RAID ad alte prestazioni e fino a due monitor 5K. Utile “chicca” è la presenza della tecnologia 10 Gigabit Ethernet (funziona anche alle velocità standard NBASE-T di 1 Gbps, 2,5 Gbps e 5 Gbps). Per quanto riguarda la dissipazione del calore, Apple spiega che è stata ridisegnata l’architettura termica con doppie ventole, un potente dissipatore e aperture aggiuntive per l’aria. Il risultato consente di far circolare il 75% di aria in più e la capacità termica del sistema aumenta dell’80%. Significa che iMac Pro può assorbire senza scaldarsi fino a 500 watt: il 67% in più rispetto al precedente iMac. Gli altoparlanti stereo sono stati potenziati e a detta di Apple “offrono ampia risposta in frequenza, bassi avvolgenti e ancora più volume”. Gli accessori wireless di serie sono in grigio siderale. La nuova Magic Keyboard ha il tastierino numerico, ed è possibile scegliere di abbinarla al Magic Mouse 2 o al Magic Trackpad 2. iMac Pro è previsto per dicembre con prezzi che negli USA partiranno da 4.999 dollari.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: