“Accedere in ZTL con contrassegno disabili, bastano pochi click”

Noi tutti sappiamo quanto fastidioso sia girare in automobile per una città con la paura di entrare erronemente, e senza permesso, nelle zone a traffico limitato (ZTL) o transitare all’interno delle linee gialle, riservate al transito degli autobus. ZTL E CONTRASSEGNO DISABILI – Come abbiamo spiegato in articoli precedenti, gli automobilisti con disabilità dotati di tagliando blu hanno il diritto di circolare: nelle zone a traffico limitato sulle corsie riservate ad autobus e taxi nelle aree pedonali, purchè siano autorizzate all’accesso altre categorie di veicoli, in particolare quelli per l’espletamento di servizi di trasporto pubblico. in caso di blocco, sospensione o limitazione della circolazione per motivi di sicurezza pubblica, di pubblico interesse e anti-inquinamento, ad esempio in occasione di domeniche ecologiche o targhe alterne. COSA VA COMUNICATO – La fruizione di questi diritti non è però né immediata né semplice, è infatti necessatio comunicare agli uffici competenti del comune di competenza, attraverso fax o posta elettronica, l’intenzione di circolare in quell’area, trasmettendo: i dati della targa del mezzo da utilizzare, il giorno e la fascia oraria in cui si intende circolare e copia dei documenti specifici richiesti dal comune di riferimento. Questa annosa procedura spesso disincentiva la circolazione in quelle aree dei possessori di tagliando blu, oggi però, grazie alle nuove tecnologie e alla multifunzionalità degli smartphone è possibile velocizzare la procedura e godere a pieno dei propri diritti. LA APP CORSIE GIALLE  – E’ infatti nata da poco una nuova app Android, chiamata Corsie Gialle, che si aggiunge ad altre già presenti sul mercato, acquistabile ad un prezzo irrisorio attraverso Google Play Store, che permette con pochi click di inviare agli uffici preposti un’email preimpostata contenente tutti i dati utili ad far valere il proprio diritto di circolare. TUTTO IN UN CLICK – L’applicazione permette di inserire dati come: comune, data di transito, inizio e fine del transito e targa del veicolo, che tra l’altro viene memorizzata dopo il primo inserimento. Attraverso pochi passaggi si possono poi allegare le immagini dei documenti richiesti dal comune interessato (che il richiedente deve avere a disposizione nel suo smartphone). Dopo aver terminato la veloce procedura di compilazione viene generata automaticamente un’email che sarà possibile inviare attraverso la propria app di posta elettronica preferita. Applicazioni come questa permettono di sveltire il processo per richiedere l’accesso in aree ZTL in quanto non richiedono l’utilizzo di computer o fax, rendono il procedimento molto più snello in quanto bastano pochi click dal proprio smartphone, device che generalmente portiamo sempre con noi e che ormai è di utilizzo comune per la stragrande maggioranza di noi.

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: