Archive for maggio 3rd, 2017

maggio 3, 2017

“Arduino Education Kit CTC 101, una piattaforma per l’e-learning dedicata agli studenti”

Il distributore RS Components (RS) ha presentato Arduino Education Kit CTC 101, una piattaforma completa di e-learning per consentire ai giovani studenti di apprendere i fondamenti dell’elettronica, della programmazione e della meccatronica. Il kit CTC 101 è stato pensato per insegnanti e altri professionisti della formazione e si rivolge in modo specifico al target delle scuole secondarie, per studenti dai 13 ai 17 anni. Il CTC 101 supporta programmazione e meccatronica grazie a cinque moduli tematici e offre più di 25 esperimenti pratici. Tutte le parti del kit sono completamente riutilizzabili, caratteristica che consente di riconfigurare gli esperimenti in un numero infinito di combinazioni sempre più articolate, in base al livello di preparazione degli studenti e al tipo di progetto. Ogni kit CTC 101 contiene un numero di componenti elettronici sufficiente per una classe di 24 studenti e un insegnante. Sono compresi: sei schede di sviluppo programmabili Genuino 101, sei Arduino Education Shields, un set di sensori e attuatori, moduli per componenti; alcune breadboard, una vasta selezione di componenti elettronici, connettori e cavi più altri elementi come servomotori, cavi USB, ruote e cuscinetti, batterie e moduli di potenza. Il CTC (Creative Technologies in the Classroom), unico nel suo genere, fa parte del programma STEAM (Science, Technology, Engineering, Arts and Mathematics) di Arduino dedicato alle scuole secondarie e superiori. Il progetto Arduino Education è nato per fornire gli insegnanti tutti gli strumenti hardware e software necessari per creare un’esperienza di apprendimento più pratica e innovativa. In questo modo gli studenti possono familiarizzare coi fondamenti della programmazione, dell’elettronica e della meccatronica grazie a progetti documentati ed esperimenti di facile realizzazione. La formazione del programma è disponibile online e attraverso la combinazione di lezioni registrate, materiali di supporto e forum di discussione su Arduino.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 3, 2017

“Microsoft, Surface Arc è un nuovo mouse con Bluetooth 4”

Oltre al nuovo Surface Laptop con “Windows 10 S” (sistema operativo che consente di usare le sole app scaricabili dal Windows Store), Microsoft ha presentato Surface Arc Mouse, mouse “piccolo, leggero e pronto ad accompagnarvi in viaggio” che secondo la Casa di Redmond è progettato per adattarsi alla curvatura della mano dell’utente. Similarmente al vecchio mouse Arc Touch Bluetooth, il nuovo accessorio ha un profilo ricurvo quando è acceso e piatto quando è spento, può essere messo in funzione e bloccato al volo (posizione curva per accenderlo, piatta per spegnerlo) e quando è impostato come piatto, si spegne per prolungare la durata della batteria. Il Surface Arc Mouse è dotato di Bluetooth 4.0 Low Energy e funziona con Mac e PC con questa tecnologia (i Mac compatibili sono in pratica quelli fine 2011 e seguenti). Il peso è di 82.49 grammi comprensivo di due batterie tipo AAA; queste ultime secondo il produttore durano fino a nove mesi. Le dimensioni esatte del dispositivo di puntamento sono: 131 mm x 55 mm x 14 mm. Il prezzo che Microsoft indica negli USA è di 79.99$. Non è chiaro quando arriverà ma i colori nei quali sarà disponibile, sono: “Burgundy” (amaranto), “Light Grey” e “Cobalt Blue”.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 3, 2017

“Miracolo AirPods: con AT&T si comprano in 2 giorni, con Apple 6 settimane”

Sembra trattarsi di un vero e proprio miracolo AirPods: negli Stati Uniti chi compra gli auricolari senza fili di Apple presso AT&T Wireless li riceve con tempi di spedizione di solamente due giorni, invece l’attesa rimane a 6 settimane per chi compra nel negozio online della Mela, con tempistiche identiche a quelle attualmente indicate anche su Apple Store online in Italia. Il miracolo AirPods rilevato da AppleInsider è notevole e interessante non solo per i numerosi appassionati che da tempo desiderano acquistarli. Rispetto alle 6 settimane di attesa previsti su Apple Store online, i due giorni di attesa con spedizione tramite corriere a pagamento oppure fino a 5 giorni tramite spedizione gratuita proposti da AT&T sembrano un sogno. Senza dubbio l’importante operatore mobile statunitense può contare su contratti privilegiati con Cupertino e su una fornitura consistente degli ambiti auricolari, il tutto abbinato a un volume di richieste inferiore rispetto a quello generato su Apple Store online. Ciò nonostante il divario tra le 6 settimane previste da Apple e i 2-5 giorni di AT&T rimane un mistero insondabile. Come è possibile che la società che li ha progettati, che commissiona la produzione e che poi provvede anche alla commercializzazione direttamente tramite negozi online e fisici, rimanere a secco di scorte e segnalare tempi di spedizione 8 volte superiori a quelli di un operatore mobile? Il miracolo AirPods è un mistero inspiegabile per gli utenti comuni, forse comprensibile solo dagli esperti di distribuzione o, più probabilmente, ha una ragione ben precisa nella complessa catena di distribuzione globale di Cupertino che difficilmente verrà mai svelato. Presentati al keynote Apple di settembre 2016 insieme agli iPhone 7 e indicati come presto in arrivo, la disponibilità è stata posticipata fino agli ultimi giorni dello scorso anno, così intorno agli AirPods si sono creati attesa e aspettative immensi, dovuti anche alle caratteristiche e funzioni uniche di questi auricolari. La disponibilità immediata o in pochi giorni è durata solo pochi istanti: praticamente da subito su Apple Store online i tempi di spedizione sono slittati a 6 settimane. Questo è ancora oggi il lunghissimo tempo che bisogna pazientare tra l’ordine e la spedizione prevista. Un errore ma soprattutto un peccato per Apple che in questo modo perde gli ordinativi degli utenti più impazienti.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: