Archive for maggio 2nd, 2017

maggio 2, 2017

“Gallera presenta un portale dedicato ai disabili”

Dopo la pubblicazione del portale internet volto a fare chiarezza nel mondo dei vaccini, una nuova importante iniziativa della Regione Lombardia ha per oggetto iol pianeta disabilità. Si intitola appunto Spazio Disabilità il servizio informativo presentato ieri dedicato a tutte le persone con disabilità, le loro famiglie, ma anche gli operatori e i volontari. Il progetto, sacrosanto per una società che oggi è per un quarto costituita da anziani, nasce con l’obbiettivo di fornire in tempo reale risposte concrete sul mare magno di problematiche legate al mondo della disabilità: tematiche giuridiche e legali, invalidità, agevolazioni fiscali, contributi e sostegni economici, servizi sanitari e riabilitativi, fornitura di protesi ausili; e ancora, inclusione scolastica e riabilitativa, bariere architettoniche, offerta culturale e quant’altro. A illustrare il piano è stato l’assessore al Welfare Giulio Gallera, coadiuvato da Mauro Parolini (Sviluppo Economico). «Spazio Disabilità – ha spiegato Gallera – sarà un prezioso strumento che aiuterà persone meno fortunate ad orientarsi nel variegato panorama delle opportunità disponibili, fornendo corrette indicazioni su come muoversi in Lombardia. Sono ancora più lieto – ha continuato – per il fatto che il progetto, realizzato con il contributo delle associazioni dei pazienti disabili, sia la conclusione di un piano che avevo già avviato quando avevo la delega al Reddito di Autonomia». Il progetto si svilupperà attraverso la creazione di un vero sistema territoriale in rete, con la presenza di un esperto presso gli Spazio Regione degli Uffici territoriali regionali e le 13 antenne territoriali associative (una in ogni capoluogo e due a Milano) e la realizzazione e sviluppo di «Lombardia Facile» quale portale universale per le informazioni utili al mondo della disabilità’ in Lombardia.

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
maggio 2, 2017

“Un milione di euro per i disabili dalla Regione in tre anni”

Di Flaminio Spinetti Una Lombardia più facile perché tutti i suoi cittadini, nessuno escluso, possano sentirsi parte di questa regione. È questa l’ambizione del programma triennale SpazioDisabilità, progetto nato per creare una rete regionale di sportelli rivolti alle persone con disabilità per un’assistenza a 360 gradi. Un’assistenza che vada oltre l’ambito strettamente sanitario e abbracci ogni ambito della loro vita, con risposte esaustive su mobilità e turismo, formazione, lavoro, sport e legislazioni regionali e nazionali rivolte alle specifiche forme di disabilità. Nell’arco dei prossimi tre anni un co finanziamento di un milione di euro garantito dalla Regione e dalle principali reti associative delle persone con disabilità, come Uici, Ledha, Aias, Anfass, Anmic e Ens, puntano a integrare diverse iniziative già messe in cantiere nel corso degli ultimi anni e ad ampliarle. «Abbiamo deciso di fare tesoro dell’esperienza di ExpoFacile, che nel corso dei sei mesi di Expo ha registrato un numero di utenti molto importante. Con il sito web LombardiaFacile possiamo fare ancora di più, venendo incontro a bisogni nuovi e diversi dei nostri cittadini con disabilità», ha spiegato durante la presentazione Francesca Brianza, assessore regionale per il reddito di autonomia e inclusione sociale. All’assistenza online si affiancherà una forte presenza sul territorio, basata sul modello dello sportello SpazioDisabilità di Milano, in via Melchiorre Gioia 36, che dalla sua apertura nel 2001 ha visto una media di più di 8mila visite annuali, favorite dalla 64 ore settimanali di servizio assicurate dalla presenza a rotazione di sette operatori di sportello specializzati. Personale integrato da supporti specifici come materiale informativo in braille, informazioni audio e dal 2017 un servizio in remoto di video chat Lis (lingua dei segni) per non udenti per favorirne l’interazione con gli addetti allo sportello. Il servizio verrà ora esteso alle sedi di SpazioRegione degli 11 capoluoghi di provincia lombardi, con un dodicesimo nella città di Legnano. La rete verrà integrata da 13 antenne territoriali associative, una per capoluogo e due a Milano, che verranno scelte tra le sedi delle diverse associazioni di categoria per l’assistenza alla disabilità. Proprio alle associazioni verrà poi chiesto un maggiore coinvolgimento nel corso dei prossimi mesi per arricchire con la loro esperienza diretta sul territorio le diverse voci del portale Lombardia Facile. Un’opportunità di collaborazione tra amministrazione e associazioni che va portata al massimo del suo potenziale, secondo Mauro Parolini, assessore allo sviluppo economico della Regione: «Dobbiamo fare in modo che questo sito sia aperto sia alle domande che ai contribuiti delle persone che ne beneficiano. Vogliamo che la Lombardia diventi la regione più accessibile d’Italia».

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

Tag:
maggio 2, 2017

“Il monitor LG 4K da 42,5” simula la presenza di 4 schermi”

Il nuovo LG 43UD79-B è un monitor 4K da 42,5 pollici speciale perché simula la presenza di 4 display e funziona anche da switch per controllare due computer con un solo mouse e una sola tastiera. Tra le peculiarità del prodotto, il pannello IPS con un rapporto di contrasto 1000:1, l’angolo di visione di 178° e il supporto per oltre 1.07 miliardi di colori. Il refresh rate è di 60Hz, non particolarmente adatto per il gaming, in ogni caso il costruttore ha integrato modalità specifiche per i giochi: Game Mode, Black Stabilizer e Dynamic Action Sync. Il monitor è compatibile con la modalità FreeSync di AMD, tecnologia che permette di sincronizzare la frequenza di aggiornamento con il render rate della GPU. Sulla parte posteriore sono presenti due ingressi HDMI 2.0, due HDMI 1.4, una porta DisplayPort 1.2a (con supporto FreeSync) e una porta USB-C utilizzabile per il trasporto dei segnali DisplayPort. Sfruttando questo monitor è possibile attivare una funzionalità che consente di riprodurre il segnale di quattro diverse sorgenti contemporaneamente, suddividendo le aree in quattro schermi virtuali separati o altre modalità picture-in-picture. Sfruttando le due porte USB 3.0 standard è possibile controllare due computer con un solo mouse e una sola tastiera. Interessate è la presenza degli speaker Harman Kardon integrati (10W) e del telecomando. Stando a quanto riporta il sito AnandTech, il monitor 43UD79-B sarà in vendita in Giappone il 19 maggio a un prezzo di 83.000 Yen (poco meno di 700 euro) ma è prenotabile da ora con un piccolo sconto.

Sorgente: Il monitor LG 4K da 42,5” simula la presenza di 4 schermi – Macitynet.it