“Carrozzine e non solo. Come migliorare o completare il tuo ausilio per la mobilità”

Il mercato ci propone ormai una vasta gamma di ausili che ci consentono di far fronte a disabilità o difficoltà di movimento. Ci affidiamo quindi alla nostra carrozzina, al nostro deambulatore, alle nostre stampelle dopo averne scelto con cura modello e caratteristiche. Ma, ferme restando le loro peculiarità tecniche, siamo sicuri di sfruttare al meglio le potenzialità dei nostri ausili? Qui vediamo una carrellata di soluzioni che permettono di migliorare o completare i nostri ausili di mobilità, cogliendo i suggerimenti di All Mobility, che ce li propone.

ACCESSORI CARROZZINE – Per sfruttare al meglio le potenzialità della propria carrozzina, può ad esempio essere utile agire sulle ruote. Se siete particolarmente avventurosi, è possibile optare per una ruota mountain bike che ci consente di muoversi su terreni sconnessi, accidentati, innevati e sabbiosi. Quelle proposte da AllMobility sono da 24”: grazie a queste dimensioni, non è necessario spostare né freno né spondine, poiché il diametro della ruota da MTB è lo stesso delle ruote di serie (con diametro 24”x1 ad alta pressione).
portatabletcarrozzina

Sul fronte accessori, per la nostra carrozzina possono risultare utili quelli che agevolano il nostro essere multitasking: c’è ad esempio la possibilità di dotare la carrozzina con porta tablet o porta smartphone, così da avere le mani libere. In entrambi i casi, si tratta di braccetti inclinabili a piacere da fissare al telaio della sedia a rotelle.

astafleboApplicabili alla carrozzina ci sono anche il tavolino – piccolo ripiano reclinabile utile ad appoggiare oggetti, regolabile in altezza e richiudibile – ma anche l’asta porta flebo, il porta bottiglie o lo zaino portaoggetti. Se vogliamo avere con noi anche le stampelle, possiamo scegliere di attrezzare la nostra carrozzina con porta bastone o stampelle dotati di attacco universale.

maniglie spintaMolto utile per l’accompagnatore che spinga la carrozzina, la possibilità di applicarvi delle maniglie da spinta di altezze e angolazioni variabili con impugnatura ergonomica, rendendo meno difficoltoso lo spingimento anche in periodi prolungati.
Ampia anche la scelta di tutto ciò che ci ripara da freddo e pioggia: dalla coperta termica per carrozzina, in nylon esterno e caldo rivestimento interno, ma anche il braccio porta ombrello, la mantella o il proteggi gambe da carrozzina.

ACCESSORI DEAMBULATORE – Anche il deambulatore può essere attrezzato per rendere il fascia schienale deambulatoresuo utilizzo più comodo e pratico. Tra gli accessori più interessanti per questo strumento, la fascia schienale, che garantisce maggior sicurezza alla seduta dell’utente che voglia riposarsi. La fascia funge in pratica da schienale, al quale la persona può appoggiarsi, una volta seduto sul sedile del deambulatore. È applicabile su deambulatori standard, e può essere regolata in tavolino deambulatorelarghezza grazie alla chiusura in velcro.
Come per la carrozzina, anche il deambulatore può essere attrezzato inoltre con porta tablet o smartphone, con tavolino o ombrelloagganciato tramite braccio regolabile, oltre che con cestino porta oggetti.

Utile per un uso all’esterno è l’applicazione di un faretto, alimentato a pile e orientato verso il basso, che consente di illuminare la strada e rendersi visibili. Applicabile tramite morsetto, è facilmente azionabile anche da una persona anziana, attraverso un ampio tasto nella parte superiore. Per chi vuole avere con sé sempre a portata di mano anche il proprio bastone o stampella, c’è la possibilità di applicare al deambulatore relativo porta bastone.faretto deambulatore

 

Qui una dimostrazione di questi e altri accessori

ACCESSORI STAMPELLE E BASTONI – Anche nel caso in cui utilizziamo, invece, bastoni o stampelle, è possibile migliorarne le performance. Innanzitutto tenendo d’occhio l’usura delle parti più utilizzate che possono, col tempo, perdere di tenuta e aderenza. In questo senso, può essere utile sostituire il puntale optando per uno ad alto grip: AllMobility propone ad esempio il puntale Flex Grip, che è triangolare ed in gomma a sezione allargata. La migliore aderenza fa sì anche anche le vibrazioni d’impatto al suolo del bastone vengano meglio ammortizzate.

puntale bastipodeAltra soluzione davvero interessante è quella del puntale bastipode, costituito da 4 appoggi, e quindi con grande supporto e stabilità per l’utente: questo puntale offre la stabilità di un quadripode senza averne l’ingombro, dato che si più applicare a un semplice bastone. Elemento non secondario, il fatto che stia in piedi da solo evitando così di doversi chinare per recuperarlo quando dovesse cadere.
poggia bastoneAnaloga funzione di “recupero facile” è invece quella del poggia bastone/stampella che si può applicare a superfici quali un tavolo o un comodino, o balcone. In questo modo il bastone è sempre a portata di mano, in posizione verticale, senza bisogno di chinarsi per recuperarlo. Se invece la superficie è verticale, è possibile optare per la versione con ventose, applicabili sia a parete con mattonelle che al ripiano del tavolo.
Anche per la stampella o il bastone, per essere maggiormente visibili quando si sta camminando all’esterno, c’è la possibilità di dotarsi di un faretto, alimentato da due pile e applicabile tramite morsetto regolabile.

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: