“Iran ordini applicazioni per memorizzare i dati su server all’interno del paese”

L’Iran chiede applicazioni di messaggistica da altri paesi memorizzare alcuni dati degli utenti all’interno dei suoi confini. Annunciato la Domenica, l’Iran ha ordinato siti di social media, tra cui Facebook e Twitter, oltre a servizi di messaggistica, per trasferire i dati in possesso sugli utenti iraniane a server situati all’interno del paese stesso, cosa che potrebbe portare a meno privacy per i cittadini del paese, come pure come il potenziale di un maggiore controllo sul accesso online da parte del governo.
Secondo un annuncio da Consiglio supremo della parte dell’Iran di Cyberspazio ricevuto da Reuters, “le aziende di messaggistica esteri attivi nel paese sono tenuti a trasferire tutti i dati e le attività legate ai cittadini iraniani nel paese al fine di garantire la loro attività continua.” servizi interessati hanno un anno per rispettare l’ordine, o di fronte a essere bloccati dal regolatore del paese.

La memorizzazione dei dati nel paese è probabile che sia un problema di sicurezza per i cittadini, a causa della necessità del governo di controllare ciò che la gente può vedere on-line. applicazioni di messaggistica sicuri come telegramma potrebbero diventare meno sicuro dopo lo spostamento, con esso che è potenzialmente più facile per il governo per ottenere l’accesso ai dati memorizzati, a chiudere opinioni dissenzienti. Al di fuori delle applicazioni, i cittadini sono anche utilizzando reti private virtuali (VPN) per bypassare i blocchi governativi a siti on-line e nascondere la loro navigazione da qualsiasi controllo del governo.

L’Iran ha già un track record di azioni censorie, con le autorità arrestando gli amministratori di più di 20 gruppi Telegram nel mese di novembre, per diffondere “contenuti immorali”. Negli ultimi anni, il governo del paese ha attaccato WhatsApp su sfondo ebraico di Facebook fondatore e CEO Mark Zuckerberg, e bloccato l’accesso a Google, Gmail e altri servizi simili nel 2012 nel corso di un video di YouTube ritenuto blasfemo dai leader religiosi.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: