“Google Allo, Duo applicazioni di comunicazione di testo e video a causa di questa estate”

Alla conferenza Google I / O di oggi, il gigante dei motori di ricerca ha prodotto un paio di imminenti applicazioni di comunicazione. Il primo, Allo, è un’applicazione di chat di testo Google-assistita, in combinazione con il nuovo motore informazioni di Google. Il secondo è Duo – l’interpretazione di Google di chiamate video da persona a persona, disegnati da alcuni dei pionieri di WebRTC.
Google Allo

Allo è stato sviluppato dalla divisione comunicazioni di Google, responsabile per luoghi di ritrovo. Il cellulare-unica applicazione chat testuale è legato al numero di telefono di un utente, e può essere collegato ad un account Google pure. Le immagini inviate possono essere disegnati su con alcuni strumenti rudimentali. Il testo ha un controllo di “volume”, che Google chiama “WhisperShout.” testo o emoji selezionati possono essere fatte grandi o più piccoli con un cursore, simulando il volume discorso secondo Google.

Simile al recente tastiera di Google per iOS, il nuovo Google Assistant immette i dati dal motore di ricerca in tempo reale. Inoltre, Google Knowledge Graph è implementata, consentendo query complesse e relazionali da apportare al parser. Allo impara anche le normali risposte degli utenti per le query in linguaggio naturale comunemente chiesto, e li suggerisce all’utente come risposte rapide per chattare query.

Mentre comunicazioni sono criptate in transito, Google sostiene che oltre le risposte di chat, i dati sugli utenti sono memorizzati temporaneamente, e non viene mantenuta. Inoltre, anche i dati tracciabile non è recuperabile per l’identificazione degli utenti in futuro. Inoltre, una modalità di navigazione in incognito di crittografare le comunicazioni end-to-end, senza notifiche sulla schermata di blocco. Modalità di navigazione in incognito impedisce l’uso dell’Assistente di Google.

Google Duo

secondo applicazione cross-platform di Google ha annunciato oggi è Google Duo. La video chat applicazione di due parti, che è anche limitato al mobile, utilizza anche il numero di telefono di un utente, e si sviluppa con alcuni dei fondatori del gruppo WebRTC.

Invece del feed video a partire da quando viene effettuata una connessione, su Android, video del promotore chiamata viene inviato al destinatario dall’inizio della chiamata. Non è chiaro come questo è implementato su un Android a iOS chiamata.

Sia Allo e Duo sono attesi questa estate sia per Android e iOS. requisiti di versione del sistema operativo o richieste hardware non sono ancora noti.

Questo articolo lo trovate su sito Macnn

Annunci
Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: