giugno 5, 2020

“Quali documenti sono necessari per l’iva agevolata auto 4% in caso di disabilità psichica o motoria?”

volante e cruscotto interno di una automobileCon la risposta n.159 all’interpello del 29 maggio 2020  l’Agenzia delle Entrate fa il punto sulla documentazione necessaria per poter accedere a una tra le principali agevolazioni fiscali per disabili: l’iva ridotta al 4% (anziché al 22%) sull’acquisto di auto per disabili, specificando ancora una volta che possono accedere a questa agevolazione anche persone con disabilità psichica e i familiari di cui esse siano a carico. Nella sua risposta, l’AE fa anche un excursus ricordando chi può beneficiare dell’iva al 4%, e sull’acquisto di quali auto.

I BENEFICIARI DELL’IVA RIDOTTA PER AUTO DISABILI
L’agenzia delle Entrate ricorda che l’articolo 1 della legge 9 aprile 1986, n. 97, ha introdotto l’IVA ridotta per le cessioni o importazioni di veicoli adattati ai disabili in condizioni di ridotte o impedite capacità motorie, anche prodotti in serie, in funzione delle suddette limitazioni fisiche.
Tale agevolazione, inizialmente prevista per i soli disabili muniti di patente speciale, è stata estesa dall’articolo 8, comma 3, della legge 27 dicembre 1997, n. 449, ai medesimi soggetti di cui all’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, ancorché non muniti di patente speciale ed ai familiari di cui essi risultino fiscalmente a carico.
L’articolo 30, comma 7, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, ha ulteriormente ampliato la platea dei beneficiari, inserendo tra questi anche i soggetti con disabilità psichica di gravità tale da aver determinato il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento e gli invalidi con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, a prescindere dall’adattamento del veicolo.

SU QUALI MEZZI SI PUO’ AVERE L’IVA AL 4%

Con l’articolo 50, comma 1, della legge 21 novembre 2000, n. 342, l’agevolazione è stata trasfusa nel numero 31) della tabella A, parte II, allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, così come modificata da ultimo dall’art. 53 bis del decreto legge n.124 del 26 ottobre 2019, che prevede l’aliquota IVA agevolata del 4 per cento per le cessioni di:
motoveicoli di cui all’articolo 53, comma 1, lettere b), c) ed f), del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285,
– autoveicoli di cui all’articolo 54, comma 1, lettere a), c) ed f), dello stesso decreto, di cilindrata fino a 2.000 centimetri cubici se con motore a benzina o ibrido, a 2.800 centimetri cubici se con motore diesel o ibrido, e di potenza non superiore a 150 kW se con motore elettrico, anche prodotti in serie, adattati per la locomozione dei soggetti di cui all’ articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, con ridotte o impedite capacità motorie permanenti, ceduti ai detti soggetti o ai familiari di cui essi sono fiscalmente a carico (…).

QUALI DOCUMENTI SONO NECESSARI IN CASO DI DISABILITÀ PSICHICA
L’Agenzia delle Entrate fa poi un richiamo alla circolare 11 maggio 2001, n. 46/E, dove viene precisato che la documentazione necessaria per fruire dei benefici fiscali in favore di soggetti con disabilità psichica, è la seguente:
verbale di accertamento dell’handicap emesso dalla Commissione di cui all’articolo 4 della legge n. 104 del 1992, da cui risulti che il soggetto si trova in situazione di grave disabilità, ai sensi dell’articolo 3 della medesima legge, derivante da disabilità psichica;
– certificato di attribuzione dell‘indennità di accompagnamento, di cui alle leggi 11 febbraio 1980, n. 18 e 21 novembre 1988, n. 508, emesso dalla Commissione per l’accertamento dell’invalidità civile di cui alla legge 15 ottobre 1990, n. 295 (oggi emesso dall’INPS in base all’articolo 20, comma 1, del decreto-legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102).

QUALI DOCUMENTI SONO NECESSARI IN CASO DI ALTRE DISABILITÀ
L’Agenzia delle entrate ricorda che la circolare 23 aprile 2010, n. 21/E ha chiarito che le su esposte indicazioni non devono ritenersi tassative, dal momento che per le altre categorie di disabili, aventi diritto ai benefici fiscali per l’acquisto di veicoli, è stato precisato (circolare 15 luglio 1998, n. 186, e la più recente risoluzione 25 gennaio 2007, n. 8/E) che è possibile prescindere dall’accertamento formale dell’handicap da parte della commissione medica di cui all’art. 4 della legge n. 104 del 1992, qualora detti soggetti abbiano già ottenuto il riconoscimento dell’invalidità da parte di altre commissioni mediche pubbliche quali, ad esempio, la commissione per il riconoscimento dell’invalidità civile, per lavoro, di guerra e dalla certificazione da queste rilasciate risulti chiaramente che l’invalidità comporta, a seconda dei casi, gravi o ridotte limitazioni alla capacità di deambulazione.

QUINDI, RIASSUMENDO:
In linea con tale orientamento, l’Agenzia delle Entrate ritiene che, anche per i portatori di handicap psichico o mentale, per le finalità agevolative di cui trattasi, lo stato di handicap grave di cui all’ art. 3, comma 3, della legge n. 104 del 1992 , possa essere validamente attestato dal certificato rilasciato dalla commissione medica pubblica preposta all’accertamento dello stato di invalidità purché lo stesso evidenzi in modo esplicito la gravità della patologia e la natura psichica o mentale della stessa.

Ricorda, infine, l’AE, che sul verbale di accertamento dell’handicap possono essere indicati i benefici fiscali solo alle ipotesi (diverse dal caso in esame) di soggetti che hanno gravi difficoltà motorie.

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

giugno 4, 2020

“Via alle serie titolate rally! Ecco i nuovi calendari 2020 per la ripartenza”

Mercoledì 3 giugno 2020 – Tutto vero: le serie titolate rally stanno finalmente per tornare. ACI Sport, nel ruolo di Federazione Sportiva dell’automobilismo italiano per conto dell’Automobile Club d’Italia, rende ufficiali le nuove date dei calendari per le principali serie rally 2020 riservate alle auto moderne.

Arrivano quindi i primi risultati dell’intenso lavoro svolto dalla Giunta Sportiva ACI, dalla Commissione Rally ACI Sport e Commissione Medico Scientifica, che ha portato al confronto con preparatori, organizzatori, team e piloti del settore rally. Quindi alla messa a punto di un programma che consentirà al movimento sportivo di settore di ripartire, a seguito della sospensione delle attività sportive dovuta al COVID-19, rispettando criteri e normative dettate dalle normative attuali.

Ecco dunque i nuovi calendari 2020 per il Campionato Italiano Rally e le serie al suo interno (CIR Junior – CIR Asfalto – CIR Due Ruote Motrici – CI R1), il Campionato Italiano WRC, il Campionato Italiano Rally Terra e la Coppa Rally di Zona oltre alla confermata Finale Nazionale ACI Sport Rally Cup Italia 2020.

Nel dettaglio, il CIR 2020 prevede ora 6 appuntamenti in totale, con 7 risultati disponibili – considerata la doppia gara all’interno del Rally di Roma Capitale – e 2 “scarti” in totale. Per quanto riguarda il CIR Junior, avranno validità tutte le gare della serie maggiore CIR, ad eccezione del Rally Il Ciocco, con l’aggiunta del Rally San Marino.

4 gli appuntamenti validi per il CIWRC, con la new entry dell’ultima sfida nel Rally Due Valli (a coefficiente 1.5). 4 anche i round per il CIR Terra, che partirà il 9 agosto con la grande novità del Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina. Ridisegnata anche la Coppa Rally di Zona, che manterrà comunque una buona fetta delle gare già previste, mentre la Finale Nazionale è stata confermata sempre all’interno del Trofeo ACI Como.

Da sottolineare che ACI Sport, considerata la situazione attuale, ha disposto iscrizioni gratuite per tutti i campionati del settore rally.

CAMPIONATO ITALIANO RALLY 2020

26 luglio | Rally di Roma Capitale – Gara 1 e Gara 2 (CIR Junior)

23 agosto | Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

13 settembre | 104 Targa Florio (CIR Junior)

4 ottobre | 67° Rallye Sanremo (CIR Junior)

25 ottobre | 38° Rally Due Valli (CIR Junior)

22 novembre | 11° Tuscan Rewind (coeff. 1,5) (CIR Junior)

Image

CAMPIONATO ITALIANO WRC 2020

2 agosto | 14° Rally Alba

6 settembre | 40° Rallye San Martino

11 ottobre | 53° Rallye Elba

25 ottobre | 38° Rally Due Valli (coeff. 1,5)

CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA 2020

9 agosto | 14° Rally Città di Arezzo Crete Senesi e Valtiberina

30 agosto | 48° San Marino Rally (CIR Junior)

27 settembre | Rally Adriatico e Rally Balcone delle Marche

22 novembre | Tuscan Rewind (coeff. 1,5)

Image

COPPA RALLY DI ZONA

I Zona

12 luglio | 33° Rally Lana (coeff. 1,5)

2 agosto | 14° Rally Alba (coeff. 1,5)

13 settembre | Rally Città di Tornio

4 ottobre | Rally del Rubinetto (coeff. 1,5)

II Zona

6 settembre | 36° Rally della Lanterna e Valle d’Aveto (coeff. 1,5)

4 ottobre | 67° Rallye Sanremo e Sanremo Leggenda (coeff. 1,5)

III Zona

6 settembre | 40° Rallye San Martino (coeff. 1,5)

25 ottobre | 38° Rally Due Valli (coeff. 1,5)

IV Zona

2 agosto | 17° Rally di Scorzè

11 ottobre | 5° Dolomiti Rally

V Zona

2 agosto | 3° Rally Salsomaggiore Terme (coeff 1,5)

30 agosto | San Marino Rally (coeff 1,5)

27 settembre | 27° Rally Adriatico e 14° Rally Balcone delle Marche (coeff. 1,5)

VI Zona

19 Luglio | 55° Rally Coppa Città di Lucca (coeff. 1,5)

23 agosto | 43° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio (coeff. 1,5)

6 settembre | 41° Rally Città di Pistoia (coeff. 1,5)

11 ottobre | 53° Rallye Elba (coeff. 1,5)

VII Zona

26 luglio | 8° Rally Roma Capitale e Rally di Pico (coeff. 1,5)

6 settembre | 10° Rally Porta del Gargano

4 ottobre | 25 Rally del Molise (coeff. 1,5)

VIII Zona

9 agosto | 17° Rally del Tirreno (coeff. 1,5)

13 settembre | 104 Targa Florio Rally (coeff. 1,5)

11 ottobre | Rally Valle del Sosio (coeff. 1,5)

IX Zona

18 ottobre | 5° Rally Parco Geominerario della Sardegna

FINALE NAZIONALE ACI SPORT RALLY CUP ITALIA 2020

7 novembre | Trofeo ACI Como

Questo articolo lo trovate su sito Aci Sport

giugno 3, 2020

“ADG 100W GaN Charger & Hub, ecco l’hub USB-C a cui potrete collegare e caricare di tutto”

ADG 100W GaN Charger & Hub, ecco l’hub a cui potrete collegare di tuttoSu Indiegogo approda ADG 100W GaN Charger & Hub, l’hub che mira a sostituire cavi e adattatori, per poter collegare di tutto, e di più. Compatibile con iPhone, iPad, Mac, ma anche con dispositivi Android e altre periferiche, si porta a casa a partire da 53 euro. Al momento su Indiegogo, ha già raggiunto e superato l’obiettivo finanziario previsto dal team di sviluppo. ADG 100W GaN Charger & Hub ha, anzitutto, una particolarità rispetto ad altri concorrenti. Al di là del numero di porte e ingressi superiore alla media, praticamente compatibile con qualsiasi dispositivo esterno, ha dimensioni davvero contenute, addirittura tascabili. Ha la classica forma squadrata, simile ad un piccolo quadratino, e offre tantissime porte. Anzitutto, una porta USB-C in grado di erogare una potenza di 100 W, che funge anche da porta per i dati. Ancora, una seconda porta USB-C, questa volta solo per il passaggio di energia, sempre da 100W. Altra porta USB-C è, invece, ottimizzata per i dispositivi Apple, da 2,4A, 12W e in grado di gestire fino a 10Gbps. Questa porta ha una sua gemella, così da poter collegare un altro dispositivo Apple avente le stesse caratteristiche. Ancora, ADG 100W GaN Charger & Hub offre un ingresso HDMI 4K 60HZ con supporto HDR, una porta per la lettura/scrittura delle schede SD, e un altro per le schede di memoria MicroSD. Non manca poi l’uscita jack cuffie tradizionale da 3,5mm e una porta Ethernet Gigabit. Si tratta, insomma, di un hub praticamente universale, che non fa distinzioni di sorta tra il mondo iOS e quello Android. Giusto per fare qualche esempio di ciò che consente: è in grado di alimentare 2 laptop mentre si usa il display HDMI 4K, è in grado di offrire trasferimenti di foto dalle classiche memorie di una macchina fotografica, e molto altro ancora. La periferica utilizza una tecnologia al nitruro di gallio, grazie alla quale il team di sviluppo è riuscito a rendere l’hub ADG piccolo, leggero, ad alta efficienza e a basso costo. In confezione, naturalmente, il team di sviluppo offre diversi adattatori per le diverse prese USA, UK ed Europee, quindi si tratta di un hub pensato anche per il nostro mercato. ADG 100W GaN Charger & Hub è disponibile al momento su Indiegogo, dove può essere acquistato ad un prezzo di appena 53 euro. La consegna è prevista per il prossimo agosto 2020.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

giugno 2, 2020

“Menew: ancora App che digitalizza il menù e gestisce ordini al tavolo e a domicilio”

Menew: nuova App che digitalizza il menù e gestisce ordini al tavolo e a domicilioDopo avervi segnalato Mordy ecco una nuova che si basa sugli stessi principi di sicurezza: Menew è un’app che permette di trasformare il classico menù cartaceo di bar e ristoranti in versione digitale per garantire la massima sicurezza e igiene, in seguito all’emergenza sanitaria del coronavirus e alle misure di sicurezza introdotte. Il ristoratore può gestire la sua struttura tramite l’applicazione Menew Business che consente di inserire la carta con i prodotti in vendita, associando foto, video e prezzi di ogni proposta, e di ricevere ordini e prenotazioni. Tra i vantaggi di una soluzione del genere, la possiiblità di modificare liberamente il menù senza costi di ristampa. Menew offre ecommerce, una vetrina personalizzabile in cui gestire anche le disponibilità di prodotti in tempo reale, proporre offerte e condividere le attività e gli aggiornamenti sui canali social. Chi lo desidera può inserire un numero di telefono nel caso preferisca gestire gli ordini tramite il canale telefonico o whatsapp. In un’unica app il cliente ha l’opportunità di geolocalizzarsi e individuare l’attività ideale per le sue esigenze, visualizzarne l’offerta e usufruire del servizio. Dopo aver visionato il menù digitale, il cliente chiama per prenotare o compila il suo ordine direttamente online, sia per servizio al tavolo sia per il take-away. Successivamente ha la possibilità di inserire anche una recensione del piatto scelto. “Per gli addetti ai lavori, è una scelta conveniente e semplice: il menù viene digitalizzato in pochi minuti e non ci sono commissioni sugli ordini. Con Menew si instaura un canale diretto con i clienti, si sceglie a quali prodotti e offerte dare maggiore visibilità in un determinato momento, con il vantaggio di attirare nuovi avventori presso la propria struttura grazie a un sistema affidabile, immediato e collaudato”, spiega Giuseppe Della Ventura fondatore di Menew. L’app Menew per i clienti è disponibile gratuitamente sia su App store sia Google Play. Menew Business per i ristoratori può essere attivata gratuitamente per un mese di prova. A seguire, l’abbonamento ha un costo a partire da 14,90 euro al mese.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
giugno 1, 2020

“La quarantena non ha fermato Atari, prime 500 unità di Atari VCS in arrivo entro giugno”

La quarantena non ha fermato Atari, prime 500 unità di Atari VCS in arrivo entro giugnoIl team di Atari VCS non sembra essere stato bloccato dalla quarantena forzata e dal blocco imposto a causa della pandemia. La nostalgica console è pronta ad uscire dalle fabbriche, e già le prime 500 unità dovrebbero essere pronte entro la metà di questo mese. Il piccolo ritardo registrato da Atari, spiega il team, è occorso a causa di alcune parti in plastica che sono state scartate, e che hanno richiesto una nuova fabbricazione. Queste buone notizie arrivano proprio nel momento in cui Atari VCS festeggia il 2° anniversario del suo lancio su Indiegogo, che aveva raccolto ben 11.597 sostenitori. Sulla base delle ultime informazioni disponibili, il team stima che tutte le parti e i materiali saranno disponibili in tempo per la produzione di queste unità aggiuntive entro l’estate. Non sono ancora disponibili date specifiche, ma Atari informerà i sostenitori non appena ci saranno ulteriori dettagli in merito. Nel frattempo, come tanti altri, il team Atari VCS lavora da casa dall’inizio di marzo. Tra le piccole curiosità, il team rivela che quasi due dozzine di unità di pre-produzione Atari VCS sono rimaste bloccate in un ufficio di New York City. Queste erano destinate a una varietà di fan e redazioni stampa, che avrebbero dovuto mostrare e provare la console in occasione di eventi dal vivo previsti per tutta la primavera e l’estate. A partire dall’evento D-Cave a New York, il team Atari VCS stava per mettersi in viaggio, con fermate programmate per numerosi eventi tra cui SXSW ad Austin, l’E3 a Los Angeles, il Comic Con di San Diego, il PAX West a Seattle e altri. Solo di recente Atari spiega di essere stata in grado di mandare in sicurezza un membro del team a New York City, per una “missione di salvataggio” per recuperare queste unità bloccate. Le console inviate ai pochi eletti hanno raccolto feedback positivi e istruttivi. Alcuni hanno focalizzato l’attenzione sulla riproduzione di giochi classici Atari e di terze parti, altri hanno testato l’app Antstream e servizi di streaming come Netflix e Disney+. Altri membri del gruppo Home si sono avventurati nel collegare le loro tastiere USB e hanno testato l’esclusiva Atari PC Mode (precedentemente nota come “PC Sandbox Mode”) avviando Windows e giocando alcuni dei loro giochi per PC preferiti sul grande schermo. Fortunatamente, uno dei membri del team sta sfruttando appieno l’attuale situazione lavorativa da casa e ha realizzato diversi video con il suo Atari VCS, dando così a tutta l’utenza la possibilità di verificare lo stato di avanzamento lavori e l’effettivo funzionamento della console.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

maggio 29, 2020

“La domanda di iPad vola in Asia, Apple chiede forniture urgenti a LG”

apple lg ipadPer il secondo trimestre in corso Apple aveva ridotto gli ordinativi presso i fornitori, prevedendo una contrazione del mercato per le conseguenze di Coronavirus: ora Apple richiede a LG forniture urgenti di schermi LCD per soddisfare la domanda di iPad in Asia, superiore anche alle previsioni del colosso di Cupertino. Giù a marzo le scorte di iPad erano indicate basse in Cina e non solo: la maggiore domanda è trainata dalla richiesta delle famiglie per tablet, computer e portatili sia per il lavoro che per la scuola da remoto. Solitamente gli ordinativi di produzione vengono assegnati con tre mesi di anticipo, per lasciare tempo ai fornitori di procurare parti e materie prime. Ma nonostante la contrazione degli ordinativi stabilita in precedenza da Cupertino e la repentina richiesta di Apple a LG per nuove forniture di schermi LCD per iPad, la multinazionale sudcoreana è praticamente obbligata e farà tutto il possibile per soddisfare sia le tempistiche che le quantità di schermi ordinata. Non solo perché le ingenti commesse di Apple sono ambite dall’intero settore, ma soprattutto perché al momento LG avverte la pressione e la sempre maggiore concorrenza del colosso dei display cinese BOE, oltre che della giapponese Sharp, di proprietà del gruppo Foxconn. Secondo quanto riporta Business Korea «Poiché anche la cinese Boe e la giapponese Sharp sono i principali fornitori di pannelli per iPad di Apple, LG Display deve rispondere rapidamente alla richiesta di Apple per non perdere gli ordini a favore dei suoi concorrenti». Per soddisfare la domanda di Apple a LG per gli schermi iPad, il colosso dei display metterà a pieno regime diversi dei suoi impianti e stabilimenti: si prevede che le prime forniture saranno già consegnate nel mese di giugno. Ricordiamo che per gli schermi di iPhone 12 circa l’80% degli OLED saranno prodotti da Samsung, metre LG si occuperà dello schermo del modello iPhone 12 Max da 6,1”. Solo una piccola parte sembra sarà prodotta da BOE, anche se secondo alcuni il gitante cinese non ha ancora raggiunto gli elevati standard qualitativi richiesti da Cupertino, ma tenterà nuovamente di essere ammessa come fornitore ufficiale nella seconda metà di quest’anno.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 28, 2020

“Dai un’anima alle tue foto: crea video, GIF e Cinemagraph”

Dai un’anima alle tue foto: crea video, GIF e CinemagraphSpesso accade che un cliente, soddisfatto del progetto fotografico o grafico che hai realizzato per lui, voglia aggiungere anche “qualche animazione”. Così, a partire dal lavoro che hai creato per il tuo cliente (uno shooting fotografico, ma anche un lavoro di grafica aziendale), potresti trovarti a dover realizzare velocemente contenuti digitali e a creare GIF animate. Un corso per te, se usi già Photoshop Se hai l’esigenza di conoscere meglio i formati di esportazione digitali, se sei un grafico, un fotografo o un professionista dell’immagine che usa da tempo Adobe Photoshop (o se hai già frequentato corsi Photoshop), questo corso Espero risponde alle tue esigenze: Photoshop per il video, GIF animate e Cinemagraph, disponibile anche online in aula virtuale con docente in diretta. Ti sarà capitato qualche volta di improvvisarti animatore digitale dopo aver seguito qualche tutorial in rete, per accontentare le richieste di qualche cliente. Ma ti sarai accorto che spesso un tutorial di fotoritocco non è sufficiente per imparare a creare contenuti di alta qualità, in particolare se hai a che fare con fashion, beauty, food, ma anche quando ti occupi di comunicazione in ogni settore di mercato. Sai che cos’è una GIF animata? GIF significa Graphics Interchange Format ed è un particolare formato disponibile dal 1987 per immagini digitali, che permette la visualizzazione massima di 256 colori. Ma quanti colori puoi includere in una GIF? Se vuoi creare GIF animate, è meglio che tu sappia qual è il rapporto ottimale tra resa cromatica, grandezza e peso dell’immagine. Solo un professionista può trasmetterti conoscenze e abilità per aiutarti a lavorare risparmiando tempo senza perdere in qualità. Ad esempio, frequentando il corso Photoshop per il video, GIF animate e Cinemagraph (disponibile anche in aula virtuale) imparerai anche che esiste una tecnica per simulare un numero maggiore di colori contemporanei chiamata dithering: puoi accostare pixel di colore diverso, ottenendo un effetto visivo simile alla retinatura della stampa in quadricromia. Devi sapere però che questo sistema tende a sgranare l’immagine. Dovrai imparare quando è il caso di usare il dithering e quando invece il risultato è migliore senza l’uso di questa tecnica. Con Cinemagraph fermi lo scrolling In pratica puoi attirare l’attenzione con un’immagine che però non è immagine. All’inizio, per mezzo secondo, sembra statica, poi muove soltanto una piccola porzione. Si tratta di una fotografia digitale nella quale è presente un piccolo movimento ripetitivo: così l’osservatore ha l’illusione di osservare un video. Ha lo stesso formato delle GIF, la realizzazione è altrettanto divertente, anche se un po’ meno facile. Emanuele Ravera, docente Espero certificato Adobe per i corsi Photoshop online, spiega questo trucco professionale utilissimo: “Realizzare un Cinemagraph non è complicato, ma attirare l’attenzione ed essere certi che l’utente sia attirato da qualcosa di veramente stupefacente è qualcosa in più, che esige metodo e professionalità: dovrai scegliere un bel video e decidere su quale aspetto desideri attirare l’attenzione. Dovrai usare Photoshop per fare la lavorazione di movimento e per dosare in modo ottimale la grandezza, il peso dell’immagine e la risoluzione”. Con Photoshop crei immagini 3D per Facebook Conosci l’effetto parallasse? Forse non di nome, ma sicuramente di fatto. Scrollando i post di Facebook avrai notato immagini che rispondono ai movimenti del tuo smartphone, rendendo l’idea di essere presenti sulla scena. Desideri un effetto immersivo per la tua foto? Crea una immagine 3D per Facebook. Imparerai a selezionare le foto che rendono meglio l’idea della profondità, con un soggetto in primo piano e uno sfondo in lontananza. Dovrai creare una maschera che definisca i livelli di movimento, creando l’effetto 3D come se lo spettatore fosse presente sul posto. Quando ammiri dal vivo un oggetto inserito in uno scenario, spostandoti a destra o sinistra vedrai l’oggetto e lo scenario muoversi, esattamente in modo analogo all’effetto che otterrai su Facebook con le immagini 3D. Durante il corso Photoshop per il video, GIF animate e Cinemagraph, che è disponibile anche in modalità aula virtuale online con docente in diretta (come tutti i corsi Photoshop di Espero) forniamo un set di immagini e video commons per esercitarsi e toccare con mano il risultato, con la guida del tutor. Sono previste molte esercitazioni sia durante l’aula virtuale (le lezioni durano circa 2-3 ore) sia tra una lezione e l’altra, con indicazioni fornite dal docente stesso durante la lezione precedente: un corso di Photoshop focalizzato su un’alta professionalità. Se hai domande, noi ci siamo Dopo il corso, i docenti restano a disposizione: forniamo ai partecipanti l’indirizzo mail del docente, qualora abbiano domande veloci o dubbi da risolvere. A volte durante il corso sembra tutto chiaro, ma quando ti scontri con i problemi del lavoro quotidiano è facile b

Questo articolo lo trovate su sito Macity

maggio 27, 2020

“M’Smart di MMN è il noleggio di iPad e Mac tutto incluso per lo smart working”

M’Smart di MMN è il noleggio di iPad e Mac tutto incluso per lo smart workingAziende e Remote workers, basta errori! È il momento di abilitare tecnologie Smart, utili e sicure: con la soluzione tutto incluso e su misura MMN M’Smart è possibile noleggiare iPad o Mac, inclusi software, strumenti di collaborazione e anche l’assistenza, pagando un piccolo canone mensile. Dedicato a professionisti e aziende, si tratta di una alternativa più pratica e anche molto più economica rispetto all’acquisto del dispositivo, delle singole licenze, dei servizi e dell’assistenza. Per professionisti e aziende, il canone mensile di MMN M’Smart è completamente deducibile: non obbliga a sborsare subito somme consistenti per l’acquisto di un nuovo dispositivo e al termine del noleggio è possibile sottoscriverne uno nuovo per avere a disposizione un computer o un tablet più recente e potente. Lavorare da qualsiasi luogo, con lo stesso livello di produttività e sicurezza che si ha in ufficio, è semplice. Con la soluzione MMN M’Smart si parte da questa pagina dove è possibile scegliere tra i quattro pacchetti personalizzabili proposti: MacBook Air, iPad Pro 11, MacBook Pro 13 oppure iPad Pro 12,9 con prezzi a partire da 27,90 euro al mese. Tutte le soluzioni proposte includono la suite Apple iWork per la produttività, Cisco Webex in versione prova 90 giorni, il documento “Best Practice per lo smart working con il tuo Device Apple“, 90 giorni di supporto telefonico Apple e, a fare davvero la differenza, è il servizio di assistenza che, nella versione base, è rappresentato dal livello Good. Chi lo desidera può scegliere anche i livelli di assistenza superiori Better e Best che includono più ore in teleassistenza da parte di un tecnico specializzato, estensione di garanzia, servizio di ritiro e consegna per gli interventi da laboratorio e altro ancora. Per tutti i dettagli e la configurazione personalizzata del pacchetto MMN M’Smart tutto incluso per lo smart working con dispositivi e computer Apple si parte da questo collegamento.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
maggio 26, 2020

“Vacanze disabili: ecco il nuovo programma delle settimane a tutto sport per l’estate”

persona disabile in bicicletta in montagna

Mentre lentamente le nostre attività tornano alla normalità, dopo il lockdown causa Coronavirus, la voglia di pensare alle vacanze (possibilmente accessibili) quest’anno si fa ancora più forte. Anche per il 2020, nei mesi di luglio e agosto, l’associazione Freewhite organizza le settimane multisport estive in montagna, a Sestriere, dedicate a persone con disabilità. “La montagna permette spazi ampi utili al distanziamento previsto per tutela della nostra salute, e le attività saranno organizzate con il rispetto del buon senso, delle norme e dei protocolli del CONI e delle Federazioni ed Enti di Promozione Sportiva a cui siamo affiliati”, affermano i promotori. LA LOCATION E GLI SPORT I pacchetti proposti prevedono il soggiorno presso l’Hotel Lago Losetta***, che adotterà tutti e le tutele necessarie a garantire una vacanza piacevole ed in sicurezza. Le settimane saranno organizzate con proposta di attività negli sport: ·

tennis ·

yoga ·

trike ·

cimgo ·

handbike ·

downhill bike ·

tennistavolo ·

tiro con l’arco I COSTI Queste le condizioni dei pacchetti: ·

Soggiorno Hotel Lago Losetta prezzi a persona al giorno in pensione completa – 05-31 luglio € 55,00 – 02-21 agosto € 60,00  – sconti bambini previsti – 0-3 GRATUITI – 04-08 -40% – 09-12 -20% ·

Attività sportiva (per chi ha già partecipato) € 200,00 alla settimana (costo agevolato grazie al sostegno della Freewhite Sport Disabled ONLUS) – Tesseramento obbligatorio  € 30,00 La PRIMA ESPERIENZA di SPORT ESTIVI prevede la partecipazione gratuita alle attività DATE IN PROGRAMMA Questo il calendario delle settimane:
LUGLIO 05 – 10 12 – 17 19 – 24 26 – 31

AGOSTO 02 – 07 09 – 14 16 – 21

Per info e preiscrizioni: segreteria@freewhite.it e info@freewhite.it

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

Tag:
maggio 25, 2020

“Celly ProSterilizer e ProClean sterilizzano smartphone e oggetti quotidiani”

ProSterilizer e ProClean, da Celly le proposte per sterilizzazione e igienizzazione profondaCelly, marchio italiano specializzato nel mondo degli accessori per smartphone, lancia ProSterilizer, uno sterilizzatore compatto che in 5 minuti è in grado di eliminare fino al 99% dei batteri sulle superfici di vari dispositivi e accessori, il nostro smartphone incluso, grazie all’emissione di raggi UV. In questo periodo di particolare allarme sanitario, soprattutto con la fase due che prospetta un graduale ritorno alla normalità, si ha bisogno di nuove misure di sicurezza. Adesso che è possibile uscire di casa, e che risulta sempre più facile venire in contatto con possibili agenti contagiosi, anche gli oggetti di uso quotidiano rappresentano un rischio. ProSterilizer arriva in soccorso e può essere utilizzato per sterilizzare smartphone e tutti gli accessori e oggetti di uso quotidiano come auricolari, chiavi, occhiali da sole, monetine, ma anche mascherine e guanti. I raggi emessi da ProSterilizer sono di tipo UV-C, con elevato effetto germicida, senza risultare dannosi per gli oggetti sottoposti a sterilizzazione. Il processo di pulizia, peraltro, si spegne automaticamente dopo 5 minuti, e non c’è quindi alcun rischio che l’oggetto si danneggi se anche non viene subito rimosso. ProSterilizer, spiega la società, è stato testato su alcuni batteri come Escherichia Coli e Stafilococco aureo, eliminati al 99% durante le fasi di test. E’ certificato CE ed è conforme ai regolamenti europei in materia di sicurezza generale dei prodotti elettronici, compatibilità elettromagnetica e restrizione nell’uso di alcune sostanze pericolose (RoHs/Reach). Se da un lato sterilizza, dall’altro offre anche una funzione di aromaterapia per profumare gli accessori. ProSterilizer ha un prezzo di 49,99 euro ed entra a far parte della categoria di prodotti dedicati alla pulizia e sterilizzazione di smartphone e accessori, di cui già faceva parte anche ProClean, un kit che include 5 spray di piccole dimensioni, particolarmente portatile che offre: uno stick 2in1 da 20 ml con panno integrato (€ 9,99) due kit con panno in microfibra e spray detergente, disponibile nei formati da 10ml e 30ml (€ 6,99 e € 9,99) un kit con panno in microfibra, mini-spray detergente da 5ml e pratica custodia in plastica trasparente una confezione con 30 salviettine detergenti usa e getta un pratico kit contenente uno spray detergente da 30ml, 50 cotton fioc (plastic free) e uno spazzolino ultrasottile pensato per la pulizia anche di AirPods e IQOS Gli accessori di Celly sono disponibili all’acquisto anche su Amazon, compreso questo ultimo sterilizzatore appena presentato. Tutti gli articoli di macitynet che parlano di iPhone sono disponibili nella sezione dedicata del nostro sito, per chi invece è interessato ai dispositivi e alle novità dell’universo Android si parte da questa pagina.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag: