agosto 23, 2016

“Batteria portatile Kanex ‘GoPower Watch’ per Apple Guarda ora disponibile per $ 100”

Kanex oggi ha fatto il suo orologio GoPower, una delle prime batterie portatili MFi-certificati per Apple Osservare, disponibili per l’acquisto per $ 99.95. La soluzione di ricarica senza fili, 1A portatile / 3.70V ha un built-in di 4000 mAh agli ioni di litio che può caricare un Apple Osservare fino a sei volte prima di dover essere ricaricata in sé.

GoPower orologio ha un built-in Puck carica magnetica, lo stesso che viene fornito con l’orologio di Apple, e una porta USB per la ricarica contemporaneamente un iPhone con un cavo fulmine. Ha ricarica pass-through mentre è collegato al potere tramite Micro-USB, il che significa che i dispositivi Apple carica prima, e poi la batteria si ricarica.

Per caricare un orologio Apple o iPhone, è sufficiente premere il pulsante sulla parte anteriore del GoPower Watch. L’indicatore LED mostra i livelli della batteria e lo stato di carica.

GoPower Watch è disponibile in spazio grigio per 99,95 $ sul sito di Kanex. La batteria portatile funziona con tutti i modelli di 38mm e 42mm Apple Osservare.

Questo articolo lo trovate su sito MacRumors

Tag:
agosto 23, 2016

“Galaxy Note 7 e Galaxy S7 Edge, riparare lo schermo costa una fucilata”

el nuovo Galaxy Note 7 e Galaxy S7 Edge gli schermi Super AMOLED curvi hanno raggiunto la maturità, soprattutto nel phablet appena lanciato, il cui display è stato valutato come il migliore in assoluto. Purtroppo però la novità tecnologica ha un prezzo da pagare che, in caso di cadute e danni accidentali, potrebbe ricadere interamente sull’utente finale. È già stato rilevato che il display di Galaxy Note 7 e Galaxy S7 Edge è più delicato rispetto agli schermi piatti tradizionali, risultando anche più facile da rompere rispetto a iPhone 6s. Ora però arriva il listino ufficiale Samsung USA per le riparazioni con una brutta sorpresa per gli acquirenti. In caso di rottura bisogna essere disposti a sborsare circa 270 dollari. A questo prezzo il costruttore assicura che il terminale tornerà come nuovo, inclusa l’impermeabilità che contraddistingue Galaxy Note 7 e Galaxy S7 Edge. Il prezzo risulta identico, segnalato da phoneArena, per entrambi i modelli che condividono uno schermo praticamente identico per quanto riguarda il fattore di forma, anche se il pannello del Note 7 è stato ulteriormente migliorato per quanto riguarda la visualizzazione. L’unica soluzione possibile per ridurre l’eventuale spesa di riparazione è quella di stipulare la garanzia supplementare Protection Plus, simile all’AppleCare+ di Apple. È possibile sottoscriverla al prezzo di 129 dollari coprendo così fino a due danni accidentali al terminale per un periodo di 2 anni. Per ogni intervento allo schermo però occorre sborsare 79 dollari. In caso di danno la prima riparazione viene così a costare i 129 dollari dell’assicurazione più 79 dollari, un totale di 208 dollari, con un risparmio di 62 dollari rispetto al prezzo pieno della riparazione senza garanzia supplementare.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
agosto 23, 2016

“Batteria da 4.200 mAh con torcia, si ricarica anche al sole: sconto a 19,99 euro”

La batteria ideale per mantenere vivo lo smartphone mentre si trascorre il proprio tempo all’aria aperta. E’ Dodocool DA68, dotata di torcia e pannello solare e in questi giorni, grazie ad uno speciale coupon, si compra in sconto a 19,99 euro. Abbiamo già parlato di questo accessorio nel corso della nostra prova che vi invitiamo a visionare cliccando qui qualora voleste approfondirne il discorso. Si tratta di una batteria da 4.200 mAh, quindi con energia sufficiente per ricaricare completamente qualsiasi smartphone, anche un phablet come iPhone 6s Plus. Il punto di forza è nel pannello solare incorporato che permette di ricaricarla durante il giorno ed avere così una buona dose di energia per ridare vita allo smartphone arrivato a sera ormai scarico. C’è anche una striscia LED incorporata che permette di usarla occasionalmente come torcia, mentre il gancio in metallo funge da supporto per mantenerla inclinata in direzione del sole oppure per agganciarla allo zaino durante le passeggiate diurne. Questa batteria costa 25 euro. Usando il codice TVFWAYQA il prezzo scende a 19,99 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

agosto 22, 2016

“Altoparlante Bluetooth tutto in metallo, resiste all’acqua: 20,29 euro con un codice”

WhatsApp Mettetevi in tasca una cassa Bluetooth per amplificare la musica in qualsiasi situazione con il MetalBox di Aoso, ora in offerta a 20,29 euro grazie ad un nostro codice. Si tratta, come accennato, di un altoparlante Bluetooth da 5W, potente abbastanza per amplificare la musica di smartphone e tablet a casa oppure in spiaggia ed in piscina, grazie alla certificazione IPX5 che lo rende perfettamente resistente anche ai getti d’acqua. Tutto il corpo è in metallo, quindi maggiormente resistente anche ad urti e piccole cadute, la batteria incorporata da 2.000 mAh invece assicura oltre 10 ore di riproduzione musicale ininterrotta, pari a più o meno 200 brani mantenendo un volume medio. C’è anche una presa AUX, in questo modo si possono anche amplificare i brani contenuti all’interno di un lettore MP3 o qualsiasi altra fonte audio senza Bluetooth, collegando semplicemente il cavo jack da 3,5 millimetri incluso nella confezione. Questa cassa costa 29 euro. Con il codice ASMACITY ottenete però uno sconto sull’acquisto pagandola 20,29 euro.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

agosto 22, 2016

“Verso le Paralimpiadi di Rio 2016: l’Italia del tiro con l’arco”

A meno di un mese dall’inizio dei XV Giochi Paralimpici estivi di Rio de Janeiro, la più prestigiosa competizione sportiva internazionale, vi parliamo di uno sport altrettanto prestigioso, da decenni punto di riferimento per gli sportivi disabili: il tiro con l’arco (comunemente noto anche come para-archery), presente nel programma ufficiale fin da Roma ’60.

LA STORIA – La tradizione del tiro con l’arco paralimpico è lunghissima e affonda le proprie radici nella Gran Bretagna del secondo dopoguerra: la sua nascita, nonché la prima competizione ufficiale, si deve all’iniziativa dell’ospedale di Stoke Mandeville, comune di soli 5000 abitanti che oggi ospita la più grande Unità Spinale (reparto dove si curano le lesioni spinali e midollari) d’Europa: qui si svolsero, giusto per sottolinearne l’importanza strategica, le Paralimpiadi del 1984. Come il nuoto, anche il tiro con l’arco è regolato e gestito a livello internazionale da un’apposita sezione del Comitato Paralimpico Internazionale; in Italia è la Fitarco, a seguito di un protocollo d’intesa stipulato con il CIP, a seguirne lo sviluppo.

LE REGOLE – Come nella stragrande maggioranza degli sport praticati da persone con disabilità, anche le regole del tiro con l’arco paralimpico seguono fedelmente quelle valide per i normodotati ad eccezione di alcuni piccoli adattamenti; l’organizzazione che, a livello mondiale, si occupa di stabilire e far rispettare il regolamento è la World Archery.
Ricordiamo, in breve, alcuni degli aspetti fondamentali di questo sport: l’obiettivo dell’arciere è quello di colpire con le frecce (dodici sessioni da sei frecce ciascuna nelle qualificazioni e quattro sessioni da tre frecce dai quarti di finale in poi) un bersaglio delimitato da cerchi concentrici di punteggio crescente dall’esterno verso l’interno. Il centro perfetto vale 10 punti mentre se viene colpita la linea di demarcazione tra due cerchi viene conteggiato il punteggio relativo a quello più interno. Alle Paralimpiadi, il bersaglio, che ha diametro di 122 centimetri, è posizionato ad una distanza di 70 metri dal punto di tiro.

LA CLASSIFICAZIONE – La classificazione funzionale è relativamente semplice: le categorie sono “solo” quattro, suddivise a seconda della specialità e del tipo di disabilità. Sia per l’arco olimpico (o ricurvo) che per quello compound sono quindi presenti le classi W1, W2, Standing e Open (di cui riportiamo, qui sotto, una descrizione molto generica).

Classe W1: riservata ad atleti tetraplegici in carrozzina con disabilità sia agli arti superiori che inferiori;
Classe W2: riservata ad atleti paraplegici in carrozzina con disabilità agli arti inferiori;
Classe Standing: riservata ad atleti con disabilità agli arti inferiori ma con un livello di funzionalità tale da permettergli di tirare in piedi o seduti su una sedia/sgabello;
Classe Open: aperta ad atleti con diverse tipologie di disabilità.

GLI ITALIANI A RIO – Chiudiamo, come al solito, analizzando le possibilità vittoria della Nazionale Italiana: la squadra Azzurra di tiro con l’arco paralimpico è composta da otto atleti supportati da uno staff tecnico di otto persone (tra cui il pluri-Campione Oscar De Pellegrin, oggi consigliere federale); particolarmente agguerrita e ambiziosa la parte femminile del gruppo, contraddistinta da un giusto mix di esuberanza ed esperienza internazionale. Le stelle sono Elisabetta Mijno(Olimpico W2) ed Eleonora Sarti (Compound W2): la prima, torinese classe ’86, è Vice-Campionessa Paralimpica in carica e può vantare diversi Titoli Italiani, un successo agli Europei nel 2014 e un bronzo ai Mondiali nel 2015; la seconda, che ha cominciato la propria avventura nell’arco solo nel 2013 dopo aver praticato con successo il basket in carrozzina, può già vantare parecchi piazzamenti tra cui un Titolo Mondiale e un ancor più sorprendente record del mondo. Per quanto riguarda gli uomini, attenzione al “veterano” Alberto Simonelli, mentre qualche soddisfazione potrebbe arrivare anche dalle gare a squadre (gli altri atleti della spedizione sono Roberto Airoldi, Alessandro Erario, Giampaolo Cancelli, Matteo Bonacina e Fabio Luca Azzolini).

Questo articolo lo trovate su sito Disabili.com

Tag:
agosto 22, 2016

“WSJ: Sony presenterà non una ma due nuove PS4 a settembre”

Non una, ma ben due nuove PS4 potrebbero essere presentate nel mese di settembre, secondo le ultime indiscrezioni fornite dal Wall Street Journal. L’autorevole testata finanziaria riferisce di una PS4 Slim standard, più piccola e sottile dell’attuale modello, ma con le medesime caratteristiche, pronta ad affiancare la PS4 Neo con supporto 4K. La PS4 slim, in altre parole, potrebbe diventare il nuovo modello standard della console di casa Sony, mentre PS4 Neo porterebbe quelle nuove caratteristiche di cui si rumoreggia da tempo, con il supporto ai giochi in risoluzione 4K. Un po’ come Apple con iPhone, si avrebbero, allora, due console da salotto tra cui poter scegliere, a seconda delle proprie preferenze e, magari, della TV di cui si dispone in casa. Entrambe le piattaforme saranno presentate il prossimo 7 settembre a New York, durante un Playstation Meeting, già annunciato ufficialmente dalla società. La stessa redazione del WSJ suggerisce che Sony possa aver già iniziato a tagliare la produzione di Playstation 4, segno evidente che potrebbe ben presto essere sostituita dal modello slim più piccolo e sottile. In effetti, oltre che supportata da una testata particolarmente credibile, l’idea di una PS4 slim è alquanto verosimile e rispecchierebbe le decisioni che il colosso giapponese ha sempre preso fin ora: è già successo con la prima Playstation, seguita da PSOne, e la storia si è ripetuta anche con PS2 Slim e diverse revisioni di PS3, tutte con design diverso, ma comunque più piccole e leggere dell’originale. Anche PS4, con tutta probabilità, avrà un successore di ridotte dimensioni, ma con specifiche uguali. La presenza di due nuove PS4 sul mercato suggerisce anche una diversità di prezzi non indifferente: PS4slim sarà venduta, probabilmente, ad un prezzo simile rispetto all’attuale listino PS4, mentre il modello con supporto 4K avrà certamente un prezzo maggiorato, in virtù delle caratteristiche tecniche più avanzate.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
agosto 21, 2016

“Solo oggi sconto su potente cassa Buetooth con 2 subwoofer passivi: 53,54 euro”

Anker Speaker Premium è un buon altoparlante Bluetooth, con qualità musicale e, soprattutto, potenza da vendere. Con un nostro codice solo oggi lo potete pagare 53,54 euro (nella versione bianca) anziché 63 euro e la spedizione è compresa nel prezzo. La nostra recensione, che vi invitiamo a leggere cliccando qui se vi interessa una visione approfondita su estetica, funzioni e caratteristiche musicali, dice tutto. Qui potrebbe bastare sapere per una valutazione sull’acquisto che si tratta di una cassa che si distingue dalle tante che si trovano su Amazon per i materiali e il design che rendono ragione della denominazione (Premium) che Anker gli ha dato. La parte superiore è lucida, ha forme bombate ed è grande a sufficienza per contenere altoparlanti di dimensioni significative, ma nonostante questo la cassa è sufficientemente piccola da stare anche sotto un iMac. Uno dei principali fattori di interesse è però la potenza. Anker Speaker premium è un prodotto davvero unico nello scenario degli speaker economici : ha una un’uscita stereofinica combinata a 20W. In questa fascia di prezzo è la potenza massima possibile. Ancora, la cassa bluetooth supporta la tecnologia MaxxBass e doppio subwoofer, per offrire bassi potenti rispetto alle dimensioni e alla categoria del prodotto. Il risultato è sempre quello di un suono distinto e a lunga portata, con una totalità calda e profonda. In definitiva, Anker Speaker Premium è perfetto per chi ricerca eleganza e potenza in una cassa del design piacevole e dalle dimensioni contenute. Con una spiccata propensione per i bassi, Anker Speaker Premium si presta ad animare feste e party improvvisati anche in ambienti aperti, grazie ad un volume particolarmente alto. Costa 63 euro, in questa ottica, ha già un prezzo interessante. Ma usando il codice MACITY43 per alcuni giorni potete comprare la versione bianca in sconto per soli 53,54 euro. La promozione termina oggi alla mezzanotte

Questo articolo lo trovate su sito Macity

agosto 19, 2016

“Pc, 90% avvisi di sicurezza ignorato”

 Virus informatici e cyber-attacchi preoccupano milioni di persone ogni giorno ma quando i programmi installati sul pc inviano avvisi di sicurezza il 90% delle volte questi vengono ignorati. Perché? Per l’incapacità delle persone di svolgere contemporaneamente più di un’attività, anche se si tratta di leggere un alert di tre righe mentre si guarda un video su YouTube. Il quadro arriva da uno studio realizzato dalla Brigham Young University in collaborazione con gli ingegneri di Google Chrome. I ricercatori hanno studiato il comportamento al computer di persone a cui erano stati applicati dei sensori per misurarne l’attività cerebrale. Hanno così rilevato che nove utenti su 10 hanno ignorato gli avvisi di sicurezza del pc se stavano svolgendo altre attività, dalla scrittura di un testo alla visione di un video, o al caricamento di un file. E lo hanno fatto perché incapaci di “multitasking”. Il 74% ha ignorato i messaggi di allerta spuntati mentre stava per chiudere una finestra web. Il 79% ha ignorato messaggi se stava guardando filmati e l’87% ha chiuso l’alert se stava trasferendo informazioni delicate, come un codice di conferma. I ricercatori ipotizzano che gli sviluppatori dei software sbaglino il “timing” delle notifiche di sicurezza: se queste arrivassero quando gli utenti non sono impegnati con programmi e file forse avrebbero più chance di essere lette. Ad esempio alla fine di un filmato, mentre si carica una pagina online o dopo l’interazione con un sito web.

Questo articolo lo trovate su sito ANSA

Tag:
agosto 19, 2016

“Loopimal, il sequencer musicale per i più piccoli”

I sequencer non sono solo cosa da musicisti o esperti di musica digitale. Gli sviluppatori iOS hanno dimostrato la capacità di “semplificare” la gestione dei suoni tanto da permettere a persone che non hanno una vera formazione musicale di assemblare ritmi e armonie minimamente piacevoli. Nel caso di Loopimal questa semplificazione fa diventare la creazione di “brani” musicali anche un gioco per i più piccoli. Loopimal tecnicamente è una loop machine: contiene varie decine di suoni di base che fanno capo a una decina di animali, ciascuno “esperto” di un particolare tipo di strumenti (batteria, archi, campionamenti, percussioni e via dicendo). Noi possiamo avere “gruppi musicali” composti da uno, due o quattro animali, quindi altrettanti tipi di strumenti. Ogni animale – che si muove a ritmo della sua musica, ed è qui parte del divertimento – ha una timeline musicale a otto battute in cui inseriamo una sequenza dei cinque suoni di base. Non c’è una sequenza giusta e altre sbagliate: comunque si assemblino i suono il risultato non è mai cacofonico. Il che permette di dare il gioco anche e soprattutto ai musicisti in erba, perché imparino come assemblare scene musicali divertendosi.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag:
agosto 19, 2016

“Solo oggi: Hub per Mac e PC con 4 USB a 17,39 euro”

Chi cerca un hub USB da 4 porte in alluminio e in stile Mac può comprare in sconto a 17 euro quello Anker, lo stesso che la nostra redazione aveva recensito positivamente qualche tempo fa. La promozione termina però oggi. Elegante e veloce, si distingue per due fattori: design e prestazioni. È realizzato interamente in alluminio anodizzato ed ha uno stile che si accosta ottimamente ai Mac: studiato per collegamento e sincronizzazione di dispositivi, come smartphone e tablet, può agevolmente ricaricare anche uno smartphone (non un iPad). Misura 8,3 x 4,5 x 8 centimetri e pesa soltanto 53,8 grammi, caratteristiche che ne facilitano il trasporto e l’utilizzo anche in mobilità. Integra inoltre la tecnologia SuperSpeed che garantisce velocità di trasferimento fino a 5 Gbps per ridurre i tempi di sincronizzazione con i dispositivi. Questo eccellente prodotto, ben rifinito, costerebbe 22 euro, ma attualmente viene proposto a 17,39 euro. Vi basterà usare il codice MACITY68 nel carrello. Ma attenzione: lo sconto termina oggi

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 310 follower