aprile 27, 2017

“LeEco Le Max 2, il phablet da 5.7″ in sconto su TomTop a partire da 186 euro”

Se volete comprare un phablet Android senza spendere una fortuna, LeEco Le Max 2 potrebbe essere una valida alternativa specialmente se lo si compra adesso su TomTop dove, grazie ad un’offerta lampo, costa soltanto 186,11 euro. Il prezzo più basso riguarda il modello con 4GB di RAM e 64GB di capacità, mentre scontata a 240,63 euro è possibile acquistare la versione potenziata con 6GB di RAM e ben 128GB di capacità. In entrambi i casi si tratta di uno smartphone con ampio schermo da 5.7 pollici con risoluzione 2K, pari a 2.560 x 1.440 pixel a 551 PPI, è Dual SIM ed è alimentato dal processore quad-core Qualcomm Snapdragon 820 a 64 bit e 2.15 GHz. E’ dotato di due fotocamere, una posteriore da 21MP per fotografie con risoluzione massima a 5.312 x 3.984 pixel e video in 4K a 3.840 x 2.160 pixel, dotata di sistema OIS per ammortizzare le vibrazioni, PDAF e autofocus; quella frontale è invece da 8MP. C’è un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali dedicato allo sblocco del dispositivo che opera su Android 6.0 Marshmallow, mentre la batteria è da 3.100 mAh e dotata di tecnologia Qualcomm Quick Charge 3.0 per la ricarica ultraveloce che avviene tramite presa USB-C. Sono entrambi dispositivi 4G con Bluetooth 4.2 e, come dicevamo, si possono comprare in sconto su TomTop grazie ad un’offerta lampo. Il modello 4GB RAM 64GB ROM scende a 186,11 euro, quello con 6GB RAM 128GB ROM costa invece 240,63 euro. Per ulteriori informazioni sui costi e tempi di spedizione, eventuali oneri e gestione degli ordini, è possibile consultare il sito del venditore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 27, 2017

“Google Foto si aggiorna con AirPlay”

Novità per Google Foto in versione iOS, un’app che per Big G appare evidentemente di rilievo perché continua ad aggiornarla con varie funzioni anche seguendo l’evoluzione di Apple e di iOS. Una novità aggiunta nella recente versione 2.14 riguarda un aspetto che era ancora mancante rispetto alla gestione delle foto in iOS: la compatibilità AirPlay. Con la nuova versione di Google Foto è ora possibile invece visualizzare le fotografie e i video sul grande schermo di uno Smart TV, a patto ovviamente di avere una periferica AirPlay che trasmetta contenuti video allo Smart TV stesso, il che al momento significa essenzialmente una Apple TV. Per chi “vive” maggiormente il mondo Google è anche possibile eseguire la visualizzazione di immagini e video usando un dispositivo Chromecast, funzione che peraltro era già disponibile da un certo tempo. L’aggiunta della compatibilità AirPlay rende Google Foto un’app più paragonabile a Foto di iOS, da usare in particolare se volete mantenervi una porta sempre aperta verso il mondo Android. Mancano ovviamente le funzioni di integrazione con iCloud.

Questo articolo lo trovate su sito Applicando

Tag:
aprile 27, 2017

“Rendi “Smart” qualsiasi televisore con Vorke Z3, Android e 4K in sconto a 146,45 euro”

Chi ha un vecchio televisore che però funziona ancora bene e non vuole sostituirlo con uno di nuova generazione per portare le funzionalità “Smart” sul grande schermo può affidarsi a Vorke Z3, un box TV Android attualmente in offerta su GeekBuying a 146,45 euro grazie ad un codice sconto. Questo box TV è alimentato dal processore Rockchip RK3399, un hexa-core basato sui dual-core ARM Cortex-A72 MPCore e Quad-core ARM Cortex-A53 MPCore ed affiancato da GPU quad-core Mali-T860MP4, 4GB di RAM e 32GB di capacità, con spazio quindi sufficiente per app e contenuti multimediali da visualizzare sul televisore in qualsiasi momento. Peculiarità di questo prodotto è la risoluzione 4K a 60fps, eccellente per guardare senza rallentamenti anche i video più recenti, con supporto ad H.265 e VP9. Si collega alla rete tramite AC WiFi oppure tramite cavo Ethernet, offre inoltre una presa USB 2.0, una USB 3.0 e una porta USB-C per il collegamento di qualsiasi periferica esterna, come chiavette USB, hard disk e molto altro ancora. Si collega al televisore anche tramite HDMI 2.0 ed è offerto con Android 6.0.1, assicurando quindi ampia compatibilità anche con i software più recenti. Vorke Z3 è in vendita su GeekBuying per 155,61 euro. Con il codice HJJIWDQM è tuttavia possibile ottenere uno sconto pagandolo 146,45 euro. Per ulteriori informazioni sui costi e tempi di spedizione, eventuali oneri e gestione degli ordini, è possibile consultare il sito del venditore.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

aprile 26, 2017

“iPhone 8 bianco con chassis in ceramica mostrato nel video concept”

Dopo sei anni, l’iPhone col dorso completamente bianco potrebbe tornare in vita. Merito della ceramica, materiale già adottato da Apple per la cassa di Apple Watch Series 2 e, secondo le idee dei designer Thiago M. Duarte e Ran Avni, impiegato per la realizzazione anche di un iPhone 8 completamente bianco. Guardando il filmato realizzato dai due artisti il concept risulta decisamente familiare: da un lato le linee del dispositivo sono simili a quelle di iPhone 6, 6s e dei più recenti iPhone 7, dall’altro Apple ci ha in effetti già abituati a un telefono tutto bianco fin dal 2008 con iPhone 3G, mentre l’ultimo iPhone col dorso completamente candido è stato il 4s; nel 2012 infatti iPhone 5 nella versione argento aveva di colore bianco soltanto le due bande posteriori dedicate alle antenne con rivestimento in vetro. Il resto del design del dispositivo segue in parte le voci che si sono susseguite fino ad oggi riguardo le caratteristiche del prossimo iPhone che celebrerà i 10 anni dal lancio del primo: schermo borderless, Touch ID implementato nel display, e poco altro. Non è invece disposto in verticale il componente relativo alla doppia fotocamera e, a meno che Apple non adotti un nuovo sistema di trasmissione audio, manca il foro per la capsula auricolare. In quest’ottica potrebbe essere di dubbio gusto poi la scelta di implementare la fotocamera frontale al di sotto del display che, se da un lato permette a quest’ultimo di essere più ampio pur mantenendo compatte le dimensioni del dispositivo, dall’altro si avrà un cerchio nero onnipresente a “sporcare” l’interfaccia grafica dell’iPhone. Tutto sommato il concept è bello da vedere e permette di farsi già un’idea di quello che potrebbe essere il prossimo smartphone di Cupertino, realizzato dai designer ovviamente anche nell’accattivante colorazione Jet Black.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 26, 2017

“Solo oggi: Ultimi giorni: sconto a 7,99 euro per fascia da braccio per smartphone”

Se siete tra quelli che fanno jogging (ma non solo) e desiderate portare con voi iPhone riducendo l’ingombro al minimo, solo oggi, pagate soltanto 7,99 euro la fascia da braccio di Mpow nei colori nero e verde fluo compatibile con iPhone 6/6s/7, ma anche smartphone Samsung Galaxy, Huawei, ecc. La fascia è realizzata in neoprene con inserti in lycra. E’ dotata di una classica mini tasca per la chiave dell’armadietto in palestra ed una doppia asola per far scorrere la fascia vera e propria, scelta intelligente che riduce la lunghezza della fettuccia lasciando all’utilizzatore la facoltà di scegliere la zona di presa. Interessante segnalare la presenza di tessuto rifrangente sulla fascia frontale, utile per chi corre al buio ed ha necessità di farsi vedere, oltre al foro in corrispondenza della presa del jack per gli auricolari: in questo modo non si sarà obbligati ad usare cuffie Bluetooth (eccezion fatta per iPhone 7, per il quale invece manca l’apposito foro in prossimità della presa Lightning). La fascia costa 9-10 euro in base al colore scelto, praticamente un prezzo già stracciato se consideriamo le caratteristiche della fascia, specialmente in rapporto alle soluzioni concorrenti del tutto simili ma sicuramente più costose. Con il codice KD2C3RH4 per la versione di colore nero oppure il codice 3OVYSG49 per il modello verde fluo il prezzo scende a 7,99 euro, un affare da non farsi sfuggire per chi, con una spesa minima, vuole mettere iPhone al braccio durante l’attività fisica e non solo. Lo sconto scade oggi, mercoledì 26 aprile alle 24.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 26, 2017

“G-Hold, il supporto a ventosa per tablet che piace ad Apple e Microsoft”

Il britannico Daily Record parla di Alison Grieve, una mamma single che tre anni addietro ha lanciato G-Hold, un supporto a ventosa per tablet (36,30 euro su Amazon) che non è stato ritenuto degno di attenzione nel reality show Dragons’Den (un programma nel quale si sfidano una serie di imprenditori presentando idee di business a una giuria di investitori per ottenere finanziamenti alla loro startup) ma che è stato invece apprezzato da Microsoft e Apple. L’idea della Grieve ha colpito Microsoft che ha chiesto di progettare l’accessorio per i suoi Surface. Con Apple sono stati siglati accordi di fornitura per apparecchiature destinate in sedi nelle quali c’è particolare attenzione per gli aspetti ergonomici. Cupertino ha previsto la distribuzione del G-Hold a membri del suo staff che lavorano nei magazzini, agli addetti alle vendite e alle divisioni che si occupano del testing di software. Tra i vantaggi di questo semplice accessorio la semplicità con la quale permette di tenere in mano un tablet, un supporto che si rivela utile in vari contesti e ambienti, con ovvi vantaggi del punto di vista ergonomico. Secondo ricercatori della University of the West of Scotland, è utile ad esempio per chi usa tutto il giorno il tablet, consentendo di ridurre dolori da sforzi ripetitivi.

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 25, 2017

“Free Wheels Onlus, Un convegno su Disabilità, esempi di normalità, amore e affettività alla Microsoft House”

Milano, 12 aprile 2017- Sì è svolto alla Microsft, un convegno su “Disabilità, esempi di normalità” e “Amore e affettività. Questa manifestazione organizzata da Pietro Scidurlo, fondatore di Free Wheels Onlus, ha accolto 7 magnifici relatori: Ferdinando Acerbi (atleta e allenatore paraolimpico equestre), Alessandro Bordini (nonostante sia non vedente a causa di un incidente, ha girato in sette anni 90 paesi da solo, in completa autonomia), Martina Gerosa (esperta nell’ambito dell’accessibilità e manager della cooperativa Accaparlante), Luca De Doris (storico archivista), Max Ulivieri (fondatore del progetto Diversamente Agibile) e Fabrizio Marta (Fondatore dell’associazione “Rotellando”). Moderatore dell’incontro è stato Claudio Arrigoni (Giornalista di RCS). “Nel secolo scorso si è transitati dalla cultura della disabilità a quella dell’integrazione e successivamente dell’inclusione. Ora l’obiettivo è entrare nella cultura delle abilità: guardare alle abilità delle persone, ognuna con la propria condizione e diversità. In questo modo, si valorizza la persona così come essa è e per quello che può esprimere, ognuno secondo la propria condizione, è risorsa per la comunità”. Cosi ha introdotto l’evento Claudio Arrigoni. Dalle parole ai fatti: Alessandro Bordini ha iniziato a raccontare che ha girato più di 90 paesi da solo ma in compagnia della gente toccando con mano la loro bontà e disponibilità durante i suoi viaggi. In un’epoca in cui viene solo messa in evidenza tanta violenza e cattiveria questo ultimo, ha dimostrato il contrario. A seguire Martina Gerosa (non udente) ha proiettato un video in cui diverse persone con differenti disabilità, sostenevano che la propria caratteristica intrinseca è un valore aggiunto e non deve essere vissuta come una tragedia personale. L’emblema del superamento dei limiti è stato ben rappresentato da Ferdinando Acerbi, campione equestre e mieloleso parziale il quale nel 2004, a causa di un incidente, ha dovuto stravolgere la sua vita. Oggi allena atleti paraolimpici equestri. A concludere questa prima sezione è intervenuto Luca De Doris, che ha proiettato un video di debutto per il festival del cinema, formato da un cast di soli attori sordi. Un reportage a seguire ha evidenziato che alla domanda:” che cosa fosse il cinema dei sordomuti”, l’opinione pubblica rispondesse: “dei film per i sordomuti con i sottotitoli”; erroneamente a ciò che si crede, questo genere cinematografico ha ampio seguito soprattutto all’estero. Purtroppo è evidente che non vengono fornite in Italia informazioni adeguate in merito. Nella seconda parte, ad affrontare il tema della sessualità sono intervenuti Max Ulivieri e Fabrizio Marta (Rotex): se il primo ha sottolineato l’importanza dell’istituzionalizzazione dell’assistente sessuale per i disabili gravi, il secondo ha parlato della sua condizione di vita da disabile omosessuale, di come è stata complicata da accettare e da gestire soprattutto da adolescente. Martina Genosa, in un commento conclusivo, ben riassume il pensiero condiviso da tutti i presenti al Convegno: “È rassicurante che tutti coloro che hanno partecipato a questo evento, sia sul palco che in platea, desiderano strutturare una società più aperta, rispettosa delle differenze, solidale, accessibile e inclusiva”.

Questo articolo lo trovate su sito DisabiliAbili

aprile 25, 2017

“Solo oggi: sconto a 19,18 su lampada LED subacqua compatibile action cam”

Se volete illuminare le riprese di action cam e reflex con una luce continua, la torcia LED di Andoer potrebbe fare al caso vostro, visto che ormai solo per oggi costa solo 19,18 euro spedizione compresa grazie ad un codice. Si tratta di un accessorio che garantisce riprese là dove la sola action camera non riuscirebbe ad essere efficiente. Macitynet lo ha messo alla prova (click qui per dare uno sguardo alla recensione). La luce che genera è potente, utile per illuminare una vasta area per più di un’ora a piena potenza o prolungare l’autonomia dimezzando la luminosità attraverso la pressione di un pulsante. Si aggancia sotto qualsiasi GoPro o una action cam che utilizza lo stesso attacco grazie alla slitta incorporata. Eventualmente si può sfruttare anche in combinazione di reflex e mirrorless, acquistando separatamente un accessorio come questo che, per soli 9 euro, permette di bloccare saldamente la torcia sulla slitta per flash delle fotocamere digitali. Questa torcia LED costa 24 euro: con il codice G4MACITY otterrete uno sconto sull’acquisto pagandola 19,18 euro. Lo sconto scade oggi, martedì 25 aprile alla mezzanotte

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 25, 2017

“Ultimi giorni di sconto su supporto da auto per smartphone, si infila nello slot CD: 9,59 euro”  

Se non volete ingombrare la bocchetta di areazione dell’automobile con un supporto per agganciare lo smartphone in auto ma la posizione vi aggrada, potete andarci vicino con la soluzione di Mpow che si infila nello slot CD dell’autoradio che vi diamo la possibilità di comprare, solo per qualche giorno, a soli 9,59 euro grazie ad un nostro codice. Come accennato questo supporto non si aggancia alla griglia, bensì si infila nel lettore CD. E’ quindi la scelta migliore di chi ascolta unicamente la radio o trasmette la musica all’impianto tramite collegamento AUX o Bluetooth, in quanto il suo utilizzo blocca l’accesso a qualsiasi CD. Si aggiunge e rimuove in un attimo e permette di agganciare qualsiasi smartphone, anche i phablet con display fino a 5,5 pollici. Questo accessorio non ha una ganascia per bloccare il telefono, ma una piastra magnetica. Una volta inserita la lastra in metallo tra la custodia e il telefono (oppure applicata la lastra al dorso del telefono se siete più… avventurosi) il gioco è fatto. Il cellulare lo applicherete e resterà ben saldo usando solo una mano senza aprire e chiudere la culla. Una volta attaccato lo potrete ruotare in libertà a 360 gradi, potendo così sistemarlo agevolmente sia in posizione verticale, sia in quella orizzontale, oltre a permettere di inclinare il dispositivo verso il guidatore nel caso in cui decida di sfruttarlo come navigatore GPS. Il prezzo di listino è già molto basso, 12 euro, ma potrete pagarlo meno inserendo il codice KVYH6UBY nel carrello prima dell’acquisto: in questo modo scenderà a 9,59 euro. Lo sconto scade venerdì a mezzanotte

Questo articolo lo trovate su sito Macity

Tag:
aprile 24, 2017

“Per Perico (Prealpi) e Tognozzi (Valdinievole) vittorie limpide.”

Tutto secondo copione per l’equipaggio Perico-Turati che vincono il Rally Prealpi Orobiche, tornato a disputarsi, grazie ad una loro ottima prestazione che li ha visti vincitori in tutte le 6 prove speciali disputate con la loro Skoda Fabia R5 (PA Racing). Le tre prove speciali in programma erano: la storica ed immancabile “Selvino”, “Ambriola” e “Zambla” da fare per due volte. Nella classifica assoluta sul podio troviamo Capelli-Colombo (Ford Fiesta R5- Roger Tuning) e Giaconia-Torri (Ford Fiesta R5). Ieri vi abbiamo scritto della prima parte del Rally Valdinievole e del probabile duello tra le Skoda di Artino e Tognozzi. Il duello, purtroppo, non c’è stato. Sulla ps 5 Artino-Demari escono in una cunetta interrompendo la speciale. Da quel momento per Gabriele Tognozzi li gara si fa in discesa.Le tre speciali vengono vinte: due da Pinelli (Ford Fiesta R5) e per l’appunto il futuro vincitore Tognozzi. Grazie alle due ps vinte, PInelli, riesce ad arrivare al secondo posto e lasxiare al terzo assoluto la Peugeot 306 Maxi di Lenci.

Questo articolo lo trovate su sito Rally.it

Tag: